Chiesa

Il segretario generale della Cei, Nunzio Galantino, ne ha parlato al convegno su "Nuovi media e nuovo umanesimo", in occasione dei dieci anni del Direttorio Cei sulle comunicazioni sociali. Relazioni di monsignor Claudio Giuliodori e di Domenico Pompili. Tavola rotonda con i direttori dei media cattolici (Avvenire, RadioInblu, Tv2000, Sir, Settimanali cattolici aderenti alla Fisc)

Con una messa solenne nella festa dell'Immacolata il vescovo di Mantova, mons. Roberto Busti, ha ricordato a Riese san Pio X a conclusione del centenario della morte

“Non più schiavi, ma fratelli”: è il tema del messaggio del Papa per la XLVIII Giornata mondiale della pace che si celebrerà il 1° gennaio 2015. Oltre all’immenso lavoro delle Congregazioni religiose, occorre anche “un triplice impegno a livello istituzionale di prevenzione, di protezione delle vittime e di azione giudiziaria” da parte di Stati, organizzazioni intergovernative e imprese.

La novità dei Lineamenta della XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei vescovi, che si svolgerà dal 4 al 25 ottobre 2015, è costituita dalle 46 domande che scandiscono questa seconda fase di ascolto della Chiesa in tutto il mondo.

Padre Claudio Monge, da dodici anni vive a Istanbul e racconta le fatiche dei cristiani: "Non abbiamo a che fare con una politica di ostruzionismo nei confronti della Chiesa cattolica quanto piuttosto con una politica guardinga nei confronti degli stranieri e la Chiesa cattolica è costituita fondamentalmente da stranieri".

Diffusa la Traccia per il 5° Convegno ecclesiale nazionale sul tema "In Gesù Cristo il nuovo umanesimo". Sull'esempio di Papa Francesco e sull'onda della "Evangelii Gaudium", bisogna "uscire, annunciare, abitare, educare, trasfigurare".

Oggi la Chiesa, ha detto il Papa, ci pone dinanzi come modelli i nuovi Santi che, “proprio mediante le opere di una generosa dedizione a Dio e ai fratelli, hanno servito, ognuno nel proprio ambito, il regno di Dio e - ha proseguito - ne sono diventati eredi”.

Papa Francesco agli oltre 800 missionari, religiose, consacrate e laici: "Uscire è non rimanere indifferenti alla miseria, alla guerra, alla violenza delle nostre città, all’abbandono degli anziani, all’anonimato di tanta gente bisognosa e alla distanza dai piccoli".

Domenica 23 novembre papa Francesco riconoscerà ufficialmente, additandola alla chiesa universale, la santità di Giovanni Antonio Farina, che fu vescovo di Treviso dal 1850 al 1860. Alle ore 10 in piazza san Pietro il Pontificale della canonizzazione. Presenti molti trevigiani insieme al Vescovo. La diretta su Tv2000 e BluradioVeneto

In tutte le nostre parrocchie domenica 23 preghiamo e aiutiamo con le nostre offerte il Seminario, impegnato, come ha ricordato papa Francesco nell'incontro a Roma il 10 settembre, a formare “uomini misericordiosi"

Ventidue anni dopo Giovanni Paolo II, il Papa alla Conferenza internazionale sulla nutrizione. Espressa la consapevolezza che "mentre si parla di nuovi diritti l'affamato è lì, all'angolo della strada". Pressante invito a non fare del cibo una merce e di essere "liberi da pressioni politiche ed economiche".

“L’incontro con la misericordia di Cristo sta al centro della nostra vita cristiana, della nostra chiamata - scrivono due parroci -. E e pagine più belle della nostra vita di preti, nelle varie comunità, hanno sempre avuto come protagonista proprio la misericordia di Dio". Continuano, in vista della Giornata del Seminario, i contributi alla riflessione sul tema della misericordia

La vita e la formazione permanente dei presbiteri al centro della 67ª Assemblea generale della Cei ad Assisi. Il monito del card. Bagnasco nella prolusione: "E' irresponsabile indebolire la famiglia, creando nuove figure - seppure con distinguo pretestuosi che hanno l'unico scopo di confondere la gente e di essere una specie di cavallo di troia di classica memoria - per scalzare culturalmente e socialmente il nucleo portante della persona e dell'umano".

Nato a Moncalieri (Torino) da genitori della nostra diocesi (la mamma era di Piombino Dese, il papà di Castelminio), morì per un tumore osseo offrendo le sue sofferenze per i sacerdoti, i missionari e la salvezza dei peccatori

Entrando in Seminario, ogni giovane sceglie e accoglie la vita comunitaria. È in questo contesto che può verificare la propria vocazione perché ha la possibilità di vivere la comunione fraterna, il servizio reciproco, il dedicarsi alla comunità.

Presentato oggi il Messaggio del Consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana per la 37ª Giornata nazionale per la vita (1° febbraio 2015), Osservano i vescovi: “La denatalità avrà effetti devastanti sul futuro: i bambini che nascono oggi, sempre meno, si ritroveranno ad essere come la punta di una piramide sociale rovesciata".

‘Uscire, annunciare, abitare, educare, trasfigurare’. Cinque parole chiave che hanno guidato i lavori dell’Assemblea, proiettata verso il convegno di Firenze e caratterizzata dagli interventi di Triani e Goisis.

Sono i tre punti fondamentali attorno ai quali è ruotato il lungo discorso di Papa Francesco ai partecipanti all’Incontro mondiale dei Movimenti Popolari, ricevuti nell’Aula Vecchia del Sinodo in Vaticano, durante il quale il Papa ha detto che bisogna rivitalizzare le democrazie, sconfiggere la fame e la guerra, garantire a tutti la dignità, soprattutto ai più poveri e marginalizzati.

Le parole che il Papa ha voluto pronunciare a chiusura dei lavori, valgono per tutti i credenti. Non solo, dunque, per tutti i vescovi e per tutti i pastori. Francesco ci ha offerto la strumentazione spirituale, ancor prima che metodologica, per vivere con purezza d'animo e onestà intellettuale il percorso che ci aspetta.

Papa Francesco torna sul Sinodo: "Abbiamo seminato e continueremo a seminare con pazienza e perseveranza, nella certezza che è il Signore a far crescere quanto abbiamo seminato". Presente al rito anche Benedetto XVI - calorosamente accolto dalla folla - che da Paolo VI fu creato cardinale nel 1977. 

E' a San Donà di Piave quest'anno la veglia missionaria diocesana con l'invio di un nostro sacerdote “fidei donum", don Mauro Polo, che riceverà il mandato del Vescovo per la missione in Ciad. Durante la veglia ci sarà anche la testimonianza dei due sacerdoti vicentini rapiti in Camerun la scorsa primavera e liberati il 1° giugno, don Gianantonio Allegri e don Giampaolo Marta. L'appuntamento è nel Duomo di San Donà, alle 20.30.

In occasione della Giornata Missionaria Mondiale, quest’anno domenica 19 ottobre, l’Agenzia Fides presenta come di consueto alcune statistiche scelte in modo da offrire un quadro panoramico della Chiesa nel mondo. In Asia e Africa la crescita più consistente

Il Messaggio a conclusione del Sinodo straordinario sulla famiglia invita a camminare verso il prossimo Sinodo, fa appello ai governi e alle organizzazioni internazionali affinché promuovano "i diritti della famiglia per il bene comune”. Quanto alla Chiesa, vuole essere “una casa con la porta sempre aperta nell’accoglienza, senza escludere nessuno”.

L’11 ottobre scorso il Vescovo ha nominato, per il quadriennio 2014-2018, i membri del consiglio presbiterale, l’organismo più significativo del presbiterio con a capo il Vescovo. Sono 42 i compomenti, tra membri di diritto ed eletti.

Aabato 11 ottobre a Verona 1° convegno ecclesiale delle comunità diaconali promosso dalla Conferenza Episcopale Triveneto. Al Convegno erano presenti circa 330 convenuti.

Ribadita dai padri sinodali la necessità di "riconoscere elementi positivi anche nelle forme imperfette che si trovano al di fuori" del matrimonio sacramentale. Risuonata l'urgenza di "scelte pastorali coraggiose" su separati, divorziati non risposati, divorziati risposati.