Chiesa
stampa

I vescovi del Triveneto riflettono su annuncio del Vangelo in un tempo di rinascita e sui giovani

A Zelarino era presente il responsabile del Servizio nazionale di Pastorale giovanile della Conferenza Episcopale Italiana don Michele Falabretti, e si è così parlato della realtà attuale degli adolescenti e giovani e del loro rapporto con la fede e con la comunità cristiana, soprattutto in questo tempo di Covid e post-Covid.

Parole chiave: coronavirus covid-19 (1), vescovi (128), cet (50), vescovi triveneto (8), annuncio (5), giovani (312)
I vescovi del Triveneto riflettono su annuncio del Vangelo in un tempo di rinascita e sui giovani

I Vescovi della Conferenza Episcopale Triveneto (Cet) si sono oggi ritrovati di nuovo in presenza nella sede di Zelarino - Venezia presso il Centro pastorale card. Urbani.

Nella prima parte della riunione i Vescovi del Nordest si sono confrontati soprattutto in vista della 74^ Assemblea Generale della CEI - prevista a Roma dal 24 al 27 maggio 2021 - sul tema "Annunciare il Vangelo in un tempo di rinascita - Per avviare un cammino sinodale", nell’intento di offrire un contributo comune alle prossime tappe che coinvolgeranno le Chiese d’Italia. 

I Vescovi hanno, quindi, avuto un incontro con il responsabile del Servizio nazionale di Pastorale giovanile della Conferenza Episcopale Italiana don Michele Falabretti, trattando così della realtà attuale degli adolescenti e giovani e del loro rapporto con la fede e con la comunità cristiana, soprattutto in questo tempo di Covid e post-Covid.

“La pandemia ha funzionato da acceleratore ed evidenziatore di processi che stavano già avvenendo – ha affermato don Falabretti – e i giovani hanno sofferto più degli adulti perché gli adulti, in genere, offrono loro molte cose ma pochi indicatori di senso. Il disagio dei giovani oggi si traduce in paura del futuro e senso di solitudine poiché il distanziamento sociale si sta traducendo in forme di isolamento. Sono necessari ascolto e comprensione profonda delle loro domande esistenziali, liberandosi dall’ansia sia dei grandi numeri che dell’esigenza di dare spiegazioni o risposte che oggi non appaiono urgenti agli occhi delle nuove generazioni. C’è bisogno di una cura educativa che si esprima con una passione rinnovata. E ci sarà bisogno della pazienza dell’ascolto per intercettare le domande e saperle accompagnare”.

Durante il dialogo con i Vescovi su questo tema è stata sottolineata tra l’altro l’importanza della cura appassionata delle relazioni, insieme alla capacità di dare fiducia ad adolescenti e giovani, e la necessità di seguire con particolare attenzione la formazione, la crescita nella fede e le competenze degli educatori e degli animatori; riaffermata, inoltre, l’esigenza che anche la pastorale giovanile – come altri ambiti del resto - sia sempre più integrata con la vita dell’intera comunità cristiana, in particolare connessione con le famiglie e tutti gli altri segmenti di vita sociale ed ecclesiale.

I Vescovi hanno, inoltre, proceduto all’approvazione del bilancio consuntivo 2020 della Cet e, infine, all’elezione del nuovo Moderatore del Tribunale Ecclesiastico Regionale Triveneto (Tert): è il vescovo di Adria-Rovigo mons. Pierantonio Pavanello.

Fonte: Comunicato stampa
I vescovi del Triveneto riflettono su annuncio del Vangelo in un tempo di rinascita e sui giovani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento