Cultura e Spettacoli
stampa

Stesso carnevale ma nuovi temi per i carri mascherati

Un’edizione dai grandi numeri quella del 2018 per l’associazione Carnevali di Marca: sedici sfilate, novanta carri allegorici, settemila figuranti.

Parole chiave: carnevale (46), treviso (1518), provincia (64), sfilata (10), spettacolo (47)
Stesso carnevale ma nuovi temi per i carri mascherati

Sedici sfilate in 14 Comuni della provincia di Treviso, 7.000 figuranti sui novanta carri allegorici che percorrono strade e piazze, 25.000 biglietti della Lotteria di beneficenza stampati, 180.000 presenze attese agli spettacoli (tutti gratuiti), sperando nella clemenza del tempo. E’ un’edizione dai grandi numeri quella del 2018 per l’associazione Carnevali di Marca, che da 16 anni anima il periodo carnascialesco in un numero sempre crescente di Comuni della provincia di Treviso. Già definito il programma delle sfilate, che di norma inizieranno alle 14.30. L’allegria dei Carnevali di Marca, domenica 28 gennaio, si è vissuta a Pianzano di Godega di Sant’Urbano e, in collaborazione con le Pro Loco, a Giavera del Montello e Nervesa della Battaglia.
Il mese di febbraio inizierà sabato 3 con un doppio appuntamento non in contemporanea: nel pomeriggio in centro a San Vendemiano e in serata, in collaborazione con la Pro Loco, a Santa Lucia di Piave. Il giorno seguente, domenica 4, carri allegorici di scena a Pieve di Soligo e, con la Pro Loco, a Ponte della Muda di Cordignano. I giorni più “grassi” del carnevale iniziano sabato sera 10 febbraio con la prima delle due sfilate a Sernaglia della Battaglia (collabora la Pro Loco). Domenica 11 febbraio tradizionale sfilata nel centro di Vittorio Veneto, alla quale si aggiungerà quest’anno la prima di due sfilate a Cornuda, in questo caso con la Pro Loco. Martedì grasso l’associazione Carnevali di Marca offrirà ben tre occasioni di divertimento: a Conegliano, Cornuda (con la Pro Loco) e, nel capoluogo, a Treviso. E non è ancora finita, perché ci sarà un’appendice sabato 18 febbraio con la seconda e ultima sfilata a Sernaglia della Battaglia.
L’ultimo atto dei Carnevali di Marca, come ogni anno, sarà la cena di gala con l’estrazione dei 40 biglietti vincenti della Lotteria di beneficenza, che si svolgerà all’oratorio “Giovanni Paolo II” di San Vendemiano sabato 17 marzo. L’associazione Carnevali di Marca, infatti, non è solo sfilate, allegria, carri allegorici e coriandoli: 5 centesimi per ogni biglietto della lotteria venduto (al prezzo di 2 euro) saranno devoluti ad associazioni solidali del territorio che saranno segnalate all’associazione dagli enti locali. Il montepremi della lotteria ammonta anche quest’anno a 20.000 euro; il primo premio è una splendida Opel Corsa Advance Coupé.
Il presidente del sodalizio Redo Bezzo ha ricordato che “nel cuore della nostra associazione ci sono soprattutto i più piccoli, che sono i veri protagonisti della festa. Dedichiamo a loro grande attenzione nella cura delle sfilate e anche organizzando giornate interamente dedicate a loro con la presenza di giocolieri e artisti di strada, ad esempio con il Villaggio del Carnevale che sarà allestito in piazza Borsa a Treviso dal 10 al 13 febbraio prossimi, con l’assaggio di specialità gastronomiche tipiche del periodo. Carnevali di Marca coinvolge attivamente i bambini anche nella costruzione dell’evento: da anni entriamo nelle scuole della provincia curando laboratori di lavorazione della cartapesta, guidando i bambini nella costruzione delle loro maschere e rendendoli così i veri protagonisti della kermesse. Alle sfilate di quest’anno parteciperanno più di 15 scuole di ogni ordine e grado. Per esempio in tanti saranno i bimbi delle scuole dell’infanzia di Godega e primarie di Vittorio Veneto, Santa Lucia e del Pedibus di San Vendemiano. Non mancherà nemmeno quest’anno la Scuola Enologica di Conegliano. Un ringraziamento doveroso è rivolto ai nostri sponsor e ai volontari della protezione civile e dell’Anc che garantiscono la sicurezza di tutte le sfilate”.
Per quanto riguarda i temi dei carri allegorici, anche quest’anno sono i più svariati: il mare, il bosco, il circo, i cartoni animati (Shrek, Masha e Orso, i Flinstones...), l’Egitto e l’Oceania passando per i Maya. Accanto alle tradizionali fiabe (Cappellaio Matto, Spada nella roccia, Alice nel paese Meraviglie...) e ai divertenti personaggi di film e fumetti (Stanlio e Ollio, King Kong, Ritorno al futuro), troviamo spunti di attualità che ci portano a riflettere: le problematiche per allestire un Panevin, I vigili del Fuoco, “C’era una volta...” e S.P.Q.R. fuga da Roma. La Scuola Enologica parteciperà con il carro “Finché c’è Cerletti c’è prosecco”. E ci saranno anche i ragazzi dell’associazione “Oltre il Labirinto” con le Hugbike e del Ceod di Cozzuolo di Vittorio Veneto.
Info www.carnevalidimarca.it, la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sfilata di Treviso, “Carnevale Trevigiano Martedì 13 febbraio”.

Tutti i diritti riservati
Stesso carnevale ma nuovi temi per i carri mascherati
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento