Chiesa
stampa

Suore francescane: il saluto a conclusione del servizio nelle case di riposo trevigiane

Le suore francescane missionarie del Sacro Cuore, lo scorso 25 agosto hanno concluso il loro percorso di assistenza agli anziani non autosufficienti, iniziato nella residenza Menegazzi di Treviso e poi, col tempo, praticato in tutte le residenze dell’Israa.

Parole chiave: treviso (1513), chiesa (131), suore (21), suore francescane (4), case di riposo (11), assistenza anziani (1)
Suore francescane: il saluto a conclusione del servizio nelle case di riposo trevigiane

Dopo oltre un secolo di servizio a favore degli anziani non autosufficienti, le suore francescane missionarie del Sacro Cuore, con sede a Gemona, lo scorso 25 agosto hanno concluso il loro percorso di assistenza, iniziato nella residenza Menegazzi di Treviso e poi, col tempo, praticato in tutte le residenze dell’Israa.
“La direzione dell’Israa, tutto il personale e i volontari, ma in particolare tutti i nostri anziani residenti, auto e non autosufficienti, devono molto alle suore francescane missionarie del Sacro Cuore e alla loro opera di testimonianza di carità e misericordia – ha scritto il presidente Luigi Caldato in una nota –. Un ringraziamento sentito a tutte le suore francescane missionarie del Sacro Cuore che nel tempo si sono succedute, dapprima al Menegazzi e poi in tutto l’Israa, da parte del Consiglio di Amministrazione e della Direzione per l’amore, il coraggio, la pazienza e la dedizione prestata nella loro missione nel corso di un secolo nelle residenze dell’Israa”.
La residenza G. Menegazzi fu fondata il 9 maggio 1898 da monsignor Menegazzi, canonico della Cattedrale di Treviso, che per la gestione ricevette il fondamentale aiuto della Congregazione delle sorelle francescane di Gemona.
Purtroppo oggi, a causa dello scarso numero di nuove vocazioni, la Madre superiora di Gemona ha ritenuto necessario richiamare le missionarie da Treviso per l’assistenza delle consorelle più anziane e per il sostentamento di altre missioni.
Le religiose sono state salutate durante la messa festiva di domenica, nella chiesa della residenza Giuseppe Menegazzi. A celebrare monsignor Giuseppe Rizzo, delegato vescovile per la Vita consacrata, che ha sottolineato il ruolo delle religiose, che “anche nel mondo attuale hanno scritto una nuova pagina del Vangelo”. Il sacerdote ha inoltre ricordato che la cosa più importante è guardare ai contenuti e alla missione che si rivolge agli altri.
Durante la funzione l’intera comunità dell’Israa, compresi residenti e familiari in gran numero, si sono stretti attorno alle francescane che hanno fatto del sostegno agli anziani la loro missione a Treviso per oltre un secolo. Ora mancherà il loro contributo, non solo per l’assistenza ai residenti, ma anche ai parroci per le celebrazioni nelle residenze. Sono intervenute anche numerose autorità, tra cui l’assessore al Sociale Gloria Tessarolo.

Suore francescane: il saluto a conclusione del servizio nelle case di riposo trevigiane
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento