Cultura e Spettacoli
stampa

L'Issr Giovanni Paolo I non ferma le lezioni

Grazie alla disponibilità delle tecnologie normalmente utilizzate per le lezioni Fad (Formazione sincronica a distanza) e all’esperienza acquisita in questi ultimi anni, l’Issr, per la settimana dal 2 al 7 marzo, ha avviato specifici “incontri per la continuità didattica”, grazie ai quali gli studenti hanno potuto seguire da casa propria.

Parole chiave: issr giovanni paolo I (4), lezioni a distanza (3), issr (14), treviso (1735), seminario (93), coronavirus (852)
L'Issr Giovanni Paolo I non ferma le lezioni

A seguito di quanto disposto dall’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, anche l’Istituto superiore di Scienze religiose Giovanni Paolo I ha dovuto sospendere le lezioni in presenza, almeno fino alla prossima settimana.

Ma lo stesso Decreto prevede altresì che le attività didattiche o curricolari “possono essere svolte, ove possibile, con modalità a distanza, individuate dalle Università o Istituzioni”.

 

L’esperienza delle lezioni “a distanza”

Grazie alla disponibilità delle tecnologie normalmente utilizzate per le lezioni Fad (Formazione sincronica a distanza) e all’esperienza acquisita in questi ultimi anni, l’Issr, per la settimana dal 2 al 7 marzo, ha avviato specifici “incontri per la continuità didattica”, grazie ai quali gli studenti hanno potuto seguire da casa propria, mediante pc, tablet o smartphone, quanto i docenti dei corsi, o dei seminari, hanno loro proposto dalla sede di Treviso, o dal Polo Fad di Belluno.

Ogni incontro è stato configurato come una sorta di “riunione” nella quale ciascun studente, con l’ausilio di tutor specificatamente preparati, ha potuto interagire visivamente e verbalmente con i docenti dei corsi che sta frequentando.

La tecnologia di cui si è dotato l’Issr ha così consentito di superare gli effetti negativi conseguenti a una prolungata sospensione delle attività didattiche.

L’iniziativa è stata molto apprezzata dagli studenti, i quali in più occasioni hanno avuto modo di esprimere i loro ringraziamenti per il “gran lavoro” fatto, per la “velocità con cui è stato organizzato e gestito tutto”, definendolo “un ottimo servizio”, non mancando, però, di sottolineare che “gli studenti apprezzano sicuramente di più il contatto umano con il docente… sperando di poter rivivere il clima relazionale della vita di classe”.

L’iniziativa, infine, ha fatto toccare con mano le grandi e positive potenzialità di un sistema che, seppur nella modalità a distanza, è capace di intessere proficue e significative relazioni educative.

Tutti i diritti riservati
L'Issr Giovanni Paolo I non ferma le lezioni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento