Cultura e Spettacoli
stampa

Giornata della Memoria: gli appuntamenti nel territorio

Anche quest'anno sono numerosi gli incontri, le rappresentazioni, gli eventi promossi nelle scuole in occasione del 27 gennaio. Eccone alcuni dei più significativi.

Parole chiave: giormata della memoria (1), memoria (20), appuntamenti (14)
Giornata della Memoria: gli appuntamenti nel territorio

Il Comune di Treviso ha promosso in occasione del Giorno della Memoria due iniziative, che si sono tenute venerdì 20 gennaio (“Incontro con la Comunità del Marocco”, promosso dall’associazione “A Light for Hope”) e mercoledì 25 gennaio alle ore 17.00, sempre nella sala Verde di palazzo Rinaldi, con il convegno “Non sapevo di essere ebrea. Carla Rocca di fronte alle leggi razziali (1938-1945)”. Attraverso il ricordo di Carla Rocca, delle sue  vicende di ebrea sfuggita ai rastrellamenti in uno dei momenti più oscuri del Novecento, abbiamo avuto modo di rileggere la Storia - ha dichiarato l'assessore alla formazione e città educativa Anna Caterina Cabino-  Le piccole storie di ciascuno sono tessere di quel grande mosaico che in occasione della celebrazione del Giorno della Memoria ci chiamano alla responsabilità comune e all'impegno ad agire sempre per il bene comune".
Gli appuntamenti del calendario civico in occasione della Giornata della Memoria proseguiranno giovedì 26 gennaio alle ore 20.30 al Teatro Eden con il “Concerto Orchestre Scuole Medie” degli Istituti Comprensivi 1 – 4 – 5; venerdì 27 gennaio 2017 alle ore 20.45 all'Auditorium Stefanini con il Concerto della Banda Musicale Cittadina D. Visentin e Coro Sante Zano. Chiude gli appuntamenti giovedì 2 febbraio alle ore 20.30 la presentazione del documentario “Le Rose di Ravensbrück” all'Auditorum Stefanini a cura di ANPI e ArciLesbica Queerquilia.
Due appuntamenti vengono proposti a Spinea dall’Amministrazione comunale e dalla Bibioteca, in collaborazione con l’associazione Figli della Shoah e con l’Università popolare di Spinea. Venerdì 27 gennaio dalle ore 16.00 maratona per don dimenticare “Ho avuto 14 anni a Aushwitz”, con proiezione della testimonianza di Liliana Segre e letture sulla Shoah a cura dei ragazzi e ragazze della scuola media Ungaretti (classi terze). Mercoledì 1° febbraio alle 17.30 presentazione del libro “1516, il primo ghetto. Storia e storie degli ebrei veneziani”. L’autore Francesco Jori dialoga con Paolo Navarro Dina, giornalista e membro della Comunità ebraica di Venezia.
Il Comune e l’Istituto comprensivo di Spresiano propongono una lettura scenica, con commento musicale, tratta dal libro La Notte di Elie Wiesel. Lettura teatrale di Giovanni Betto, commento musicale di Paolo Perin. Appuntamento martedì 31 gennaio alle ore 20.30, nell’aula magna della scuola secondaria “E. Lovarini”.
Come sempre articolata e ricca di appuntamenti la rassegna “Memoriae”, promossa dagli assessorati alla Cultura del Camposampierese nei comuni dell’Unione. Giovedì 26 a Santa Giustina in Colle (ore 20.30, sala teatro parrocchiale) proiezione del film. “Il bambino con il pigiama a righe”. Numerosi gli appuntamenti il 27 gennaio: alle 10, per le terze medie di Massanzago e Trebaseleghe, e alle 21 a Trebaseleghe (auditorium Ics “Ponti”) spettacolo teatrale “Kiddish”, suoni, voci e immagini dalla Shoah (Tito Pavan, attore, Sebastiano Andreose clarinetto e sassofoni, Cristiano Zanellato pianoforte); a Massanzago,ore 20.45, sala consiliare di Villa Baglioni, incontro con l’autore Giuseppe Criscenti che presenterà il libro “Vito Filipetto: l’uomo, il maestro, il partigiano”; a Piombino Dese, ore 20.30, sala polivalente dell’Istituto comprensivo statale, proiezione del film “Rosenstrasse”, di Margarethe von Trotta; a Villa del Conte, ore 9.30, scuola secondaria di primo grado Diego Valeri, rappresentazione scenica “Anne und Hans: Erinnern”, a cura del Gruppo del Lelio di Bassano del Grappa.

A Caerano di San Marco, venerdì 27 gennaio, in Biblioteca comunale alle ore 20.30 sarà proposta la serata “Holodomor”: musiche, parole e testimonianze da una memoria dimenticata. Si tratta di racconti della memoria ucraina e dell’Holodomor, il genocidio ordinato da Stalin.  Previste musiche del gruppo Barbapedana e letture tratte dal libro “Una capra e due pagnotte” di Tamara Senchuk.

Ill Comune di Montebelluna, in collaborazione con l'Istituto per la Storia e la resistenza e della Società contemporanea della Marca trevigiana, promuovono una cerimonia presso la lapide dedicata ai Caduti all’ingresso della sede municipale. Alle 10.00 di dvenerdì 27 gennaio, il sindaco professor Marzio Favero deporrà una corona commemorativa in ricordo dello sterminio, delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari italiani nei campi nazisti, cui farà seguito l’intervento del professor Lucio De Bortoli del comitato scientifico Istresco. Il sindaco ed il professor de Bortoli rievocheranno le figure delle famiglie ebraiche che dal '41 al '43 trovarono in città conforto e protezione da parte del clero locale e di alcune famiglie, tra cui la famiglia Bressan, e che furono poi oggetto di repressione.

E’ da anni che le classi terze della Scuola secondaria di I grado di Biadene organizzano attività ed eventi significativi per celebrare la Giornata della Memoria, per non dimenticare la tragedia dell’olocausto degli Ebrei e i genocidi e le persecuzioni di tanti popoli avvenute in passato. Quest’anno la giornata della Memoria è stata articolata in due fasi: giovedì 26 gennaio è stato inaugurato alle ore 11.30, nel parco della scuola, un piccolo ma significativo Giardino dei Giusti: i ragazzi presenteranno brevemente le storie di Giusti italiani, tra cui alcuni del territorio, i cui nomi saranno affissi sugli alberi.
Venerdì 27, alle 20.15, presso l’oratorio della parrocchia di Biadene, si terrà uno spettacolo teatrale per riflettere insieme sulla Giornata della Memoria e sul tema dei Giusti.

In occasione della Giornata della Memoria, l’assessorato alla Cultura e la Biblioteca di Carbonera organizzano venerdì 27 gennaio alle ore 20,45 nella sala A. Moro, in piazza Fabris, l’incontro con Pietro Piro, autore del libro “Auschwitz è ancora possibile? Temi e argomenti per un pensare civile” (Cultura e Dintorni editore). La presentazione è a cura di Marco Carniello.

Venerdì 27 gennaio (20.30) in villa Priuli di Castello di Godego, lettura spettacolo nella Giornata della Memoria, con brani tratti da “Il bambino di Noè” di Eric-Emmanuel Schmitt, con Francesca Botti; alla chitarra Paolo Marocchio Musicante.

Tutti i diritti riservati
Giornata della Memoria: gli appuntamenti nel territorio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento