Chiesa
stampa

Corsa dei Miracoli: più di 3 mila chilometri di solidarietà

L'iniziativa promossa dalla Caritas tarvisina ha coinvolto diversi istituti scolastici del territorio e ha raccolto fondi per il progetto "Emmanuel" che donerà ai bambini di Niamtougou, in Togo, le biciclette per andare a scuola

Corsa dei Miracoli: più di 3 mila chilometri di solidarietà

Un totale di 1.580 chilometri in 2.469 giri: questa è “solo” la distanza che hanno percorso i ragazzi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Mussolente che hanno partecipato alla Corsa dei Miracoli 2021, correndo nel parco della Vittoria. La somma dei chilometri è però ben più alta, perché alla “competizione solidale” hanno partecipato anche una cinquantina di studenti del Collegio salesiano Astori, percorrendo 526 chilometri, numerose classi della scuola primaria del Collegio Pio X, raggiungendo quasi 1.000 km, e una classe della scuola primaria Edmondo De Amicis.

Iniziativa promossa dalla Caritas in collaborazione con gli Istituti scolastici

L’iniziativa, promossa dalla Caritas diocesana in collaborazione con dirigenti e insegnanti degli istituti aderenti, è una giornata di corsa un po’ speciale.

Le regole sono semplici: dopo un approfondimento in classe sul tema del diritto allo studio, gli studenti si alzano dai banchi di scuola per correre a sostegno dei loro coetanei meno fortunati. Si gareggia, insomma, in nome della solidarietà e dei diritti.

Gli studenti che hanno partecipato quest’anno, tra il 15 maggio e il 1∞ giugno, hanno dovuto trovare delle modalità creative per gareggiare, visto il periodo di emergenza sanitaria, correndo nei propri giardini, oppure nel parco cittadino come nel caso di Mussolente, o nel cortile della scuola.

Tuttavia, hanno aderito numerosi e con entusiasmo, recuperando, a detta degli insegnanti, quei momenti di socializzazione che la pandemia ha messo a dura prova.

Per ogni tratto percorso, i giovani corridori hanno raccolto una piccola somma corrisposta da parte di uno “sponsor” (amico, genitore, zio/a, nonno/a…).

Questo segno concreto di solidarietà sarà inviato ai bambini della città di Niamtougou, in Togo, a sostegno del progetto “Emmanuel” gestito dalla nostra Chiesa Sorella. Pertanto, grazie all’impegno dei ragazzi della Diocesi, la casa di accoglienza di Niamtougou riceverà delle biciclette che permetteranno ai bambini di raggiungere la scuola locale.

Occasione speciale per costruire ponti in questo tempo di difficoltà

Il fatto che quest’anno l’iniziativa abbia avuto un significato singolare, lo attesta in modo particolare una delle testimonianze giunte dai docenti: “La corsa è stata un'occasione speciale per costruire ponti: tra noi insegnanti, tra alunni e famiglie. I ragazzi hanno accolto con gioia ed entusiasmo la proposta, si sono lasciati coinvolgere e hanno vissuto da protagonisti le varie attività. Per molti è stata l'occasione per scoprire un mondo molto diverso dal loro che li ha colpiti in fondo al cuore: si sono emozionati, alcuni hanno pianto, hanno riso, hanno corso fino a che il fiato non è finito e anche oltre perché a farlo erano insieme e soprattutto avevano un obiettivo da realizzare! Il risultato è stato molto più grande di ogni aspettativa”.

Con gratitudine per tutti coloro che collaborano, come questi insegnati e ragazzi, nel “costruire ponti” tra realtà diverse del mondo, accrescendo la conoscenza reciproca e la comunione, attendiamo con speranza di correre ancora il prossimo anno, più numerosi e solidali che mai. 

Tutti i diritti riservati
Corsa dei Miracoli: più di 3 mila chilometri di solidarietà
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento