Chiesa
stampa

1500 Persone in festa a Treviso con il Centro della famiglia

La celebrazione eucaristica a San Nicolò domenica 13 settembre con il Vescovo e poi la festa negli spazi del Seminario sono stati un’occasione per fare memoria e rendere grazie per questi 40 anni a servizio delle famiglie e della diocesi.

Parole chiave: centro della famiglia (48), chiesa (131), treviso (1522), famiglia (210)
1500 Persone in festa a Treviso con il Centro della famiglia

Dovevano essere 3-400 persone all’inizio, poi con il passare dei giorni sono diventate quasi 1.500. Un piccolo fiume che si ingrossava, o meglio, un grande cesto di frutti di quell’Albero della vita che è stato il Centro della famiglia di Treviso. La celebrazione eucaristica a San Nicolò domenica 13 settembre con il Vescovo e poi la festa negli spazi del Seminario sono stati un’occasione per fare memoria e rendere grazie per questi 40 anni a servizio delle famiglie e della diocesi. “Noi oggi siamo chiamati ad annunciare il vangelo della famiglia, la sua bellezza - ha detto il Vescovo nell’omelia -, ma prima siamo chiamati ad accogliere, a metterci accanto e in ascolto delle situazioni concrete, per poter poi dire le parole importanti, quelle che illuminano il valore della famiglia, aiutandola a porsi dietro a Gesù”, proprio come è nel progetto delle “tre A” coniato dal Centro: accogliere, accompagnare, annunciare. Il Vescovo ha ricordato che in questi 40 anni il Centro ha reso un vasto servizio alla nostra Chiesa trevigiana, e non solo, e ha ringraziato don Mario Cusinato, che ancora oggi è direttore e anima promotrice delle iniziative del Centro. Nell’occasione sono stati festeggiati anche i suoi 50 anni di ordinazione sacerdotale. “Guardare dal presbiterio le tante persone che riempivano completamente la chiesa di S. Nicolò è stato un colpo d’occhio emozionante, come la processione all’offertorio dei bambini che portavano fiori all’altare e che mai terminava, la partecipazione in massa all’eucarestia - ammette don Mario -. Persone conosciute in tempi tanto diversi, ma che avevano il medesimo sentire, come ho avuto modo di ascoltare mentre entravano e poi all’uscita, lungo i corridoi del seminario, nella sala del Beato Longhin o nei cortili esterni per tutta la giornata. Grazie al Signore quindi, grazie alla chiesa di Treviso che ha creduto a questo istituto, lo ha fatto nascere, gli ha permesso di radicarsi sul territorio. Grazie alle tante coppie di sposi che si sono formate, che hanno dato tante energie preziose. Abbiamo fatto esperienza della comunità cristiana famiglia di famiglie, un dono prezioso in questi tempi”. Molti i sacerdoti che hanno concelebrato, oltre a don Mario Cusinato. Tra loro il vicario per la Pastorale, mons. Mario Salviato, il direttore dell’ufficio diocesano di Pastorale della famiglia, don Sandro dalle Fratte, e don Francesco Pesce, docente all’Istituto superiore di Scienze religiose.

Al termine della celebrazione si è tenuta la presentazione del volume curato da don Mario “L’albero della vita”, che racconta i pensieri, le proposte e le azioni a favore della famiglia sviluppate nel corso di 40 anni. E poi la festa, i giochi, il pranzo condiviso nei chiostri del Seminario.
“Come sposi cristiani abbiamo vissuto una preziosa esperienza di Chiesa - sottolineano Margherita e Adriano Bordignon -. Vedere tante famiglie che hanno scelto la strada dell’impegno e del prendersi cura lascia il segno nel nostro cuore. Siamo sicuri, oggi più che mai, che come famiglie abbiamo un compito speciale! Vogliamo essere testimoni credibili della gioia di essere sposi cristiani!”.
La giornata di domenica è stata l’inizio delle celebrazioni per il 40° di attività pastorale, culturale e sociale della Fondazione Centro della Famiglia. Bastano pochi numeri per dare l’idea della misura del lavoro svolto: circa 17 mila persone preparate al matrimonio; 3.800 casi di consulenza e terapia familiare; 300 coppie preparate come operatori pastorali familiari mediante un cammino formativo triennale. Nei mesi di ottobre e novembre seguiranno altri tre eventi culturali di carattere medico-scientifico, sociale e pastorale, per parlare di fertilità e pianificazione famigliare naturale, della famiglia come costruttrice di fiducia sociale e della bellezza della famiglia, proprio nei giorni conclusivi del Sinodo dei Vescovi. (Alessandra Cecchin)

1500 Persone in festa a Treviso con il Centro della famiglia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento