Cultura e Spettacoli
stampa

In ricordo di papa Luciani. Il card. Parolin presiede venerdì 26 la celebrazione a Canale d'Agordo

Come ogni anno, il 26 agosto a Canale d’Agordo – città natale di Albino Luciani – si terrà la Messa per ricordare l’anniversario della salita al Soglio Pontificio di papa Giovanni Paolo I. Quest’anno, nell’ambito della cerimonia di inaugurazione del nuovo Museo “Albino Luciani” (Musal), il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato di Sua Santità papa Francesco presiederà la funzione religiosa, concelebrata da monsignor Renato Marangoni, vescovo diocesano, e da monsignor Giuseppe Andrich, vescovo emerito.

Parole chiave: albino luciani (1), papa giovanni paolo I (4), canale d'agordo (2), museo (58)
In ricordo di papa Luciani. Il card. Parolin presiede venerdì 26 la celebrazione a Canale d'Agordo

L’appuntamento è per venerdì 26 agosto alle ore 16.30 nella piazza principale del paese dove si trova la chiesa arcipretale di San Giovanni Battista; a seguire vi saràl’inaugurazione del Museo  - fortemente voluto dal Comune di Canale d’Agordo e dalla Fondazione Papa Luciani – il cui progetto porta la firma degli architetti Antonio Pollazzon e Willi Guidolin che hanno curato la ristrutturazione dell’edificio, mentre l’allestimento interno è stato studiato dall’architetto Marino Baldin affiancato da Loris Serafini – curatore scientifico del Museo.

Il nuovo Museo “Albino Luciani” (MUSAL) ha come obiettivo quello di far conoscere la vita, la formazione, la profonda preparazione culturale, la grande sensibilità pastorale e l’insegnamento di Papa Giovanni Paolo I nel corso del suo pontificato. Trentatré giorni durante i quali il Papa del Sorriso lasciò un segno indelebile nei fedeli che ancora oggi lo ricordano con grande affetto, come testimonia il flusso ininterrotto di pellegrini in visita al suo paese natale sin dal 28 settembre 1978 - data dell’improvvisa e prematura scomparsa dell’uomo.

L’esposizione è stata allestita nel fabbricato che una volta ospitava il Municipio, già di proprietà del Comune, luogo ideale sia per la posizione, ben visibile sulla piazza, sia per il carattere dell’edificio stesso. Si tratta, infatti, di una struttura di notevole dignità architettonica di impronta quattrocentesca e adiacente alla chiesa. Il palazzo, sottoposto a vincolo ambientale, paesaggistico e storico, si erge su quattro piani comprendenti una superficie di circa 380 mq destinati a mostra e di circa 600 mq riservati al Centro Studi. Per riuscire a raccontare i valori e le opere che hanno reso Giovanni Paolo I profondamente amato da tutti, il Museo si sviluppa attraverso un duplice percorso in grado di unire documenti e oggetti di valore scientifico e didattico a filmati e contributi audio originali, coinvolgendo emotivamente il visitatore in un percorso sensoriale innovativo.

La grandezza della figura di Albino Luciani emergerà anche dalla conoscenza del contesto stesso in cui è nato e cresciuto, l’antica Pieve di Canale d’Agordo (oggi Canale d’Agordo), che vide maturare la sua vocazione.

Accanto al fabbricato principale è presente un altro corpo edilizio anch’esso ristrutturato, che sarà utilizzato per svolgere le varie attività di servizio indispensabili al Museo, con l’obiettivo di creare un polo culturale, necessario sia al paese, sia ai molti pellegrini e turisti che da tempo frequentano Canale d’Agordo. Si tratta dell’ex albergo Cavallino, oggetto di importanti interventi che hanno portato alla definizione di un nuovo profilo architettonico ispirato alle forme tondeggianti della vicina chiesa neorinascimentale di S. Giovanni Battista (opera dell’architetto Giuseppe Segusini).

Il complesso, dall’atmosfera arcaica e maestosa, ma al contempo calda e accogliente, appare dunque perfettamente adatto ad inquadrare Albino Luciani, quasi come si trattasse di una “grande casa” costruita apposta per accogliere lui e i suoi fedeli, esaltando il valore iconico della figura del Santo Padre.                                 

Per maggiori informazioni visitare il sito www.fondazionepapaluciani.it

Fonte: Comunicato stampa
In ricordo di papa Luciani. Il card. Parolin presiede venerdì 26 la celebrazione a Canale d'Agordo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento