Chiesa
stampa

Armida Barelli sarà beata: dai promotori "gioia e gratitudine al Papa"

L’annuncio della prossima beatificazione della Serva di Dio Armida Barelli “è stato accolto con grande gioia e gratitudine per il Pontefice” dal Comitato di beatificazione e canonizzazione, che riunisce l’Azione cattolica italiana, l’Istituto secolare delle Missionarie della Regalità di Cristo e l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Parole chiave: armida barelli (1), beatificazione (4), azione cattolica (79)
Armida Barelli sarà beata: dai promotori "gioia e gratitudine al Papa"

L’annuncio della prossima beatificazione della Serva di Dio Armida Barelli “è stato accolto con grande gioia e gratitudine per il Pontefice” dal Comitato di beatificazione e canonizzazione, “insieme a tante persone che in Italia e nel mondo la ricordano e mantengono viva la sua eredità”.
Il Comitato riunisce tre delle realtà che la prossima beata ha contribuito a fondare “con la sua incessante attività di apostolato a favore della Chiesa e della società italiana”: l’Azione cattolica italiana, l’Istituto secolare delle Missionarie della Regalità di Cristo e l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Il miracolo attribuito all’intercessione di Armida Barelli è avvenuto a Prato. Il 5 maggio 1989, Alice Maggini, di 65 anni, è stata investita da un camion mentre viaggiava in bicicletta riportando una forte commozione cerebrale. I medici avevano previsto gravi conseguenze di tipo neurologico. È stato allora che la famiglia della signora ha invocato l’intercessione della Serva di Dio: “in modo scientificamente inspiegabile, Alice Maggini si è ripresa completamente – spiega una nota del Comitato – e, senza aver riportato conseguenze, ha continuato la sua vita in totale autonomia fino alla morte avvenuta nel 2012”

Fonte: Sir
Armida Barelli sarà beata: dai promotori "gioia e gratitudine al Papa"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento