Cultura e Spettacoli
stampa

Iniziative per il centenario della Grande Guerra

La Regione ha varato un programma di iniziative per la valorizzazione del patrimonio culturale veneto, mirate a promuoverne i valori, anche a fini turistici. In vista del centenario della prima guerra mondiale, il programma si concentra sul patrimonio delle memorie e dei monumenti del conflitto presenti nel Veneto.

Parole chiave: grande guerra (79), celebrazioni (2), centenario (55), regione veneto (150)
Iniziative per il centenario della Grande Guerra

La Regione ha varato un programma di iniziative per la valorizzazione del patrimonio culturale veneto, mirate a promuoverne i valori, sul piano nazionale e internazionale, anche a fini turistici. In vista del centenario della prima guerra mondiale, il programma si concentra sul patrimonio delle memorie e dei monumenti del conflitto presenti nel Veneto, con l’intento di diffonderne la conoscenza, aumentarne la consapevolezza del significato storico, sociale e umano, e promuoverne le più adeguate forme di commemorazione nella ricorrenza del centesimo anniversario. Il provvedimento, di cui è stato relatore il vicepresidente assessore alla cultura Marino Zorzato, stabilisce un impegno di spesa complessivo di 400 mila euro.

 

“L’obiettivo prioritario – sottolinea Zorzato - è stato da tempo individuato nel porre in essere un coordinamento delle iniziative di valorizzazione dei beni della Grande Guerra, anche con l’intento di pianificare adeguatamente le commemorazioni per la ricorrenza del Centenario del conflitto, negli anni dal 2014 al 2018. In tal senso le iniziative finora pianificate riguardano principalmente la natura e l’entità del patrimonio, anche in una logica di ‘messa a sistema’ dei beni, per la creazione di una ‘rete’ dei soggetti che appartengono a questa realtà, distribuita in modo tanto capillare nel nostro territorio”.

 

L’impegno della Regione sul tema della Grande Guerra è stato ribadito con l’istituzione di un Comitato Regionale Veneto per le Celebrazioni del Centenario, sulla base di un protocollo d’intesa con la Direzione regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e tutte le Province del Veneto, siglato a Venezia il 30 dicembre 2010: Sulla base del protocollo, si punta anche a promuovere il riconoscimento internazionale dei luoghi e delle memorie della Grande Guerra quale Patrimonio Mondiale Unesco, e il dialogo con altre realtà europee analogamente interessate alle vicende della prima guerra mondiale nello spirito della ricerca dei comuni valori.

 

“Con l’approssimarsi delle ricorrenze dei cento anni dall’inizio del primo conflitto mondiale (28 luglio 2014) e dall’entrata dell’Italia nelle ostilità (24 maggio 2015) – aggiunge Zorzato – si è convenuto sull’opportunità di dare continuità a quanto è stato già avviato, confermando il patrimonio della Grande Guerra come oggetto delle attività di valorizzazione da attuare nel prossimo biennio”.

Il programma è articolato secondo tre linee d’azione: 1. la diffusione della conoscenza (azioni per la valorizzazione del patrimonio mediante sostegno alle realtà museali del territorio, in una logica di ‘sistema’, nonché attraverso allestimenti espositivi, pubblicazioni, multimedialità): 2. il coinvolgimento e la partecipazione (azioni per la valorizzazione del patrimonio mediante sostegno ad attività performative, rievocazioni, interventi di arte contemporanea sui beni della Grande Guerra); 3. la commemorazione istituzionale (promozione di iniziative istituzionali per la valorizzazione e la continuità della memoria).

I 400 mila euro complessivi, sulla base di proposte formulate dal territorio, sono stati assegnati – per gruppi di beneficiari - a:

1) Comune di San Donà di Piave (Venezia) per la realizzazione del progetto di valorizzazione della Rete dei Musei della Grande Guerra nel Veneto, euro 5.500,00;

2) Comune di Padova per la realizzazione del progetto di valorizzazione di luoghi e monumenti della Grande Guerra a Padova e nel territorio, euro 10.000,00;

3) Comune di Belluno per la realizzazione del progetto di valorizzazione di materiale archivistico sulla Grande Guerra, euro 15.000,00;

4) Comune di Malo (Vicenza), per la realizzazione del progetto di valorizzazione di materiale documentario e archivistico sulla Grande Guerra, euro 1.500,00;

5) Comune di Fratta Polesine (Rovigo) per la pubblicazione del volume su Domenico Guerrini, euro 3.000,00.

6) Comune di Arsiero (Vicenza) per la realizzazione del DVD dello spettacolo “1915-1918. Un uomo, una donna”, euro 3.000,00;

7) Comune di Valdagno (Vicenza) per la messa in scena dello spettacolo “Fango e Cognac. La Guerra in Altipiano”, euro 2.000,00;

8) Comune di Cavallino Treporti (Venezia) per la realizzazione del progetto “Musica della Memoria”, euro 4.000,00;

9) Comune di Thiene (Vicenza) per l’iniziativa di incontri didattici sul tema della Grande Guerra, euro 2.500,00.

1) Comunità Montana Feltrina (Belluno) per la realizzazione di un progetto di valorizzazione di luoghi e itinerari della Grande Guerra (cartina del Grappa) e per l’avvio di un programma di iniziative di valorizzazione del patrimonio della Grande Guerra, euro 54.000,00;

2) Comunità Montana della Lessinia (Verona) per la realizzazione del progetto di valorizzazione “In volo sulle trincee”, euro 15.000,00;

3) Comunità Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni (Vicenza) per la realizzazione del progetto di valorizzazione “I Teatri della Memoria”, euro 7.000,00.

 

1) Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua di Scorzè (Venezia) per la realizzazione del progetto di valorizzazione “Acque di Battaglia”, euro 11.250,00;

2) Associazione Nazionale Alpini (ANA), Sezione di Conegliano (Treviso) per la realizzazione di un progetto di valorizzazione presso il Museo degli Alpini di Conegliano, euro 2.500,00;

3) Comitato Provinciale Unpli Padova per il progetto di valorizzazione del patrimonio della Grande Guerra nel territorio veneto, euro 55.000,00;

4) Istituto per la Storia della Resistenza e della Società Contemporanea della Marca Trevigiana (Istresco) di Treviso per la realizzazione del primo volume della collana di studi su temi della Grande Guerra nel Veneto “La memoria silenziosa. Diari di fanti e di sacerdoti”, euro 5.000,00;

5) Fondazione Atlantide Teatro Stabile - GAT di Verona per la rappresentazione dello spettacolo “1915-1918: Lettere dal Fronte”, euro 20.000,00;

6) Fondazione Aida di Verona per la realizzazione di un progetto di valorizzazione delle memorie della Grande Guerra nelle Ville Venete, euro 10.500,00;

7) Club Alpino Italiano (CAI), Regione del Veneto per la realizzazione del progetto “Da Asiago alla Marmolada. Nei luoghi della Memoria della Grande Guerra”, euro 21.000,00;

8) Associazione ArteVen di Venezia-Mestre per il progetto di valorizzazione della memoria e diffusione della conoscenza della Grande Guerra nelle scuole del Veneto, euro 80.000,00.

A favore di Unioncamere (Unione regionale delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Veneto) la Regione ha impegnato 5 mila euro per l’organizzazione di un incontro di lavoro transnazionale a Bruxelles sulle celebrazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale.

Infine:

1) Istituto Luce-Cinecittà s.r.l. di Roma per la realizzazione del docu-film dal titolo provvisorio “Fango e Gloria”, euro 50.000,00;

2) Immobiliare Marco Polo s.r.l. di Venezia per l’organizzazione di un incontro di lavoro interistituzionale a Villa Contarini di Piazzola sul Brenta, sulla candidatura delle testimonianze storiche della Grande Guerra alla Lista del Patrimonio Mondiale Unesco, e per altre iniziative di valorizzazione della memoria della Grande Guerra e di promozione delle attività per le Celebrazioni del Centenario, euro 17.250,00.

Fonte: Comunicato stampa
Iniziative per il centenario della Grande Guerra
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento