Chiesa
stampa

Una scuola per famiglie che dura tre anni

Testimonianza di una coppia che ha partecipato alla Scuola di Formazione familiare al Centro della Famiglia della Diocesi di Treviso.

Parole chiave: scuola per famiglie (1), testimonianza (11)
Una scuola per famiglie che dura tre anni

“Una Scuola per le famiglie che dura tre anni? Ma che bello! Non è che sia troppo impegnativa? In effetti vi vediamo felici e belli carichi! Ma cosa ha di speciale? Quando facciamo cenno agli amici della nostra esperienza subito scatta una curiosità ed un interesse del tutto speciali. Gli sposi sono recettivi ed hanno desiderio di belle proposte”. Il racconto è di Ruggero e Donatella Comacchio, cui tre anni fa un amico ha fatto una proposta inaspettata: partecipare alla Scuola di formazione familiare al Centro della Famiglia della Diocesi di Treviso.
“Non conoscevamo il Centro e non nascondiamo che una scuola triennale ci sembrava un impegno non da poco - prosegue il loro racconto -, considerate la scarsità di tempo libero e le poche energie che rimanevano alla fine della settimana. La nostra situazione era quella che riscontriamo anche in alcune coppie di amici: i numerosi impegni, lavorativi e non, le energie spese per cercare di essere dei genitori adeguati nel contesto di oggi, avevano penalizzato la qualità del dialogo e la ricerca spirituale era davvero in un momento di difficoltà. Ci eravamo già confidati tra marito e moglie il desiderio di dedicarci del tempo di qualità, poiché, nonostante avessimo alle spalle dieci anni di matrimonio, erano ancora numerosi i momenti di incomprensione. Il pensiero che qualcuno si sarebbe amorevolmente occupato dei nostri due bambini e che finalmente avremmo avuto un po’ di spazio per noi ci ha convinti ad intraprendere questo cammino. In questi tre anni abbiamo vissuto un’esperienza fatta di riflessione personale e di confronto di coppia e di gruppo, facendo uso di sussidi ad hoc, dai contenuti di grande spessore. Siamo sempre stati affiancati da una coppia di tutor, estremamente appassionati e preparati, i quali hanno facilitato la ricerca e il confronto senza mettersi mai in una posizione di giudizio ma accogliendoci ed accompagnandoci nel cammino.
Proseguono i due sposi: “Adottando, con grande naturalezza, nella nostra quotidianità quanto appreso, abbiamo fatto nostri molti concetti fondamentali, che ci hanno permesso di migliorare i rapporti tra di noi e con i figli e ci hanno aperto una nuova prospettiva nella gestione delle relazione con gli altri. Abbiamo conosciuto delle nuove dimensioni di spiritualità, quella di coppia e soprattutto quella di famiglia, anche attraverso le riflessioni sul testo di papa Francesco Amoris Letitia; ci è restato nel cuore il passo in cui afferma: «La forza della famiglia risiede essenzialmente nella sua capacità di amare ed insegnare ad amare. Per quanto ferita possa essere una famiglia, essa può sempre crescere a partire dall’amore» (AL 53). Durante il cammino abbiamo inoltre intessuto profondi rapporti di amicizia con altre coppie in ricerca, con le quali, anche grazie alla possibilità di condividere una settimana estiva al termine di ogni anno, ci siamo sentiti parte di una famiglia allargata e abbiamo toccato con mano l’energia che può trasmette una comunità viva”.
Concludono Ruggero e Donatella: “Quel che abbiamo trovato in questo percorso è stato immensamente di più di quello che ci aspettavamo. Se non avessimo accolto con fiducia questa proposta oggi saremmo certamente più poveri. Per questo motivo, ci sentiamo di proporre il percorso ad altre coppie che hanno voglia di dedicare tempo e energie alla propria relazione di coppia, per acquisire strumenti per imparare a prendersi cura delle relazioni nella comunità parrocchiale e civile”.

Tutti i diritti riservati
Una scuola per famiglie che dura tre anni
  • Attualmente 5 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 5/5 (1 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento