Chiesa
stampa

Treviso: partecipata messa con gli immigrati cattolici presieduta dal Vescovo

Numerosi immigrati cattolici presenti in Cattedrale lo scorso 6 gennaio per la solennità dell’Epifania. Una celebrazione ricca, colorata, durante la quale sono risuonate le diverse lingue presenti

Parole chiave: stranieri (47), baratto (3), gardin (191), epifania (12), immigrati (155), migranti (161), manildo (133)
Mons. Gardin durante la Liturgia della Parola

“Vi chiedo scusa se talvolta non vi siete sentiti accolti e amati, vorremmo che qui trovaste dei fratelli e delle sorelle”: il vescovo Gardin si è rivolto così ai numerosi immigrati cattolici presenti in Cattedrale lo scorso 6 gennaio per la solennità dell’Epifania, alla quale hanno partecipato anche il sindaco di Treviso Manildo e altri membri della giunta comunale. Una celebrazione ricca, colorata, durante la quale sono risuonate le diverse lingue presenti; una messa capace di raccontare l’universalità della chiesa, anche nella processione di ingresso con le bandiere dei vari paesi o nell’intronizzazione della Parola accompagnata dalla musica e dalla danza, “una diversità che diventa ricchezza nelle nostre liturgie, a volte un po’ spente” ha sottolineato il Vescovo, che ha paragonato il cammino dei migranti a quello dei Magi, fatto di speranza, di fiducia, di fatica, fino all’incontro con il Signore. “Desideriamo che facciate un incontro bello con questa terra e con questa realtà - ha sottolineato mons. Gardin -. Per ogni cristiano la vita è un cammino di fiducia e speranza. La nostra fede interpella la nostra vita: che cosa significa per noi essere credenti? La fede poi ci conduce all’incontro con il Signore, e l’incontro con Lui ci fa scoprire fratelli, al di là delle differenze. Il Signore ci dice che il Vangelo è per tutti, tutti in esso possono trovare la stessa speranza e possono riconoscersi come facenti parte di un unico corpo, di un’unica chiesa. Sentiamoci fratelli che insieme vivono e collaborano perché la nostra chiesa sia arricchita dalla presenza di ciascuno e perché la nostra società sia vissuta come realtà in cui cercare il bene di tutti”.

Treviso: partecipata messa con gli immigrati cattolici presieduta dal Vescovo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento