Chiesa
stampa

Emergenza Ucraina: modalità di aiuto per parrocchie e altre realtà ecclesiali

La Diocesi di Treviso, attraverso la Caritas, in relazione all’Emergenza legata a quanto sta accadendo in Ucraina, offre ai parroci, alle parrocchie e alle realtà ecclesiali alcune indicazioni attraverso il vicario generale e il direttore della Caritas.

Parole chiave: guerra in ucraina (51), ucraina (179), guerra (271), pace (264), invasione ucraina (5), solidarietà (184), aiuti (27), profughi (254), accoglienza (198), diocesi (475), diocesi treviso (212), caritas (314), caritas tarvisina (62), raccolta (44)
Emergenza Ucraina: modalità di aiuto per parrocchie e altre realtà ecclesiali

La Diocesi di Treviso, attraverso la Caritas, in relazione all’Emergenza legata a quanto sta accadendo in Ucraina, offre ai parroci, alle parrocchie e alle realtà ecclesiali le seguenti indicazioni.

È stata avviata una raccolta fondi da Caritas Italiana a beneficio di Caritas Ucraina e le Caritas dei paesi confinanti. È possibile fare la donazione diretta a Caritas Tarvisina attraverso bonifico bancario (causale “Europa/Ucraina”) tramite:

Iban: IT05 G 08399 12000 000000332325

Intestato a Diocesi di Treviso – Caritas Tarvisina.

Se si vuole avere la possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali previste dalla legge si può fare la donazione al nostro braccio operativo Servitium Emiliani ONLUS:

Iban: IT55 H 08399 12000 000000318111.

Intestato a Servitium Emiliani ONLUS, braccio operativo di Caritas Tarvisina.

Al momento non vengono effettuate direttamente da Caritas raccolte di generi alimentari, coperte, farmaci o qualsiasi altro prodotto da inviare come aiuto umanitario. Non possiamo garantirne la consegna vista la situazione attuale.

• Le parrocchie che volessero attivare l’accoglienza a persone provenienti dall’Ucraina, Caritas Tarvisina si rende disponibile nel sostenerle nelle pratiche relative all’ospitalità e alla richiesta della tessera sanitaria temporanea. Prendere contatti all’indirizzo di posta elettronica: accoglienza.migranti@diocesitreviso.it.

• Qualora venisse adibito un punto di primo arrivo, gestito da Caritas diocesana, e ci fosse la necessità di volontari si possono segnalare disponibilità al seguente indirizzo di posta elettronica: accoglienza.migranti@diocesitreviso.it.

• Se dovesse esserci l’opportunità di mettere a disposizione le canoniche vuote in ragione dell’emergenza in corso, si coinvolga il consiglio pastorale parrocchiale e il consiglio parrocchiale per gli affari economici, si concordi con l’autorità comunale tale possibilità e si contatti l’Ordinario allo scopo di precisare tempi, modalità e sostegno economico.

• Per eventuali informazioni rispetto al ricongiungimento familiare invitiamo a prendere contatto con la Prefettura di riferimento. Per Treviso tutti i contatti si trovano nella pagina: http://www.prefettura.it/treviso/contenuti/Ricongiungimenti_familiari-46467.htm.

*Vicario generale e direttore Caritas tarvisina

Tutti i diritti riservati
Emergenza Ucraina: modalità di aiuto per parrocchie e altre realtà ecclesiali
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento