Cultura e Spettacoli
stampa

Archivio diocesano: concluso l'inventario completo del patrimonio posseduto

Si è concluso il lavoro sulla redazione dell' Inventario completo dell' Archivio diocesano storico, disponibile in formato pdf nel sito della diocesi.Otto volontari, impegnati a titolo diverso per otto anni, hanno portato a termine il lungo e accurato lavoro.

Parole chiave: archivio storico (1), treviso (1510), diocesi di treviso (20), cultura (67)
Archivio diocesano: concluso l'inventario completo del patrimonio posseduto

Otto volontari, impegnati a titolo diverso per otto anni, hanno portato a termine la redazione dell’Inventario completo dell’Archivio diocesano storico, ora anche disponibile in formato pdf nel sito della diocesi (www.diocesitv.it, Uffici, Archivio storico). Si tratta di un testo di 371 pagine che contiene la descrizione dettagliata (migliaia di schede) di tutti i fondi posseduti e l’indicazione precisa della loro collocazione, un lavoro molto impegnativo, che si offre come uno strumento prezioso a servizio degli uffici di curia e in modo particolare degli studiosi e i ricercatori di storia locale.
Come si è giunti a questo risultato? Nel 1995 prendeva avvio il progetto Ecclesiae Venetae in cui erano coinvolte le sei diocesi di Venezia, Padova, Vicenza, Verona, Treviso, Vittorio Veneto, la Direzione generale per gli archivi del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e la Regione Veneto, sostenute da Gladys Krieble Delmas Foundation per il tramite del comitato Save Venice Inc. di New York. L’obiettivo era censire e inventariare il patrimonio degli Archivi diocesani storici delle sei Chiese venete, offrendo poi opportuni strumenti di ricerca non solo in sede, ma anche in rete.
Il lavoro iniziava concretamente l’anno successivo sotto la direzione scientifica di Francesca Cavazzana Romanelli e, per la diocesi di Treviso, di mons. Lucio Bonora, allora direttore dell’Archivio diocesano storico. Il 21 ottobre 1998 veniva sottoscritta una convenzione con la Regione Veneto, che permetteva di continuare il progetto per alcuni anni anche dopo il 2000.
Quell’intervento ha visto la descrizione quasi completa dei documenti antichi e fino al 1936, ma, purtroppo, non è stato accompagnato da quello altrettanto importante di imbustamento e di collocazione, per cui a volte riusciva difficile individuare i singoli materiali, specialmente ai nuovi operatori. Nel 2012 si è deciso di aggiungere ai singoli fondi e alle relative serie la collocazione. Nel 2015 è stato possibile scaricare l’intero inventario in formato Word, per cui si è potuto procedere anche al completamento di quelle descrizioni dei fondi interrotte al 1936 o mai effettuate e all’indicazione delle modificazioni avvenute nell’ultimo periodo di tempo. Tali interventi, non definitivi ma abbastanza indicativi, nel testo appaiono riportati in rosso. Si trova anche indicato per quali fondi bisogna ricorrere al personale di sala, in quanto o sono riservati o non è stato possibile pubblicarne l’inventario dettagliato, come nel caso di quelli già apparsi a puntate nella “Rivista della Diocesi di Treviso”.
A settembre del 2017 è iniziato il lavoro di inserimento dati in CeiAr, il programma in formato data base predisposto dall’ Ufficio Beni culturali della Conferenza episcopale italiana per la catalogazione degli archivi ecclesiastici, partendo dal fondo “Governo diocesi”, che è quello che raccoglie la documentazione relativa all’azione pastorale dei singoli vescovi, e da alcuni fondi precedentemente ordinati (Casse rurali, Ufficio catechistico, Istituto diocesano di musica sacra, Azione Cattolica…).
Questo Inventario fa il punto della situazione al 2 luglio 2019 e porta la dicitura “ad uso interno”, perché certamente in futuro potrà subire delle modifiche in ordine ai documenti che non sono stati trovati e che si spera di trovare in futuro; alle nuove acquisizioni; alle nuove catalogazioni che, però, ci si augura di mettere via via in linea con CeiAr nel sito Beweb della Chiesa cattolica italiana.

Tutti i diritti riservati
Archivio diocesano: concluso l'inventario completo del patrimonio posseduto
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento