Cultura e Spettacoli

Si chiamerà semplicemente Canova’s George Washington, Il Canova di George Washington,la mostra dedicata all’unica opera eseguita dal grande scultore veneto per l’America, in programma il prossimo anno, prima alla Frick Collection di New York e poi alla Gypsotheca e Museo nel centro pedemontano trevigiano.

Il Comune di Treviso, insieme alla Provincia e all’Ulss 2 e in collaborazione con ben 16 associazioni e cooperative che si occupano di disabilità attive in tutta la Marca , promuove il concerto con la rock band per la prima volta a Treviso, giovedì 20 aprile alle 20.45 al teatro Eden.

La mostra “Le trame del Giorgione”, promossa dal Comune di Castelfranco Veneto con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e la collaborazione dell'Associazione Veneto Museo Sistema, è curata da Danila Dal Pos, la studiosa cui si deve l’allestimento del Museo Giorgionesco. Aprirà il prossimo 27 ottobre e durerà fino a 4 aprile 2018.

La proposta del Grest di quest’anno propone un’attualizzazione dell’esortazione Evangelii Gaudium, spiegata in termini semplici proprio per i ragazzi. Perciò la gioia, la capacità di accogliere e mettere in rete i doni che il Signore ci ha donato, sono i binari sui quali si muoverà la storia i cui materiali sono già a disposizione dei gruppi parrocchiali nel sito www.happyhope.com.

Il Centro di spiritualità  e cultura di Crespano ogni anno ricorda il suo fondatore don Paolo Chiavacci. Tale appuntamento è collegato con la data della sua morte avvenuta il 5 aprile 1982. E con lui si vogliono ricordare le tante persone che hanno condiviso le sue intuizioni e l’hanno aiutato  a realizzare il suo progetto in maniera semplice e umile.

Il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio per la cultura, ha inaugurato il 28 marzo a Padova il dodicesimo anno accademico della Facoltà teologica del Triveneto. “Vangelo, cultura ed Evangelii gaudium” è il tema della prolusione in cui ha delineato il concetto di cultura in relazione con il messaggio evangelico e con il programma teologico-pastorale di papa Francesco.

Anche quest’anno la lotteria promossa dalla Vita del popolo in occasione della campagna abbonamenti ha un vincitore. L’estrazione è avvenuta mercoledì 8 marzo, di fronte a Casa Toniolo. Il biglietto vincente è il 4331.

All’Antica Fiera di San Gregorio si presenta questa nuova attività per il turismo green. “Una emozionante alternativa alla solita passeggiata - spiegano gli ideatori - per dare la possibilità a tutti di conoscere questi splendidi animali, che con la loro pacatezza ci fanno vivere a pieno la natura”.

Una sessantina di “influencer” uniti a Trieste per dire “basta” col linguaggio fatto di violenza, discriminazione e odio da cui è nato il Manifesto della comunicazione non ostile” (paroleostili.it). Spesso ad essere colpite sono le donne. Intervista al professor Giovanni Grandi.

Torna il Carnevale di Treviso. Martedì 28 febbraio a  colorare  il  centro  storico cittadino saranno 20 carri mascherati che sfileranno per le vie del centro. Domenica 26 la sfilata nel capoluogo del Basso Piave.

Ricordo del musicista, morto domenica 12 febbraio a Castelfranco Veneto. Un eclettico, che accanto ad alcuni dei capolavori di musica leggera si dedicò alla composizione di musica sacra.

In vista del XXI Seminario nazionale di Gnomonica, in programma a Valdobbiadene dal 24 al 26 marzo, il comitato provinciale Unpli rivolge un invito: "Treviso terza provincia italiana per numero di orologi solari, chiunque può contribuire ad approfondire la conoscenza di questo patrimonio".

Dieci cori e otto fanfare per un totale di oltre 600 persone coinvolte. Ecco i protagonisti di un doppio cd inserito in un cofanetto speciale realizzato in vista della 90a Adunata Nazionale ANA, l’Adunata del Piave-Treviso 2017.

Anche quest’anno numerose iniziative locali per il Giorno della Memoria, soprattutto nelle scuole. “Ma è necessario rendere protagonisti gli studenti”, avverte Erika Lorenzon, direttrice scientifica dell’Istresco.

Ogni provincia ha il suo "veneto" che, anche per questo, non è una lingua. Il veneto per diventare una lingua deve essere inventato, nel senso di costruito. Poi si deve “imporre” l’insegnamento e l’utilizzo. Ma per trasmettere cosa?

Visita del critico d'arte Vittorio Sgarbi oggi a Treviso. Accompagnato dall'assessore ai beni culturali del Comune di Treviso Luciano Franchin, Sgarbi ha visitato le collezioni permanenti del Museo Bailo e di Santa Caterina, e, accompagnato dal direttore generale di Kornice srl Andrea Brunello, ha fatto visita alla mostra “Francis Bacon. Un viaggio nei mille volti dell’uomo moderno”.

Saranno centinaia gli appuntamenti nel nostro territorio la sera del 5 gennaio. Gli appuntamenti che attirano più visitatori ad Arcade, dove il fuoco viene acceso per la cinquantesima volta, e a Noale. A Treviso l'invito arriva dagli scout.

La fotografia che abbiamo scelto per la nostra copertina di Natale rappresenta un’opera di Marie Malherbe, l’artista francese che ha “colorato”  il Giubileo della misericordia nella nostra Diocesi, autrice delle tele che hanno rivestito le colonne della Cattedrale per un anno, e delle altre opere allestite nella mostra “Il giardino della misericordia” al museo diocesano. In questa intervista, Marie Malherbe ci parla delle sue fonti di ispirazione, del suo rapporto con la fede e ringrazia la città di Treviso per l’accoglienza.

Con il numero di questa settimana esce il supplemento “Il tuo Veneto, fede e arte”: cento pagine a colori, in formato magazine, ricche di foto e informazioni pratiche, con dodici itinerari che prendono spunto da dodici santi della nostra regione. Al costo di soli 2 euro e 90, disponibile in edicola con il “Corriere del Veneto” e nelle parrocchie che ne hanno fatto richiesta.

“Il poeta è autentico non si accontenta di descrivere la realtà, ma vuole interpretarla”, si legge tra l’altro nelle motivazioni che ha portato la giuria presieduta dalla scrittrice Antonia Arslan a premiare l’autore torinese.

La rassegna, ideata e organizzata da Gli Alcuni, porta in città grandi gruppi che, grazie alla loro musica, ci avvicinano al Natale con calore ed emozione. Il programma cinque concerti, con una selezione delle migliori formazioni dalla Louisiana, New Orleans, Inghilterra, e con due importanti cori italiani.

Si parlerà di giovani, di rapporti tra generazioni, di percorsi possibili guardando al futuro, con Tito Boeri, presidente dell'Inps, al convegno Openfield-Fisp in programma sabato 26 novembre in aula magna della Facoltà teologica del Triveneto, a Padova, ore 9.45-13.