Chiesa
stampa

La "prigionia fisica" e gli spazi interiori

“Noi umani siamo gli unici esseri viventi in grado di ampliare le dimensioni e le funzioni del proprio spazio interiore, quando quello esteriore viene limitato. Abbiamo un infinito spazio interiore”. Quanto ci ricorda Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta, è forse una realtà che molti hanno vissuto in questi mesi di pandemia. Eppure quanta fatica altri hanno fatto e stanno facendo, sentendosi... ingiustamente prigionieri in questa “clausura”. 

Parole chiave: interiorità (1), spazi interiori (1), buongiorno di speranza (122), chiusura (8), prigionia (2), malattia (24)
La "prigionia fisica" e gli spazi interiori

“Noi umani siamo gli unici esseri viventi in grado di ampliare le dimensioni e le funzioni del proprio spazio interiore, quando quello esteriore viene limitato. Abbiamo un infinito spazio interiore”. Quanto ci ricorda Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta, è forse una realtà che molti hanno vissuto in questi mesi di pandemia. Eppure quanta fatica altri hanno fatto e stanno facendo, sentendosi... ingiustamente prigionieri in questa “clausura”. Dovremmo forse riconoscere di aver perso la chiave che ci introduce in quel luogo interiore e infinito che ciascuno di noi porta dentro di sé. Guido per più di trentanni è vissuto immobilizzato dalla SLA. Un giorno avendo incontrato con degli amici una persona agli arresti domiciliari confidò : “Esiste il libero prigioniero e il prigioniero libero”. Da decenni imprigionato nel suo corpo Guido sapeva condurre i suoi ospiti in spazi infiniti. Bastava una sua parola, pur flebile, per intuire la sua grande libertà interiore”. Se non sapremo ritrovare quella chiave che ci permette di aprire il nostro spazio interiore, sarà difficile incontrare Dio.

Tutti i diritti riservati
La "prigionia fisica" e gli spazi interiori
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento