Cultura e Spettacoli
stampa

Delta del Po, Dolomiti e Colli Euganei: tre nuovi itinerari cicloturistici

Tre itinerari cicloturistici che si sviluppano in altrettanti contesti di grande suggestione e bellezza sono stati presentati il 6 ottobre nello stand del Veneto a Expo 2015 di Milano dagli assessori regionali al territorio e ai parchi, Cristiano Corazzari e al turismo, Federico Caner.

Parole chiave: turismo (83), cicloturismo (14), regione veneto (156), turismoveneto (1), #mondonovo (1)
Delta del Po, Dolomiti e Colli Euganei: tre nuovi itinerari cicloturistici

Tre itinerari cicloturistici che si sviluppano in altrettanti contesti di grande suggestione e bellezza sono stati presentati il 6 ottobre nello stand del Veneto a Expo 2015 di Milano dagli assessori regionali al territorio e ai parchi, Cristiano Corazzari e al turismo, Federico Caner.

“Le aree protette della nostra regione – ha detto Corazzari – sono dei veri e propri scrigni che custodiscono un inestimabile patrimonio naturalistico, ambientale, culturale e paesaggistico, ma rappresentano anche una fonte di ricchezza economica per intere comunità. Il turismo, proposto e organizzato in modo da non stravolgere questi delicati ambienti, è una risorsa preziosa e gli itinerari che oggi presentiamo sono la dimostrazione di come l’offerta di viaggio e di soggiorno in questi luoghi contempli la loro fruizione ma anche la loro salvaguardia”.

I tre percorsi ispirati a un “Turismo Slow nelle aree protette a parco” sono nati dalla collaborazione tra la Regione del Veneto, il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (alla presentazione era presente anche il sottosegretario, Barbara Degani) e i tre Enti Parco e riguardano il Delta del Po, i Colli Euganei e le Dolomiti d’Ampezzo. “Vengono proposti itinerari inediti, sicuri, adatti per una vacanza attiva a contatto con la natura – ha sottolineato Corazzari –, in contesti differenti per caratteristiche geografiche e storiche, ma tutti affascinanti e caratterizzati da habitat ricchi di biodiversità: la dolcezza delle colline, la maestosità delle montagne, la vastità dell’insieme di acque dolci e salate del delta”. 

“Credo davvero – ha concluso l’assessore Corazzari – che la proposta turistica rappresentata dagli itinerari all’interno dei Parchi del Veneto risponda a quegli obiettivi di diversificazione dell’offerta, di delocalizzazione dalle mete più celebrate, di destagionalizzazione dei flussi turistici che come Regione ci siamo prefissati”.  

“Inoltre – ha concluso l’assessore Corazzari –, oltre alle Dolomiti che da tempo sono giustamente considerate Patrimonio Naturale dell’Umanità, da quest’anno anche il Delta del Po ha ottenuto un prestigioso riconoscimento internazionale da parte dell’Unesco, che ha inserito quest’area nel ristretto gruppo delle riserve della biosfera, vale a dire ecosistemi in cui la presenza dell’uomo si associa all’ottimale conservazione dell’ambiente e della biodiversità, coniugando sviluppo e utilizzo sostenibile delle risorse naturali”.

Fonte: Comunicato stampa
Delta del Po, Dolomiti e Colli Euganei: tre nuovi itinerari cicloturistici
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento