Cultura e Spettacoli
stampa

Di generazione in generazione. Costruire la città futura

Si parlerà di giovani, di rapporti tra generazioni, di percorsi possibili guardando al futuro, con Tito Boeri, presidente dell'Inps, al convegno Openfield-Fisp in programma sabato 26 novembre in aula magna della Facoltà teologica del Triveneto, a Padova, ore 9.45-13.

Parole chiave: tito boeri (3), incontro (19), openfield (1), diocesi di padova (3)
Di generazione in generazione. Costruire la città futura

Tradizionale appuntamento che vede intrecciarsi la riflessione di Fisp (la scuola di Formazione all’impegno sociale e politico della Diocesi di Padova) e delle principali aggregazioni laicali – Azione cattolica, Agesci, Acli, Csi, Noi Associazione – Openfield è il “campo aperto” sui temi più rilevanti della vita sociale e politica a tutti i livelli: dallo sguardo sull’Europa alla situazione nazionale, al contesto più vicino e a portata di mano. Un’occasione per riflettere e ricevere spunti di valori, ma anche opportunità pratiche per entrare nei temi e individuare piste di lavoro.
Tema dell’edizione 2016 di Openfield è Di generazione in generazione. Costruire la città futura. Al centro c’è il rapporto tra generazioni nell’ottica della progressiva e costante costruzione della città futura – che è quella “casa comune” messa al centro della “cura/attenzione” di papa Francesco, nell’enciclica LAUDATO SI’ – l’ambiente in cui vivere, crescere, produrre, nascere e morire, da custodire e curare costantemente perché è una sorta di testimone che si passa e dona tra generazioni.
«Non si può parlare di sviluppo sostenibile senza una solidarietà fra le generazioni […] – scrive papa Francesco nella Laudato Si’ (nn. 159 ss) – Non stiamo parlando di un atteggiamento opzionale, bensì di una questione essenziale di giustizia, dal momento che la terra che abbiamo ricevuto appartiene anche a coloro che verranno».
E poco oltre si domanda «Che tipo di mondo desideriamo trasmettere a coloro che verranno dopo di noi, ai bambini che stanno crescendo?». Domande che hanno a che fare con il senso profondo della vita: «Pertanto – prosegue papa Francesco – non basta più dire che dobbiamo preoccuparci per le future generazioni. Occorre rendersi conto che quello che c’è in gioco è la dignità di noi stessi. Siamo noi i primi interessati a trasmettere un pianeta abitabile per l’umanità che verrà dopo di noi. È un dramma per noi stessi, perché ciò chiama in causa il significato del nostro passaggio su questa terra».
Alla luce di questo e guardando al contesto attuale sono molti i segnali di preoccupazione – sul piano demografico, sociale, economico, ecologico e ambientale – che sembrano affaticare se non inceppare, la relazione tra le generazioni nel fluire del tempo e di conseguenza nel processo di continua costruzione del presente e del futuro.
Openfield si interrogherà su questo tema e lo farà prima di tutto con TITO BOERI, docente di economia e attuale presidente dell’INPS, a cui verrà chiesta una lettura complessiva sul nostro paese, proprio partendo dalla sua esperienza e dal suo osservatorio così specifico.
Quindi si aprirà un focus sui giovani, generazioni di un futuro che è quasi presente, all’interno del quale si evidenziano incertezze, paure, ma anche opportunità (dai Neet ai Millennials, dalle fragilità al desiderio di mettersi in gioco che li contraddistingue). A partire dal Rapporto Giovani 2016 redatto dall’Istituto Toniolo di Milano, ne parlerà, accompagnata da alcune testimonianze, la ricercatrice CRISTINA PASQUALINI.
Non mancherà poi un approfondimento biblico, affidato a ROSANNA VIRGILI: la visione biblica è ricca di accenni al rapporto tra generazioni e al tema della costruzione della città futura.
Concluderà la mattinata il vescovo di Padova, mons. CLAUDIO CIPOLLA, che tra le priorità del suo ministero episcopale ha più volte evidenziato i giovani, tanto da lanciare un Sinodo dei giovani per renderli protagonisti anche di una visione di Chiesa.
Conduce. Micaela Faggiani, giornalista.
Il Convegno è aperto a tutti, e si rivolge sia alla comunità cristiana sia a tutta la società civile, con le sue istituzioni diverse. È suggerita una preiscrizione attraverso il format disponibile sul sito della Pastorale sociale e della Fisp Padova (www.pastoralesociale.diocesipadova.it e www.fisp.diocesipadova.it).
Openfield sarà successivamente trasmesso da TELECHIARA (canale 14 del digitale terrestre) lunedì 28 novembre alle ore 20.50.

Fonte: Comunicato stampa
Di generazione in generazione. Costruire la città futura
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento