Chiesa
stampa

La santa dei poveri e dei deboli nel mondo

La canonizzazione della religiosa di origine albanese, fondatrice delle Missionarie della carità, avverrà domenica 4 settembre a Roma. E’ un onore e un riconoscimento che era già nel cuore e nelle menti di milioni di persone. A Dosson, presso le opere parrocchiali, domenica 4 settembre alle 20.30, Uniti per la vita Cav-Mpv Treviso invitano a un incontro di condivisione dell’evento celebrato a Roma.

Parole chiave: madre teresa di calcutta (3), canonizzazione (4)
La santa dei poveri e dei deboli nel mondo

Madre Teresa di Calcutta è “il volto compassionevole della Chiesa” e il “modello ispiratore per milioni di operatori Caritas nel mondo”. Sono le parole di Frederick D’Souza, direttore di Caritas India a pochi giorni dalla canonizzazione della Madre, che avverrà in piazza san Pietro in Vaticano domenica 4 settembre, alle ore 10.30. Madre Teresa, all’anagrafe Anjeze Gonxhe Bojaxhiu (Skopje, 1910 – Calcutta, 1997), albanese di fede cattolica, fondatrice delle Missionarie della carità, grazie al suo lavoro instancabile tra le vittime della povertà di Calcutta, ricevette il Premio Nobel per la Pace nel 1979 e il 19 ottobre 2003 fu proclamata beata da papa Giovanni Paolo II.  “Fra qualche giorno – ha ribadito p. D’Souza – sarà elevata come santa della Chiesa cattolica. Questo è un onore e un riconoscimento che era già nel cuore e nelle menti di milioni di persone nel mondo. Molte persone hanno scritto su di lei, riconoscendola come l’Apostolo della Misericordia”.
Il miracolo
Il 17 dicembre 2015, papa Francesco ha approvato la promulgazione del decreto che riconosce un miracolo attribuito all’intercessione della beata Teresa di Calcutta e riguarda la guarigione miracolosa di un uomo nel 2008 a Santos, Brasile. A Roma sabato 3 settembre, vigilia della canonizzazione, alle 17, è previsto un momento di preghiera e meditazione con arte e musica: un “Oratorio” della beata Teresa di Calcutta, dal titolo “Mother”, composto da Marcello Bronzetti, nella Basilica di Sant’Andrea della Valle. L’evento culmina con la venerazione della reliquia di Madre Teresa e la celebrazione della Messa, alle 19. Inoltre, lunedì 5 il card. Pietro Parolin, segretario di Stato, presiederà la Messa di ringraziamento per la prima festa di santa Teresa di Calcutta, in piazza San Pietro, alle 10.
Treviso
A Dosson, presso le opere parrocchiali, domenica 4 settembre alle 20.30, Uniti per la vita Cav-Mpv Treviso invitano a un incontro di condivisione dell’evento celebrato a Roma: “Da quel giorno potremo rivolgerci a lei, donna che ha difeso la vita aiutando i poveri a partire dal più debole quale è il bimbo concepito e non ancora nato, con particolare devozione. La nostra associazione, impegnata ad aiutare tutte le maternità della donna, da quelle più povere a quelle che non sono state accettate, sceglie di valorizzare questa donna santa offrendo occasioni per conoscerla più adeguatamente e concretizzarne la devozione mediante l’imitazione”.

Tutti i diritti riservati
La santa dei poveri e dei deboli nel mondo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento