Cultura e Spettacoli
stampa

Fiera dei 4 Passi, in ventimila per conoscere il futuro del lavoro

Oltre 20 mila i visitatori che hanno affollato Fiera4passi nella giornata di domenica,  in questa edizione dedicata al futuro del lavoro. In tanti hanno potuto vistare i 120 espositori presenti che raccontano spaccati diversi del lavoro, dell’innovazione, della creatività e della sostenibilità. Nel prossimo weekend arriva il ministro Galletti.

Parole chiave: fiera 4 passi (6), 4 passi (4), commercio equo (10), economia (89), solidarietà (111), stili di vita (17), fiera (48), sant'artemio (10), pace e sviluppo (5)
Fiera dei 4 Passi, in ventimila per conoscere il futuro del lavoro

Oltre 20 mila i visitatori che hanno affollato Fiera4passi nella giornata di domenica,  in questa edizione dedicata al futuro del lavoro. In tanti hanno potuto vistare i 120 espositori presenti che raccontano spaccati diversi del lavoro, dell’innovazione, della creatività e della sostenibilità.

Segnaliamo, anche in vista del Primo Maggio che si vivrà proprio in Fiera insieme a Cgil Cisl e Uil, due esperienze significative di lavoro, il progetto Tomato Revolution e i ragazzi di Officina Naturae.

Con Altromercato infatti, il pomodoro è biologico e a caporalato free: il progetto Tomato Revolution si fa promotore di un nuovo concetto di sviluppo e rinascita di aree ad alto rischio di sfruttamento della terra e del lavoro, collaborando con cooperative agricole del territorio per proporre prodotti di alta qualità ed eticità.

In particolare la passata di Puglia, dal colore acceso e della tipica consistenza densa e vellutata, esprime la passione di un’agricoltura che rispetta e rispecchia i tempi della natura.  I pomodori vengono raccolti a mano, vengono lavorati subito, e immessi nel mercato attraverso i canali del commercio equo. Il progetto è coordinato dalla Cooperativa Pietra di Scarto, che utilizza beni confiscati alle mafie con programmi di agricoltura  sociale per l’inserimento di persone svantaggiate, a rischio di esclusione sociale e di sfruttamento.

L’altra esperienza significativa è quella di Silvia e Luca di Officina Naturae, che espone in Fiera fin dalla prima edizione. Officina Naturae nasce da un’esigenza importante, realizzare cosmetici naturali e detersivi ecologici ed efficaci, con un ciclo di produzione e distribuzione

etico. Partiti dal basso, con un piccolo Gruppo di Acquisto Solidale di Rimini, Silvia e Luca hanno fatto crescere la loro realtà, spinti da una grande passione comune e anni di esperienza nel settore chimico-farmaceutico. Ora producono cosmesi e detergenti biologici e naturali, distribuiti in tutta Italia attraverso i GAS, i negozi del commercio equo, le realtà vicine al biologico e tramite il loro sito internet www.officinanaturae.com, precursori in questo caso dell’e-commerce.  Inoltre, proprio in tema con Futuro al Lavoro, da poco hanno assunto due persone, per poter ampliare soprattutto il settore ricerca e produzione.

Fonte: Comunicato stampa
Fiera dei 4 Passi, in ventimila per conoscere il futuro del lavoro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento