Chiesa
stampa

Gmg, per i trevigiani serata speciale con i giovani francesi

Un gruppo di 80 giovani francesi da Viviers, in viaggio verso Cracovia, ha vissuto un tempo di sosta e ristoro nella nostra diocesi. Ospitati dalla Comunità delle Discepole del Vangelo a Castelfranco, martedì sera hanno condiviso a Padernello con i giovani italiani anzitutto un tempo di preghiera.

Parole chiave: gmgtreviso (9), viviers (1), gmg (63), cracovia2016 (10), gmg2016 (9), giovani (287), gardin (191)
Gmg, per i trevigiani serata speciale con i giovani francesi

Una serata speciale quella del 19 luglio per una parte dei giovani della nostra Diocesi che parteciperà alla proposta del viaggio “corto” per la Gmg a Cracovia.
Una serata speciale perché vissuta nello spirito di accoglienza e condivisione fraterna che caratterizzano l’esperienza di essere Chiesa - e Chiesa che si apre - come ci suggerisce papa Francesco.
Un gruppo di 80 giovani francesi da Viviers, in viaggio verso Cracovia, ha vissuto un tempo di sosta e ristoro nella nostra diocesi. Ospitati dalla Comunità delle Discepole del Vangelo a Castelfranco, martedì sera hanno condiviso a Padernello con i giovani italiani anzitutto un tempo di preghiera. Il vescovo di Viviers, mons. Jean Louis Balza e il nostro vescovo, mons. Gianfranco Agostino Gardin, durante la messa, riferendosi al Vangelo, hanno sottolineato tre parole chiave che possono aiutare i ragazzi a vivere con Grazia il tempo di questa esperienza: famiglia, volontà di Dio, fraternità. In particolare mons. Balza, che viaggia con i francesi, ha ricordato che la fraternità nasce tra coloro che diventano Discepoli di Gesù, che seguono il suo cammino e compiono la sua Volontà.
La relazione fortissima tra Gesù e i suoi discepoli rende tutti fratelli, sorelle e madri... ma seguire Gesù richiede anche il sapersi staccare dalle cose che ci legano, richiede il sacrificio di lasciar andare, un po’ quello che richiede la decisione di partire per vivere la Gmg... Ancora ha sottolineato che Gesù è stato il primo a donarsi, a noi un’unica cosa è richiesta: quella di seguirlo e fare la Sua Volontà. La comunità diventa così il luogo in cui Amare Dio e i fratelli, e questo ci permette di diventare Testimoni di Gesù.
Mons. Balza ha invitato, poi, i ragazzi a vivere il proseguo della serata proprio come occasione di condivisione vera, che diventa esperienza del Vangelo e segno della gioia che c’è nell’essere Discepoli.
Con questo Spirito è seguita la cena e un post-cena di divertimento con animazione di balli popolari.
Pur nella sua semplicità, la serata è stata per tutti un momento pieno di Gioia … Gioia che traspariva nei volti, negli sguardi, nelle parole di saluto ricche di gratitudine reciproca, di bellezza per la grandezza che sta nel confronto tra culture e nel riscoprirsi fratelli nella Fede in Gesù. (Equipe Gmg)

Gmg, per i trevigiani serata speciale con i giovani francesi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento