Chiesa
stampa

Vescovi Nordest: incontro e dialogo con il Nunzio apostolico in Italia

Lo scorso 16 novembre hanno affrontato questioni relative alla situazione attuale e al cammino sinodale delle Chiese in Italia e nel Nordest, dalla necessità di rilanciare la trasmissione della fede e l’annuncio del Vangelo al concreto sviluppo della vita pastorale ed ecclesiale nelle comunità diocesane e parrocchiali

Parole chiave: nunzio apostolico (1), vescovi (138), nordest (15), chiesa (238), incontro (32), dialogo (89)
Vescovi Nordest

I vescovi della Conferenza episcopale Triveneto si sono riuniti martedì 16 novembre, in presenza, nella sede di Zelarino (Venezia) e hanno incontrato, in mattinata, il nunzio apostolico in Italia, mons. Emil Paul Tscherrig. Il prolungato e cordiale dialogo tra i Vescovi e il Nunzio ha affrontato questioni relative alla situazione attuale e al cammino sinodale delle Chiese in Italia e nel Nordest, dalla necessità di rilanciare la trasmissione della fede e l’annuncio del Vangelo al concreto sviluppo della vita pastorale ed ecclesiale nelle comunità diocesane e parrocchiali.

Tempo di speranza
I vescovi del Nordest hanno, quindi, definito il programma generale della “due giorni” che li vedrà impegnati il 10 e 11 gennaio al Cavallino. “E’ tempo di speranza per la Chiesa!”: è il tema scelto che aiuterà a riscoprire la virtù teologale e umana della speranza nel ministero episcopale e nella vita della comunità ecclesiale.

La dimensione pastorale del fenomeno migratorio
Nel corso del pomeriggio, i vescovi hanno poi incontrato il direttore nazionale della fondazione Migrantes , don Gianni De Robertis, e il responsabile della Commissione regionale Migrantes ,don Giuseppe Mirandola; è stata l’occasione per riflettere sulla più ampia dimensione “pastorale” del fenomeno migratorio che tocca tanti aspetti della vita ecclesiale - dalla cura degli emigrati italiani all’estero a quella delle comunità di immigrati presenti nelle comunità ecclesiali e nelle città di questo territorio fino al segmento doloroso dei “migranti forzati” - richiedendo così un’attenzione complessiva, come una nuova risorsa, e non limitata a sole questioni di ordine pubblico, carità e primo soccorso.
Espressa, inoltre, la forte preoccupazione per la situazione di sfruttamento e crisi umanitaria che coinvolge migliaia di migranti ammassati ai confini tra Bielorussia e Polonia e sulla rotta balcanica.

Pandemia: comportamenti responsabili
Circa la situazione pandemica attuale i vescovi hanno, infine, convenuto sulla necessità - da parte di tutti - di continuare ad assumere e mantenere sempre comportamenti responsabili e adeguati ai fini del contenimento del contagio, a beneficio delle persone e dell’intera vita sociale.

Tutti i diritti riservati
Vescovi Nordest: incontro e dialogo con il Nunzio apostolico in Italia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento