Chiesa
stampa

"Due sere giovani" a Treviso per gli adulti del futuro

“Per quali valori vale la pena vivere?” e “Per quale valore sono disposto a morire?”. Queste sono le domande a cui sono partiti i promotori del settore giovani di Ac. Primo appuntamento venerdì 26 gennaio con Claudia Francardi e di Irene Sisi, due donne unite dal dolore e dalla forza del perdono.

Parole chiave: dueseregiovani (1), ac (390), futuro. ac (1), azione cattolica (66), giovani (284), diocesi treviso (172)
"Due sere giovani" a Treviso per gli adulti del futuro

Come di consueto, la “Due sere” per giovani, pensata dal settore Giovani di Ac diocesano per tutti i giovani dai 18 ai 30 anni anima l’inizio di questo nuovo anno, con una novità: l’auditorium San Pio X di Treviso accoglierà i giovani in due venerdì consecutivi, per dare maggiore possibilità di partecipare a lavoratori e studenti fuori sede.
Essere “Custodi del futuro” è il tema dell’edizione: custodire un’eredità da tramandare è ciò che quest’anno sta particolarmente a cuore all’Ac che festeggia i suoi 150 anni dalla fondazione. Per i giovani, in particolare, questo tema ha suscitato la riflessione sul mondo giovanile, spesso screditato, certamente fragile e dai contorni incerti. Le serate vogliono invece dare luce ai tratti promettenti e incentivanti dell’età giovanile in generale e di ciascun giovane.
Nei mesi scorsi è stato chiesto ai giovani attraverso le equipes vicariali, la consulta di Pastorale giovanile e i contributi singoli di dare una risposta a queste due domande: “Per quali valori vale la pena vivere?” e “Per quale valore sono disposto a morire?”. Il desiderio era quello di guardare all’essenzialità della vita dei giovani, che è fonte di luce per il mondo perché ha tanti valori per i quali vivere, ma che è fonte di luce soprattutto per quel valore per cui è disposto a morire, che lo porterà a diventare protagonista nel mondo per aver sposato quel valore fino in fondo. I contributi raccolti verranno ripresi dagli ospiti: venerdì 26 gennaio, “Ne vale la pena”, con la testimonianza di Claudia Francardi e di Irene Sisi, due donne unite dal dolore e dalla forza del perdono (pagina Facebook “Amicainoabele”); venerdì 2 febbraio, “Come fari nella notte”, interviene don Michele Falabretti, direttore del servizio nazionale per la Pastorale giovanile.

Tutti i diritti riservati
"Due sere giovani" a Treviso per gli adulti del futuro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento