Chiesa
stampa

"Imparo a parlare al Signore e non mi sento sola": l'esperienza di Francesca alla scuola di preghiera

Una ragazza racconta l’esperienza vissuta a gennaio, sull’Eucaristia, “il Pane che sazia”. L’accoglienza con la cena, un’accurata catechesi e un tempo prolungato di preghiera personale sono gli “ingredienti” di una proposta che sta incontrando il favore di molti giovani

"Imparo a parlare al Signore e non mi sento sola": l'esperienza di Francesca alla scuola di preghiera

Parlare con Gesù, confidarsi con lui, fidarsi di lui, è meraviglioso, ma in mezzo alla confusione dei nostri giorni è dura, soprattutto se si parla di giovani. Ho 19 anni e per me, come per tanti altri, è tempo di crearsi una propria strada, nonostante sia dietro l’angolo la paura di crescere e di essere, in realtà, già diventati “grandi”. Scegliere di essere cristiani, di vivere la fede nella propria vita anche di tutti i giorni non è facile. Fuori dalla parrocchia, dagli scout, dall’Ac, siamo tutti così diversi, una diversità che arricchisce ma talvolta fa sì che io dimentichi, per spirito di adattamento, la mia fede. Se pregare viene meno, anche Dio viene meno... Troppa ansia, troppi impegni e troppe cose superflue prendono il sopravvento. L’Ora X è un’esperienza bellissima, ogni incontro di preghiera con altri ragazzi della mia età mi lascia sempre più serena. Innanzitutto fare “esercizio di preghiera” è per me di enorme stimolo, un momento per fermarmi, pensare, raccontare al Signore quello che mi fa stare male e quello che mi rende felice: imparo a parlargli e a confidarmi. Questo è possibile anche e soprattutto perché al mio fianco ci sono altri ragazzi della diocesi che come me hanno il desiderio di interrogarsi e di mettersi in gioco. Sento di non essere sola in questo percorso di fede, ho capito che, anche se fuori dell’Ora X siamo ragazzi presi da mille impegni e una vita frenetica, scegliamo di trascorrere alcuni venerdì sera in Seminario, prendendoci del tempo per noi, per conoscerci e per rinnovare l’incontro con il Signore.

"Imparo a parlare al Signore e non mi sento sola": l'esperienza di Francesca alla scuola di preghiera
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento