Cultura e Spettacoli
stampa

Nuovo libro: arrivano gli... "squali"

Oltre 250 persone martedì scorso al centro Bordignon per un’originale presentazione, un dialogo tra artisti: l’autore Giacomo Mazzariol e il musicista Pietro Brunello.

Parole chiave: gli squali (1), romanzo (1), giacomo mazzariol (3), libro (17), castelfranco (268)
Nuovo libro: arrivano gli... "squali"

Con ironia e sagacia raccontano la realtà, così come appare ai loro occhi, senza troppo stupirsene, senza sentirsi alienati e anzi, nuotandoci dentro con tutta l’energia e la velocità di cui sono capaci. Comincia da Castelfranco Veneto il tour che porterà Giacomo Mazzariol in giro per l’Italia a presentare il suo ultimo libro “Gli squali”, per Einaudi editore. Accompagnato dalla musica un altro giovane castellano doc, Pietro Brunello, ha aperto le danze martedì scorso richiamando oltre 250 tra giovani e adulti al Centro Bordignon per una originale presentazione, una sorta di dialogo tra i due artisti su come vedono la realtà, cosa pensano dei social e di internet, quale investimento fanno sul presente e soprattutto sul futuro.
“La tecnologia è il mare in cui navighiamo - ha esordito Mazzariol - e le creature che più hanno potere nel mare sono gli squali. Come noi (generazione Z) pieni di strumenti, di connessioni, di possibilità da cogliere”. “Gli squali - racconta nel trailer del libro - sono veloci; non sono crudeli, piuttosto sono affamati; scivolano nel mondo con candore sfacciato. E devono rimanere sempre in movimento: se smettono di muoversi, muoiono. Sono i ragazzi di inizio millennio.
Dopo il best seller “Mio fratello rincorre i dinosauri”, tradotto in dieci Paesi, in cui raccontava la sua famiglia e la vita con un fratello speciale con la sindrome di Down, il suo nuovo romanzo mette al centro un giovane più o meno della sua età, 20 anni, travolto da improvviso successo con l’idea di una app che aiuta a decidere quale università scegliere. La vita tranquilla, in provincia, lascia il posto alla promessa di un futuro pieno di soldi e possibilità. Ci sono gli amici, la famiglia, il rapporto con il lavoro, la vita in una grande città, tutto letto con gli occhi di un giovane che, lo dice lui stesso, in piena esplorazione, dentro ad un magma che prende forma.
Dall’eterno problema dei parcheggi romani alle instagram stories, passando per la polis greca e Bob Dylan: c’era di tutto l’altra sera, cultura, ma anche vita ordinaria, novità e pensieri sempreverdi, ironia per la voglia di non prendersi troppo sul serio, ma anche attenzione e precisione nei dettagli delle proprie narrazioni, dentro al dialogo che i due amici castellani hanno messo in scena.
“Credo nel miglioramento della società, nella possibilità di una svolta - ha detto Pietro Brunello -; la racconto attraverso le immagini che mi paiono più significative, cercando di inquadrare i temi: per esempio quanto può essere effimero il rapporto tra le persone…”.
“Gli squali” ora prende il largo; c’è da credere che farà un gran bel lungo percorso.

Tutti i diritti riservati
Nuovo libro: arrivano gli... "squali"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento