Chiesa
stampa

La nostra vera nascita

La tua identità più profonda non è legata a ciò che hai o che fai, ma a ciò che sei. Noi nasciamo quando scopriamo che Qualcuno ci ha pensato e amato prima che noi fossimo. 

Parole chiave: rinascere (2), rinascere dall'alto (1), nascita (9)
La nostra vera nascita

"I due giorni più importanti nella tua vita sono il giorno in cui nasci e il giorno in cui scopri il perché sei nato " (Mark Twain). C’è una sofferenza che tormenta il cuore di molti: quella di una vita senza senso. Si cerca, allora, di riempire questo vuoto di significato, con le cose, con la ricerca di successo, con il lavoro, con la cura della propria immagine... Poi arriva il giorno in cui ogni facciata crolla e ogni surrogato non basta più. Ti accorgi che non sei mai veramente nato.

Eppure, può accadere che in qualsiasi situazione in cui ti trovi a vivere, tu possa percepire che il tuo essere al mondo ha un senso. La tua identità più profonda non è legata a ciò che hai o che fai, ma a ciò che sei. Noi nasciamo quando scopriamo che Qualcuno ci ha pensato e amato prima che noi fossimo. Il come, il dove, il quando siamo nati è tutto relativo, ma ciò che conta è che Qualcuno ha voluto che noi esistessimo, per poterci dire dirci: "Ti amo, tu sei mio figlio!". Per questo Dio è fatto uomo, perché solo un Dio può rivelarci la nostra identità.  Per questo solo il Dio-Figlio può svelarci il volto del Padre e il nostro volto di figli. Sarà un rinascere "dall'alto", come Gesù spiegò un giorno a Nicodemo (Gv 3). Quella rinascita sarà un dono senza fine.

Tutti i diritti riservati
La nostra vera nascita
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento