Ultim'ora

Coldiretti Treviso non ne può più dei “leoni da tastiera”, che purtroppo, si legge in un nota, "vengono ripresi anche dai media come se fossero fonti attendibili" e legittime a denigrare chiunque gli capiti a tiro: “La misura è colma e direi che si comincia a rasentare il ridicolo con titoloni nel web che portano solo a spaventare i consumatori colpendoli con esagerazioni e mezze verità. Sappiamo che se si raggira la legge si viene perseguiti e allo stesso modo se si strumentalizzano notizie per andare oltre la verità bisognerebbe prevedere pene severe – sottolinea Walter Feltrin, presidente di Coldiretti Treviso – continuare a sentir parlare della presenza di residui nel vino come fosse il peggior dei mali, quando sono sotto la soglia consentita dalla legge, è davvero incredibile e dannoso".

Via libera della Giunta comunale di Treviso, all’intitolazione di un’area di circolazione, un edificio o altro spazio pubblico alla memoria del maestro  vetraio Marco Varisco senior (1908-1980) in considerazione dell’onore reso alla città con le sue opere. La proposta è stata avanzata dalla Fondazione Oltre il Labirinto onlus, da anni legata alla famiglia Varisco e in particolare a Marco, presidente dell’associazione XI di Marca e da sempre a fianco della Fondazione e dei suoi ragazzi.

Secondo un test del mensile "Il salvagente", che sara' pubblicato a giugno, le analisi effettuate su 12 etichette di prosecco hanno rilevato una media di sei pesticidi per bottiglia. "In un caso sono stati rinvenuti ben sette fungicidi, tra questi anche il folpet, vietato sia nell'agricoltura convenzionale che in quella bio", evidenzia il consigliere regionale veneto Andrea Zanoni (Pd), secondo cui "le belle parole della giunta e del suo presidente sugli incentivi per una produzione sostenibile sono solo slogan a uso e consumo di taccuini e telecamere".

Negli ultimi giorni sono saliti a 33 i morti sul lavoro in Veneto. E Treviso, con 10 decessi, e' la provincia piu' colpita d'Italia. Lo segnala la Cgil del Veneto riportando i dati elaborati dall'Osservatorio indipendente di Bologna, in occasione del lancio della manifestazione organizzata insieme a Cisl e Uil nella giornata di sabato 26 maggio a Padova. Il concentramento e' previsto alle 9.30 in piazzale della stazione, poi il corteo si portera' in piazza Garibaldi, dove si terranno i comizi dei segretari generali di Cgil, Cisl e Uil del Veneto, Christian Ferrari, Gianfranco Refosco, Gerardo Colamarco.

Un sacerdote è morto dopo essere scivolato in un canalone sul Monte Baldo. Si chiamava don Carlo Cristani ed era uno dei sacerdoti della parrocchia di Caprino Veronese. Il prelato, ieri, era andato a fare un'escursione da solo sul versante trentino senza fare più ritorno. Dopo aver raggiunta la cima Longino, nel fare ritorno al parcheggio di Malga Artilone (Trento), per cause in corso accertamento, il sacerdote è scivolato in un canalone sul versante veronese.

Ininterrotta da 9 anni, la crescita continua: l'export del Nordest tocca il record di 32,1 miliardi e registra un avanzo commerciale di 20,5 mld, circa un terzo del totale distrettuale italiano, grazie soprattutto agli scambi commerciali con Francia (+201,1 milioni), Cina (165,7 milioni), Polonia e Russia (+152,3 milioni per entrambe). Il dato emerge dal Monitor sul quarto trimestre 2017 dei distretti industriali del Triveneto, curato dalla Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo.

Pasta Zara e' una delle piu' importanti aziende venete ed italiane", e' "la prima esportatrice di pasta italiana nel mondo ed il secondo produttore nel Paese", ma purtroppo e' anche una delle "molte aziende che hanno solidita' produttiva, nome, storia e parametri oggettivamente solidi e che si trovano in difficolta' finanziarie, anche gravi, a causa delle due banche venete", ovvero la Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Lo afferma l'assessore Veneto al Lavoro, Elena Donazzan, intervenendo sulla vicenda dell'azienda che conta circa 500 dipendenti e ha stabilimenti in Veneto ed in Friuli Venezia Giulia, e che in queste ore sta rischiando il fallimento per problemi finanziari, nonostante i risultati raggiunti nella produzione e nelle vendite.

"Intervenire con tempestivita' su un'emergenza sociale". A dichiararlo il Senatore Questore UDC Antonio De Poli, nel commentare i dati regionali e nazionali emersi dal sondaggio dell'Ulss 3 in collaborazione con i sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil di Venezia che rivelano tra gli anziani una propensione al gioco d'azzardo. "Dodici giocatori su cento sono ad alto rischio ludopatia. Se in Italia si conta un 5,6% di giocatori over 65 a rischio ludopatie, nel territorio di Favaro Veneto, Marcon e Quarto la percentuale sale al 12. Dati piu' alti rispetto alla media nazionale.

“Contarina? Dal punto di vista della gestione dei rifiuti è un’eccellenza, a Treviso in cinque anni siamo arrivati a riciclare oltre l’85 per cento. Percentuale invidiabile e sicuramente un ottimo traguardo raggiunto, grazie, e lo devo dire, ai nostri cittadini che hanno cambiato le loro abitudini a favore di una città più sostenibile che guarda al futuro, che si impegna per lasciare questo mondo meglio di come lo ha trovato. Troviamo però inaccettabile una cosa: che si chieda ai trevigiani di pagare per dei servizi aggiuntivi e che i risultati non siano quelli sperati. Soprattutto per quanto riguarda la pulizia delle strade”. Lo ha affermato il sindaco di Treviso Giovanni Manildo.

Il crollo demografico mette in allerta le istituzioni. Domani alle ore 15,30 la Quinta Commissione del Consiglio regionale del Veneto ha in agenda l’audizione con il Forum veneto delle associazioni familiari in merito alle politiche familiari ed in particolare al grave crollo demografico nel territorio veneto. Vi parteciperanno Marco Scarmagnani presidente del Forum con i consiglieri Alessandra Donà e Adriano Bordignon.

“La vicenda drammatica del piccolo Alfie non può lasciarci solo pensosi e tristi. Deve, piuttosto, portare a una riflessione pacata e che aiuti a maturare una posizione per cui i diritti dei deboli – innanzitutto di un bambino e poi dei due giovani genitori – non siano ‘diritti deboli’”. Lo afferma il patriarca di Venezia, mons. Francesco Moraglia, sulla vicenda del piccolo Alfie, che “ha faticato a catturare l’attenzione di molti, ma, alla fine e contro tanti ostacoli, vi è riuscita. E questo bambino, anche grazie ai media, è diventato davvero ‘figlio nostro’ e ‘figlio del mondo’. La vicenda è molto triste perché chiama in causa la civiltà e la cultura, il diritto e la giustizia, le istanze etiche attorno a cui si fonda la vita di un intero Paese, di molti popoli, di una nazione e di un intero continente, l’Europa”.

Il Regno Unito fa ancora parte dell'Unione europea e pertanto, dal momento che ad Alfie Evans e' stata riconosciuta la cittadinanza italiana che garantisce la libera circolazione all'interno dell'Unione, impedendo il suo trasferimento in Italia "il Regno Unito viola le convenzioni europee". Lo afferma l'assessore veneto ad Istruzione, Formazione e Lavoro Elena Donazzan (Fi), annunciando l'invio di una lettera al capo dello Stato "affinche' intervenga contro questa ingiustizia". Evidentemente nel Regno Unito "i bambini sono considerati proprieta' dello Stato, oggetti e non soggetti" e "i genitori sono estromessi dalla possibilita' di difenderli", attacca Donazzan. "Sono vicina con la preghiera al piccolo Alfie, il cui Paese sta giudicando la vita meno importante del costo per le cure", conclude.

“Scompare un uomo politico che ha caratterizzato una stagione della vita amministrativa del Veneto”. Sono parole del presidente della Regione Luca Zaia alla notizia della morte di Gianfranco Cremonese, politico della Dc, che è stato il terzo presidente della Regione del Veneto dopo le due legislature sotto la presidenza di Angelo Tomelleri (esclusa la breve parentesi di Pietro Feltrin nella prima legislatura regionale) e quelle di Carlo Bernini a cui subentrò nel 1989 quando fu nominato ministro dei trasporti, dopo essere stato proprio con Bernini anche assessore regionale all’agricoltura.

Lo scorso 22 marzo il tavolo del ministero dell'Economia e delle finanze per gli adempimenti regionali sulla spesa sanitaria ha accertato la condizione di equilibrio del Servizio sanitario veneto per il 2017. E ora la giunta regionale da' il via al riparto di 149 milioni di finanziamenti alla Gsa (Gestione sanitaria accentrata) non ancora utilizzati. Lo afferma il presidente della Regione veneto, Luca Zaia, spiegando che la Gsa del 2017, che e' di fatto "una delle voci del riparto del Fondo sanitario nazionale", ammontava a "421,7 milioni di euro erogati ad Azienda Zero, dei quali oltre 272 utilizzati e oltre 149 milioni non utilizzati".

Il bollettino del Centro funzionale decentrato della Protezione civile del Veneto segnala il protrarsi anche domani venerdì 13 dello stato di allerta per rischio idrogeologico nei bacini montani e pedemontani del Piave, Brenta, Bacchiglione e Alpone. In particolare, a seguito delle piogge consistenti nelle aree montane e collinari centro-occidentali delle ultime 24 ore, la portata di fiumi e torrenti del Bellunese, del Vicentino e dell’alta Marca è in aumento e gli alti livelli idrometrici si protrarranno  per l’intera giornata di domani.

Questa mattina, a San Floriano di Castelfranco Veneto, è morto don Olivo Bolzon. Le esequie, presiedute dal Vescovo Gianfranco Agostino Gardin, saranno celebrate presso la chiesa parrocchiale di San Floriano di Castelfranco, lunedì 16 aprile alle ore 10.

"Non ci facciamo dettare l'agenda da nessuno. Il sindaco di Quinto pensi al bene dei suoi cittadini - replica così il primo cittadino di Treviso Giovanni Manildo alle dichiarazioni del sindaco di Quinto Mauro Dal Zilio - Per quanta riguarda Treviso, per il bene dei nostri cittadini, continueremo sulla strada già intrapresa. Chiederemo a Enac di inviarci un tecnico in grado di illustraci le ricadute della sperimentazione. Non accetteremo nessun diktat a priori e soprattutto - chiude - un aumento incondizionato e non sostenibile dei voli".

l servizio di telesoccorso in Veneto compie 30 anni e, a partire dal 1 gennaio 2018, diventa completamente gratuito. "È un servizio di base per la domiciliarita', indispensabile per assicurare alle persone anziane e piu' fragili il diritto a rimanere a casa propria", spiega l'assessore regionale al Sociale, Manuela Lanzarin, ricordando che nel giugno 1987 la Regione Veneto e' stata la prima in Italia ad istituire il servizio, "presidio di sicurezza sociale e sanitaria di cui ogni anno si avvalgono circa 24mila persone".

l governatore del Veneto Luca Zaia ha invitato tutti i parlamentari neoeletti in Veneto ad un incontro il prossimo 9 aprile, in modo da presentare le richieste sull'autonomia. "Io penso sia doveroso salutare tutti i parlamentari neoeletti in Veneto e ricordare che tutti, o quasi, diciamo il 99% di loro si e' espresso a favore dell'autonomia, quindi adesso chiediamo si passi dalle parole ai fatti", dichiara oggi Zaia a "Radio Stella".

Matteo Salvini "ha portato al Quirinale istanze forti, come l'autonomia delle Regioni che la chiedono". E questa "e' musica per le orecchie dei Veneti che hanno sposato questa sfida andando a votare si' all'autonomia in 2,5 milioni". Cosi' il governatore del Veneto, Luca Zaia, commenta quanto dichiarato da Salvini all'uscita delle consultazioni con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la formazione del nuovo governo.

“25 giorni di “numero chiuso”, da qui a luglio, per i camion in transito al Brennero (oggi è uno di quelli). Un provvedimento unilaterale del governo del Tirolo austriaco che pesa come un macigno per le nostre imprese ma che è avvenuto nella totale indifferenza del nostro Paese. Un blocco alla libera circolazione che va contro i principi fondanti della Costituzione Europea da parte di uno Stato membro”. È la denuncia di Nazzareno Ortoncelli leader degli autotrasportatori di Confartigianato Imprese Veneto.

Un aereo da turismo privato, replica di un apparecchio storico utilizzato nel corso della Seconda Guerra Mondiale, è atterrato con una manovra d'emergenza in un'area golenale del fiume Piave poco dopo essere decollato da una pista a Spresiano. I due occupanti sono rimasti illesi. A far intervenire i vigili del fuoco sono stati alcuni automobilisti in transito sul vicino ponte autostradale. Alla base dell'evento pare vi sia stato un anomalo funzionamento del motore. Sul posto sono intervenuti anche Suem e carabinieri.

 “Adesso i numeri” per fare un governo “non ci sono, tra qualche giorno speriamo che ci siano. La mia ambizione è fare il presidente del Consiglio però non è una pregiudiziale, io non ho l’arroganza di dire ‘o io o nessuno'”. Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, arrivando a Ischia dove è in vacanza per la Pasqua. “Con i 5 stelle stiamo ragionando, se poi questo ragionamento andrà lontano o si fermerà non sono in grado di dirlo adesso, l’importante sono le cose da fare”, continua. 

Tra oggi pomeriggio e sabato sono previste precipitazioni più diffuse sulle zone centro settentrionali, anche a carattere di rovescio o locale temporale. Quantitativi anche consistenti su zone montane e pedemontane, localmente abbondanti in montagna. Il limite della neve sarà intorno a 1500-1800 m. venerdì, in abbassamento sabato fino a 1100-1300 m. Sulla base della situazione meteo, il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha emesso avvisi contenenti lo stato di allertamento per criticità idrogeologica e per rischio valanghe.

Uffici aperti dalle 7 della mattina, prenotazioni on line, orario continuato nelle sedi principali e aperture il sabato. Il 3 aprile si apre ufficialmente la campagna fiscale del Caf Cisl dei territori di Belluno e Treviso. Il Centro per l’assistenza fiscale della Cisl si è attrezzato con numerose novità per garantire alle oltre 60 mila persone che mediamente ogni anno si rivolgono ai suoi sportelli per la compilazione del modello 730 un servizio sempre più efficiente e veloce, dalla prenotazione fino alla presentazione della pratica.

Un vero e proprio blitz quello organizzato ieri dalla Regione Veneto in 34 case di riposo sparse in tutto il territorio, per verificare che il trattamento dei pazienti rispetti gli standard. In totale sono stati controllati a sorpresa da apposite commissioni circa 3.700 posti letto, che rappresentano il 10% dell'offerta totale del Veneto. "I risultati non sono drammatici anche se ci sono casi da bollino rosso", ammette il governatore Luca Zaia. Su 34 strutture controllate 25 hanno avuto un giudizio complessivo positivo, 2 un giudizio intermedio e 7 negativo.

"Perche' il Coni non ha aspettato il 31 marzo e ha bruciato i tempi", indicando al Cio Milano e Torino come candidate a sede delle Olimpiadi invernali 2026, ed escludendo cosi' Cortina? A chiederlo e' il senatore veneto Antonio De Poli (Udc), auspicando che "Cortina possa giocare a pieno titolo la possibilita' di questa candidatura che rappresenta una grande opportunita' per il nostro territorio".

“E’ mia premura confermarle con la presente il forte e convinto sostegno della Regione del Veneto alla manifestazione d’interesse della città di Cortina d’Ampezzo alla candidatura ad ospitare i Giochi Olimpici Invernali per l’edizione 2026”. Comincia con questa frase una lettera inviata oggi dal Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia al Presidente del Coni Giovanni Malagò, in relazione alle candidature italiane alle Olimpiadi Invernali del 2026.