Chiesa
stampa

Morti in cinque giorni due sacerdoti della casa del clero

Don Pietro Confortin e don Pietro Mozzato, 92 e 93 anni

Morti in cinque giorni due sacerdoti della casa del clero

Nuovo lutto questa mattina, 12 aprile, per la comunità presbiterale di Treviso, per la Casa del clero e per la diocesi tutta. Si è spento infatti all’ospedale Ca’ Foncello don Pietro Mozzato, 93 anni, per oltre 40 anni parroco a Vetrego, frazione di Mirano. Don Pietro era ricoverato da alcuni giorni per le complicazioni dovute al Covid. Un piccolo gruppo di ospiti della Casa del clero, infatti, a fine marzo era risultato positivo ai tamponi effettuati dopo che era emersa la positività di una delle infermiere. Una delle poche residenze per anziani che era rimasta “covid free” fino a fine marzo.

I funerali, presieduti dal vescovo Michele Tomasi, si svolgeranno venerdì 16 aprile alle ore 15 nella chiesa parrocchiale di Vetrego.

Pochi giorni prima, mercoledì 7 aprile, era mancato nella Casa del clero anche don Pietro Confortin,92 anni, già parroco del Sacro Cuore di Mogliano. Anche lui era risultato positivo al covid, insieme a don Mozzato. I funerali, presieduti dal vescovo mons. Michele Tomasi, si svolgeranno martedì 13 aprile alle ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di S. Maria Assunta in Mogliano Veneto.

Don Confortin e don Mozzato sono i due primi sacerdoti diocesani a essere morti in seguito al Covid.

Morti in cinque giorni due sacerdoti della casa del clero
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento