Cultura e Spettacoli
stampa

Royal Notes, il taccuino dei fratelli Nicola e Alberto Franceschi

Royal Notes è un taccuino per appunti, per prendere nota dei pensieri, per fare disegni, per scrivere qualsiasi cosa da memorizzare. I figli del patron di Grafica Veneta, Nicola e Alberto Franceschi domani, giovedì 11 dicembre alle ore 10.30 debuttano nel mondo delle imprese con la loro start up e una linea completa fatta di bloc notes, matite perpetue, cartelle, astucci e tracolle.

Parole chiave: grafica veneta (5), taccuino (1), imprese (27), fratelli franceschi (1)

“Non ce ne siamo andati dopo gli studi perché per noi è naturale lavorare qui nel nord est e all’insegna del Made in Italy – spiegano – il nostro prodotto, poi,  è fatto di carta, la copertina è colorata, la scritta metallizzata e la diffusione avviene attraverso i social media”. L’accostamento cromatico, il materiale selezionato, i dettagli curati e il tratteggio dei fogli per uno strappo senza sbavatura, sono elementi studiati con precisione. “Abbiamo ingaggiato una squadra di ‘professionisti’ composta da coetanei con particolari abilità personali dalla fotografia al design, predisposti ad internet e a sistemi grafici innovativi. Ne è nata una felice collaborazione come ai tempi della scuola”. “Qualcuno potrebbe pensare che siamo nati con la camicia – dicono i Franceschi Junior– in realtà siamo sottoposti al giudizio in casa di un talento imprenditoriale. Abbiamo investito i nostri risparmi e siamo pronti a farli fruttare, a Grafica Veneta abbiamo chiesto solo un tetto e non economico finanziario che sia chiaro, bensì fisico ovvero un piccolo spazio dove collegare il personal computer per connetterci e fare business”.
 

Royal Notes, il taccuino dei fratelli Nicola e Alberto Franceschi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento