Chiesa
stampa

Seguimi: le parole del Vescovo dopo il viaggio a Roma con i ragazzi

“Partecipare all’incontro è stato un dono di Pasqua per me. L’incontro e il dialogo con i giovani sono possibili. E’ possibile cercare di scoprire insieme il volto di Gesù nella nostra storia, e insieme leggere il Vangelo e la vita per cercare la felicità vera”

Parole chiave: seguimi (2), vescovo michele (134), roma (39), ragazzi (47), papa francesco (846), giovani (369)
Seguimi: le parole del Vescovo dopo il viaggio a Roma con i ragazzi

Poter partecipare all’incontro degli adolescenti provenienti da tutte le Diocesi italiane con papa Francesco è stato un vero dono di Pasqua.
Mettersi in viaggio assieme a tanti ragazzi e ragazze disposti a trascorrere i giorni delle vacanze scolastiche per l’avventura di un incontro, per fare un’esperienza finalmente insieme, per tornare a esprimere le grandi potenzialità del proprio cuore e della propria vita, tutto questo è un privilegio grande.

Certo, loro si sono mossi anche, almeno in parte, per vedere dal vivo un cantante per loro importante, quel Blanco che ha vinto Sanremo.
Ma mi è parso che sentire l’invito a Roma provenire direttamente dal Papa, e poter vedere papa Francesco un po’ da vicino nel suo passaggio - affaticato, com’è in questi giorni difficili, ma col volto radioso nell’incontro con i giovani - sia stato un momento che non dimenticheranno. Che non dimenticheremo.

Anche potersi trovare assieme a tanti coetanei - 80.000 è un numero davvero grande - che come loro si sono messi in viaggio e sono arrivarti là, in piazza San Pietro e in via della Conciliazione, potrà essere un ricordo che testimonierà a lungo che non sono soli nella ricerca di incontri che diano gusto e sapore alla vita. Assieme alle parole di papa Francesco questo ricordo sarà fonte di forza e di entusiasmo. Entrare almeno un poco in dialogo con loro senza troppe barriere formali, senza timidezze o falsi pudori è stato per me un dono grande. L’incontro con i giovani è possibile, il dialogo è possibile.

E’ possibile cercare di scoprire insieme il volto di Gesù nella nostra storia, e insieme leggere il Vangelo e la vita per cercare la felicità vera. Ci siamo chiesti a vicenda se siamo innamorati, di una persona particolare o di Gesù. Guardandoci negli occhi e ascoltandoci davvero, abbiamo sentito di essere tutti innamorati della vita e di volerla donare, rendendola buona per tutti quelli che incontreremo.

Camminare insieme è veramente motivo di gioia, fonte di vita buona.

Tutti i diritti riservati
Seguimi: le parole del Vescovo dopo il viaggio a Roma con i ragazzi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento