Chiesa

"A questo atteggiamento, a questo stile di vita mariano vi chiedo di ispirarvi con fiducia ed abbandono nella testimonianza della vostra vita associativa. L’ascolto della Parola di Dio che ci chiama, l’incontro comunitario di discernimento di quanto il Signore ci chiede, siano sempre di più le caratteristiche che contraddistinguono ogni passo dell’Azione Cattolica nella Diocesi di Treviso"

Papa Francesco ha compiuto il suo 35° viaggio apostolico, a Cipro e in Grecia, lanciando un forte monito all'Europa e al mondo affinché si prendano carico della questione migratoria. Il ritorno a Lesbo per l'abbraccio con i rifugiati la preghiera ecumenica con i migranti. Fraternità e dialogo le parole-chiave. Ai giovani: "Sognate in grande".

Presentato ai sacerdoti e agli operatori pastorali. Sono previsti un Centro di ascolto e un sito internet dedicati. Il vescovo Tomasi: “Insieme ci incamminiamo e stimoliamo il passo di tutta la Diocesi verso un ascolto sempre più attento e concreto delle situazioni di disagio e di sofferenza e verso la realizzazione di condizioni sempre più accoglienti per tutti, nel rispetto dell’inviolabile dignità di ogni persona”

Per l'Azione cattolica è anche il momento di celebrare il proprio santo patrono, in molti in questi giorni hanno rinnovato la propria adesione all'associazione

Quel futuro che tante volte ci spaventa è sempre, invece, il tempo di un “Dio che viene”, e che già abita tutta la nostra storia, fino nelle sue profondità più oscure. Non è un oggetto, tra tanti, dei nostri desideri, ma il dono di una presenza che siamo chiamati ad accogliere

Giovedì 2 dicembre in mattinata un incontro di formazione, mentre in serata l'appuntamento è aperto a tutti, nella chiesa di San Nicolò a Treviso. Interverranno il vescovo Tomasi, don Gottfried Ugolini e la psicologa Lucia Boranga

L’équipe diocesana coinvolge parrocchie e uffici nella riflessione per l'accoglienza di tutti nell'itinerario di iniziazione alla vita cristiana e per l'accompagnamento durante tutto l'arco di vita

Il vescovo di Molfetta è famoso per la sua visione di "chiesa col grembiule" e il suo appassionato impegno per i poveri, per la pace e la nonviolenza. Il suo era un cristianesimo “contempl-attivo, con due t,” come amava dire lui stesso, ossia colui che “parte dalla contemplazione e poi lascia sfociare il suo dinamismo, il suo impegno nell’azione”.

Quando le potenze del mondo sembrano farla da padrone, riconoscere che un re “mite” come l’agnello sta silenziosamente guidando la storia, costituisce un incoraggiamento a portare avanti il proprio cammino senza timore, ma con la medesima mitezza

Lo scorso 16 novembre hanno affrontato questioni relative alla situazione attuale e al cammino sinodale delle Chiese in Italia e nel Nordest, dalla necessità di rilanciare la trasmissione della fede e l’annuncio del Vangelo al concreto sviluppo della vita pastorale ed ecclesiale nelle comunità diocesane e parrocchiali

Si celebra oggi giovedì 18 novembre, per la prima volta in Italia, la Giornata nazionale di preghiera per le vittime e i sopravvissuti agli abusi. “Alle vittime, chiediamo perdono ed esprimiamo tutta la nostra vicinanza umana e soprattutto disponibilità ad accogliere la loro esperienza, ascoltare la loro storia e accompagnarle secondo le loro esigenze”, dice mons. Lorenzo Ghizzoni, presidente del Servizio nazionale della Cei per la tutela dei minori e degli adulti vulnerabili.

Ad Arcade il rito di ammissione per cinque. Il nostro cammino - ha spiegato il Vescovo - è sostenuto dall'amore di Dio e con noi cammina sempre Cristo servo, di cui i diaconi sono segno e strumento

Tra le decisioni che vengono comunicate in occasione delle messe prefestive e festive quella dell'invio in missione in Ciad di don Riccardo De Biasi. Don Caratozzolo parroco a Salvatronda.

Domenica 21 novembre preghiera e sostegno in tutte le parrocchie. Accompagnare non significa guidare i giovani come se fossero seguaci passivi, ma camminare al loro fianco, consentendo loro di essere i protagonisti della loro vita, nella libertà. Siamo chiamati tutti, comunità parrocchiali e Seminario, a essere creativi come gli artigiani

Si è svolto il 6 novembre a San Nicolò l'incontro organizzato dagli uffici di Pastorale giovanile e famigliare rivolto a educatori, capi scout, animatori dei gruppi fidanzati, insegnanti, catechisti, preti, religiosi e religiose, e allenatori sportivi

Mons. Brugnotto: “Certamente non sembra opportuno un utilizzo strumentale della celebrazione eucaristica relativamente a una questione politica. Più che un ringraziamento, dispiace che in questo periodo non si sia attivato sul tema un dialogo aperto in Parlamento, così da produrre una legge capace di rispettare e tutelare tutte le persone".

I dati, rilevati dall'Ufficio nazionale per la pastorale della vocazione della Cei, mostrano che in 50 anni le nuove vocazioni in forza alla Chiesa cattolica sono diminuite di oltre il 60%. E dal 2009 al 2019 la flessione è del 28%