Cultura e Spettacoli
stampa

Progetto delle Acli di Treviso sulle orme di don Milani

"Oggi di cosa I care?" prevede due mostre, tre appuntamenti pubblici, il coinvolgimento di quattro circoli sul territorio e sei scuole

Parole chiave: i care (1), oggi di cosa i care (1), acli (63), treviso (2035), progetto (49), don lorenzo milani (6), cornuda (23), montebelluna (265), carbonera (33)
Progetto delle Acli di Treviso sulle orme di don Milani

Due mostre, quattro Circoli sul territorio, sei scuole coinvolte direttamente, tre appuntamenti pubblici. Sono i numeri principali del progetto “Oggi di cosa «I Care»?” che le Acli di Treviso realizzeranno tra aprile e maggio ripercorrendo l’esperienza di don Lorenzo Milani a Barbiana e riattualizzandola all’oggi del post pandemia e della guerra. Tutto questo grazie alla collaborazione con la fondazione don Lorenzo che ha messo a disposizione le due mostre: “Gianni e Pierino, la scuola di Lettera ad una professoressa” e “Barbiana, il silenzio diventa voce”.

“Il tempo che stiamo vivendo, che auspichiamo sia di fine pandemia, è occasione propizia per maturare delle riflessioni e delle scelte, come cittadini, istituzioni, società, rispetto a quale presenza e quale futuro vogliamo costruire - spiega Alessandro Pierobon, presidente provinciale Acli -. La guerra e gli scenari geopolitici attuali hanno accentuato il bisogno di analisi, di punti di riferimento per leggere la storia e la realtà in cui viviamo. Soprattutto per capire con quali rinnovati paradigmi vogliamo costruire il presente, e il futuro”.

Associazioni di Terzo settore come le Acli sanno che dentro a queste sfide si risponde innanzitutto con i propri comportamenti personali, per essere capaci di partecipare alla costruzione del bene comune. Ciascuno sarà poi chiamato a declinare scelte e atteggiamenti nei contesti ordinari di vita, nell’impegno sociale, nel volontariato, nella politica, nella scuola… Il progetto “Di cosa oggi I care?” nasce su questi presupposti “recuperando un’esperienza pedagogica fondativa ricca di sollecitazioni che possono essere rideclinate anche nel post pandemia ed essere occasione di rimotivazione e rilancio”.

Le due mostre itineranti andranno in diverse realtà del territorio: nell’oratorio di Carbonera, al Liceo Casagrande di Pieve di Soligo, nella sala parrocchiale di Cornuda insieme all’istituto Einaudi Scarpa di Montebelluna e al Liceo Verdi di Valdobbiadene, al Collegio Pio X di Treviso. Diventano così l’occasione per attivare il volontariato del territorio nell’accoglienza e nell’animazione degli spazi espositivi e i ragazzi delle scuole per interrogarsi sull’esperienza milaniana.

Eventi pubblici collegati
A Cornuda arriverà il 26 aprile alle ore 20.30 Enrico Galiano, professore di scuola media di Pordenone, scrittore, autore del blog “Cose da prof”. All’Istituto Einaudi Scarpa di Montebelluna il 30 aprile dalle ore 9 alle 11, il prof. Lamberto Pillonetto racconta la storia di don Lorenzo a Barbiana.
Mostra “Barbiana, il silenzio diventa voce”: 26 aprile 2 maggio Opere parrocchiali di Cornuda; 2 - 5 maggio Istituto Einaudi Scarpa di Montebelluna; 23 - 30 maggio Collegio Vescovile Pio X Treviso.
Mostra “Gianni e Pierino, la scuola di Lettera ad una professoressa”: 22 aprile - 7 maggio alle Opere parrocchiali di Carbonera. Info: www.aclitreviso.it, 0422 56340.

Tutti i diritti riservati
Progetto delle Acli di Treviso sulle orme di don Milani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento