Chiesa
stampa

Sant'Egidio compie cinquant'anni: messa a Treviso con mons. Gardin

Appuntamento sabato 5 maggio alle ore 10 nella chiesa di San Martino Urbano in Corso del popolo 9, a Treviso.  Alla fine della liturgia si farà festa con tutti i partecipanti, soprattutto i più poveri: anziani in difficoltà, persone senza dimora, migranti.

Parole chiave: sant'egidio (38), treviso (1521), comunità sant'egidio (5), vescovo gardin (184), gardin (191)
Sant'Egidio compie cinquant'anni: messa a Treviso con mons. Gardin

La Comunità di Sant’Egidio compie 50 anni. Una storia cominciata il 7 febbraio 1968 a Roma da Andrea Riccardi con un piccolo gruppo di liceali che volevano cambiare il mondo.
Oggi Sant’Egidio, che papa Francesco ha ribattezzato “la Comunità delle 3 P” (preghiera, poveri, pace), continua a nutrire lo stesso sogno con tanti amici che lo condividono. Nella sua recente visita alla Comunità, il Papa ha aggiunto: “Oggi, ancora di più, continuate audacemente su questa strada. Continuate a stare accanto ai bambini delle periferie con le Scuole della Pace, che ho visitato; continuate a stare accanto agli anziani: a volte sono scartati, ma per voi sono amici. Continuate ad aprire corridoi umanitari per i profughi della guerra e della fame. I poveri sono il vostro tesoro!”. Presente in tutti i continenti, con oltre 60 mila persone di tutte le età e condizioni sociali, Sant’Egidio guarda al futuro e all’impegno che l’attende in un mondo globalizzato ma sempre più privo di riferimenti. “Siamo contenti di avere scoperto in questi anni, insieme a tante persone nel mondo, la gioia del Vangelo”, ha di recente dichiarato il presidente della Comunità, Marco Impagliazzo.
A Treviso la Comunità di Sant’Egidio festeggia il 50° anniversario della sua fondazione con una Liturgia eucaristica di ringraziamento, presieduta dal vescovo mons. Gianfranco Agostino Gardin, che si terrà sabato 5 maggio alle ore 10 nella chiesa di San Martino Urbano in Corso del popolo 9, a Treviso.  Alla fine della liturgia si farà festa con tutti i partecipanti, soprattutto i più poveri: anziani in difficoltà, a cui Sant’Egidio è particolarmente vicino, persone senza dimora che soffrono non solo per il freddo dell’inverno ma anche per quello della solitudine, migranti che da anni stanno vivendo l’esperienza dell’integrazione nel tessuto sociale e civile italiano. Un popolo in cui si confonde chi aiuta e chi è aiutato, perché tutti possono fare gratuitamente qualcosa per gli altri. Un popolo che vive in questo tempo, ancora di più, la necessità di lavorare per la pace, minacciata in troppe parti del mondo.

Tutti i diritti riservati
Sant'Egidio compie cinquant'anni: messa a Treviso con mons. Gardin
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento