Chiesa
stampa

Convertirsi all’amore verso il prossimo

La Quaresima è un tempo “forte”, “un punto di svolta che può favorire in ciascuno di noi il cambiamento, ha detto papa Francesco all'udienza generale di oggi.

Parole chiave: papa francesco (855), quaresima (80), udienza generale (4)
Convertirsi all’amore verso il prossimo

La Quaresima è un tempo “forte”, “un punto di svolta che può favorire in ciascuno di noi il cambiamento, la conversione, per uscire dalle abitudini stanche e dalla pigra assuefazione al male che ci insidia”. A ricordarlo è stato il Papa, che ha iniziato la catechesi di oggi ricordando che “nel tempo quaresimale la Chiesa ci rivolge due importanti inviti: prendere più viva consapevolezza dell’opera redentrice di Cristo” e “vivere con più impegno il proprio battesimo”. “La consapevolezza delle meraviglie che il Signore ha operato per la nostra salvezza - ha spiegato il Papa - dispone la nostra mente e il nostro cuore ad un atteggiamento di gratitudine verso Dio, per quanto ci ha donato, per tutto ciò che compie in favore del suo Popolo e dell’intera umanità”. E' da qui che “parte la nostra conversione”, che è “la risposta riconoscente al mistero stupendo dell’amore di Dio”. “La Quaresima giunge a noi come tempo provvidenziale per cambiare rotta, per recuperare la capacità di reagire di fronte alla realtà del male che sempre ci sfida”, ha detto il Papa, secondo il quale “la Quaresima va vissuta come tempo di conversione, di rinnovamento personale e comunitario mediante l’avvicinamento a Dio e l’adesione fiduciosa al Vangelo”.

“Guardare con occhi nuovi ai fratelli e alle loro necessità”, l’altro imperativo per il tempo di preparazione alla Pasqua. “La Quaresima è momento favorevole per convertirsi all’amore verso il prossimo”, le parole del Santo Padre: “un amore che sappia fare proprio l’atteggiamento di gratuità e di misericordia del Signore”. “Meditando i misteri centrali della fede, la passione, la croce e la risurrezione di Cristo - ha assicurato il Papa - ci renderemo conto che il dono senza misura della Redenzione ci è stato dato per iniziativa gratuita di Dio”. “Rendimento di grazie a Dio per il mistero del suo amore crocifisso, fede autentica, conversione e apertura del cuore ai fratelli”: sono questi gli “elementi essenziali per vivere il tempo della Quaresima”, ha sintetizzato il Papa invocando “la protezione e l’aiuto della Vergine Maria, la prima credente in Cristo”, per “accompagnarci nei giorni di preghiera intensa e di penitenza, per arrivare a celebrare, purificati e rinnovati nello spirito, il grande mistero della Pasqua del suo Figlio”.

Il Papa ad Ariccia per gli esercizi spirituali

Papa Francesco sarà il primo Papa a non fare gli esercizi spirituali di Quaresima in Vaticano: a confermare la notizia già annunciata con il calendario degli impegni di marzo e aprile è il programma dettagliato della settimana, che comincerà il 9 marzo e terminerà il 14. Alle ore 16 di domenica 9 marzo - informa la Prefettura della Casa Pontificia - il Papa prenderà il pullman insieme ai vescovi e ai cardinali, dal piazzale Petriano di fronte all’Aula Paolo VI. Alle 16.45 è previsto l’arrivo e la sistemazione presso la Casa Divin Maestro; alle 18 i vespri, la meditazione introduttiva e l’adorazione eucaristica, seguite alle 19.30 dalla cena. Tutte le meditazioni della settimana di esercizi in preparazione alla Pasqua saranno tenute da monsignor Angelo De Donatis, parroco di san Marco Evangelista al Campidoglio.

Molto intensa la giornata-tipo degli esercizi, a cui sono stati invitati i capi dicastero della Curia Romana con i loro vice: si comincia alle 7.30 con la concelebrazione eucaristica, seguita dalla colazione alle 8.30 e dalla meditazione alle 9.30. Il pranzo è alle 12.30, mentre la meditazione pomeridiana è fisata alle 16. Alle 18 i vespri e l’adorazione eucaristica e alle 19.30 la cena. Unica “variazione” allo schema-tipo delle giornate che i prelati passeranno ai Castelli Romani, la giornata di venerdì 14: alle 7.30 la concelebrazione eucaristia, alle 8.30 la colazione seguita alle 9.30 dalla meditazione. Alle 10.30, è prevista la partenza e il rientro in Vaticano, sempre a bordo del pullman.

Convertirsi all’amore verso il prossimo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento