Cultura e Spettacoli
stampa

Natura e musica al Centro don Paolo Chiavacci

Incontri-laboratori per apprezzare le bellezze del Creato e concerto gospel con “Bassano Bluespiritual Band” nel pomeriggio di sabato 2 luglio

Parole chiave: centro di spiritualità (3), natura (30), musica (173), cultura (94), don paolo chiavacci (7)
Natura e musica al Centro don Paolo Chiavacci

Avrà una veste tutta nuova il tradizionale incontro musicale con il Creato in programma sabato 2 luglio al “Centro di cultura e spiritualità don Paolo Chiavacci” di Crespano di Pieve del Grappa. Prima del concerto vero e proprio che vedrà l’esibizione alle ore 18.30 del Bassano Bluespiritual Band - quest’anno sono stati programmati cinque incontri-laboratori aperti gratuitamente a bambini, ragazzi e adulti. Gratuito anche il concerto.

Il primo laboratorio sarà l’incontro con la volta celeste presso il Planetario del Centro dove si potranno conoscere il cielo della notte, le stelle e la loro vita, le costellazioni e le loro “storie”, incontrando pianeti, nebulose e galassie. Il secondo sarà incentrato sulla fotografia con Valter Binotto, fotografo e naturalista per passione. Binotto insegnerà a fotografare con il cellulare utilizzando le tecniche digitali tra le quali anche il “Time-lapse” per rendere visibile ciò che l’occhio umano altrimenti non può vedere. Il terzo sarà un incontro entomologico guidato dai membri di World Biodiversity Association Onlus. L’obiettivo del percorso sarà la conoscenza degli insetti ed altri invertebrati che popolano la zona. Il quarto sarà un incontro botanico con una passeggiata alla scoperta di piante e fiori del bosco circostante il Centro. Ultima proposta sarà la visita al Thermo-compost realizzato nelle scorse settimane nella casa adiacente il Centro che produce energia biotermica che riscalda fino a cento metri quadratati di superficie utilizzando compostaggio costituito da ramaglie e potature prelevate dalla pulizia di boschi, frutteti, giardini e, in parte da scarti alimentari.

I partecipanti potranno scegliere fino a due laboratori e si parteciperà a turni. Per le iscrizioni basta presentarsi entro le 15.30/15.45 per il primo turno, entro le 16.30/16.45 per il secondo turno.

Alle 18.30 avrà quindi luogo il concerto gospel dal titolo “Heal the world” – “Guarisci il mondo” con il gruppo “Bassano Bluespiritual Band” diretto dal maestro Lorenzo Fattambrini che eseguirà tredici canzoni di autori e interpreti famosi: da “Una musica può fare” di Max Gazzè, a “La cura” di Franco Battiato ad “Heal the world” di Michael Jackson fino a “Jesus Christ Superstar” di Andrew lloy Webber. I testi delle canzoni in inglese con traduzione in italiano saranno distribuiti ai partecipanti prima del concerto.

Dal 2002, anno ufficiale di nascita, ad oggi “Bassano Bluespiritual Band” si è distinta come una delle realtà più interessanti presenti sul territorio veneto. Nata sotto lo slancio della musica Gospel si è poi via via dimostrata capace di spaziare anche in altri ambiti musicali: il repertorio si è infatti arricchito passando dai tradizionali brani spiritual-gospel fino a sperimentare la musica blues, il pop, il rock e anche la musica classica, in una caleidoscopica proposta musicale, sempre vivace e coinvolgente. Tra le mission del gruppo “la musica che dona gioia, serenità, energia e si fa mezzo per aiutare gli altri per mettersi al servizio dei più deboli”.

Organizzano l’evento il Centro “Don Paolo Chiavacci”, l’associazione “Incontri con la natura per la salvaguardia del Creato, don Paolo Chiavacci”, la Fondazione Opera Monte Grappa, la Pastorale sociale e del Lavoro della diocesi di Treviso, con la collaborazione del Comune di Pieve del Grappa e la Riserva della Biosfera “Monte Grappa”. «Pensiamo che questa sia una proposta coerente con lo spirito del Centro che, come da tradizione, aiuta le persone ad apprezzare le bellezze della natura approfondendo tematiche esposte da specialisti della materia trattata» spiega il direttore del Centro Chiavacci don Paolo Magoga. «Vuole anche essere un invito alla riconciliazione, alla pace e al rispetto della natura. Vediamo quanta distruzione non solo di vite umane ma anche distruzione ambientale sta portando la guerra in Ucraina – dobbiamo quindi impegnarci e agire perché il cambiamento inizia da noi stessi, dai piccoli gesti quotidiani che sono in grado di lenire il dolore, sopire il pianto e donare speranza».

Il centro “Don Paolo Chiavacci” e l’associazione che lavora all’interno è una struttura della diocesi di Treviso. Si trova sulle pendici meridionali del massiccio del Grappa a 600 metri di altitudine nel comune di Pieve del Grappa. La sua posizione isolata è il luogo ideale dove vengono realizzate iniziative di formazione spirituale, cristiana e culturale, in modo particolare sul tema della salvaguardia della natura secondo le intuizioni del fondatore. Don Paolo Chiavacci (1916 - 1982) fu infatti il sacerdote diocesano fondatore che con lungimiranza già negli anni settanta parlava di salvaguardia del Creato mettendo le basi di un ambizioso progetto per creare un’oasi di pace.

Per ulteriori informazioni tel. 0423.1916932 e-mail: associazione@centrodonchiavacci.it

Fonte: Comunicato stampa
Natura e musica al Centro don Paolo Chiavacci
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento