Chiesa
stampa

Conosciamo i prossimi sacerdoti: Don Fabio Toscan

“Consegnarsi interamente a Lui e alle persone che il Signore ha posto nel mio cammino”

Parole chiave: ordinazioni (43), sacerdoti (82), padernello (22), seminasio (1), comunità vocazionale (8), chiesa (197), diocesi (392)
Conosciamo i prossimi sacerdoti: Don Fabio Toscan

Ho 34 anni e vengo dalla parrocchia di Padernello. Il mio percorso in Seminario è iniziato con l’ingresso in Comunità vocazionale nel 2014, dopo essermi diplomato nel 2006 all’istituto per geometri Palladio di Treviso e aver lavorato otto anni in un’azienda edile. Preziosi sono stati gli anni di formazione in Seminario, non solo per approfondire la relazione con il Signore, ma anche per l’occasione di conoscermi, scoprendo la vita spirituale.
Sono molto riconoscente al Signore, per quanto ricevuto nelle tante esperienze di questi anni.
Ho prestato servizio nella parrocchia di San Martino di Lupari, e ora, come diacono, a Caerano di San Marco dove seguo giovani, chierichetti, gruppi di Ac giovani e ragazzi, scout. Nell’ultimo periodo, ho prestato servizio all’ospedale “Ca’ Foncello” di Treviso.

Nel far memoria di persone, fatti ed eventi che hanno segnato la mia vita, sono veramente grato e riconoscente al Signore, perché lo riconosco così pienamente nell'agire e operare nella mia vita.
Posso anch’io oggi mettermi sulle tracce di san Tommaso e, davanti al Signore risorto e alla comunità cristiana, affermare con fede: “Mio Signore e mio Dio!”, riconoscendo così in Gesù Cristo veramente il Signore della mia vita. In questo tempo nel cuore ringrazio spesso per i miei genitori e familiari e per tutte le persone che mi hanno sostenuto e incoraggiato in questi anni con la loro attenzione, dedizione e semplice presenza.

Per riconoscere l’opera del Signore e del suo Spirito, c’è stato bisogno anche di molto affidamento, in particolare di fidarsi e di consegnarsi interamente a Lui e alle persone che il Signore ha posto nel mio cammino. Posso riconoscere a distanza di tempo che quell'affidamento si è fatto quotidiano; lo percepisco come un vivere giorno per giorno la mia consegna alla Parola e all’Eucarestia. Solo così ho modo di nutrirmi di Dio ed essere allo stesso tempo assorbito a mia volta dal grande corpo di Cristo che è la sua Chiesa. Sento che soprattutto nell’adorazione eucaristica, quando mi presento a Lui con la mia umanità e povertà, faccio esperienza che quel “povero” pane mi interpella.

Molto tempo fa tutto è iniziato da quel pane spezzato e consegnato da Gesù ai primi discepoli e poi alle prime comunità cristiane. Proprio quel pane tra pochi giorni viene nelle mie mani.
Il mio augurio e la mia preghiera, soprattutto per i giovani, è che ogni vocazione sia sempre più sostenuta dal Signore e guidata dalla forza del suo Spirito, in un affidamento quotidiano crescente.

Tutti i diritti riservati
Conosciamo i prossimi sacerdoti: Don Fabio Toscan
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento