Cultura e Spettacoli
stampa

Tutti gli eventi nel territorio per "ricordare"

Il 27 gennaio di ogni anno si celebra la Giornata della memoria a ricordo del 27 gennaio del 1945 quando le truppe sovietiche dell’Armata Rossa entrarono nel campo di sterminio nazista di Auschwitz. Quest’anno si ricordano anche gli 80 anni dall’emanazione delle leggi razziali. Ecco una rapida rassegna dei principali appuntamenti.

Parole chiave: giornatadelricordo (1), giornatadellamemoria (2), olocausto (5), eventi (46)
Tutti gli eventi nel territorio per "ricordare"

“Non bisogna dimenticare, in un periodo in cui sentiamo qualcuno ancora invocare la difesa della razza bianca”. Così il presidente della Comunità di Sant’Egidio e docente di Storia contemporanea all’Università per stranieri di Perugia, Marco Impagliazzo. Il 27 gennaio di ogni anno si celebra la Giornata della memoria a ricordo del 27 gennaio del 1945 quando le truppe sovietiche dell’Armata Rossa entrarono nel campo di sterminio nazista di Auschwitz. Quest’anno si ricordano anche gli 80 anni dall’emanazione delle leggi razziali. “Le leggi razziali del 1938 tagliarono la carne viva della nostra società separando, creando liste e situazioni per cui gli ebrei dovevano rimanere soli davanti alla furia distruttrice, che poi è stata la Shoah, una storia che ha trasformato il volto dell’Europa, spazzando via un intero mondo”, ha affermato. Da Impagliazzo l’invito a “trasmettere oggi la conoscenza di questo dramma” e, quindi, a “non dimenticare. E’ importante che si possano sentire le voci e gli scritti su questa vicenda che va ancora studiata, perché ha sfigurato la società italiana. La memoria non appartiene a un solo gruppo, ma all’intera collettività”. Le leggi razziali furono emanate con la pubblicazione del “Manifesto del razzismo italiano” poi trasformato in decreto con la firma del re Vittorio Emanuele III. Agli ebrei vennero proibite moltissime cose: prestare servizio militare, essere proprietari di aziende, terreni e fabbricati, avere domestici “ariani”. Gli ebrei venivano licenziati da amministrazioni pubbliche e dall’insegnamento.

 

Di seguito, gli eventi del territorio:

MONTEBELLUNA

Parecchie opportunità per riflettere sulla tragedia dell’olocausto degli Ebrei. Le propongono i Comuni del Montebellunese per la Giornata della memoria del 27 gennaio.

Ecco allora che venerdì 26, alle ore 20.30, presso la Sala riunioni della Biblioteca comunale di Caerano di San Marco, si terrà una serata di lettura ad alta voce liberamente tratta dal libro “Il bambino di Noè” di Eric-Emmanuel Schmitt.

Nella sala consiliare del municipio a Onigo di Pederobba gli allievi della scuola secondaria di primo grado, il 27 gennaio alle ore 9.30, sono invitati ad assistere alla lettura teatrale “Voci stonate, storie di uomini che hanno saputo non stare nel coro”.

Domenica 28 gennaio alle 18, nell’auditorium della Biblioteca comunale, ci sarà un concerto in cui verranno presentate musiche di F. Mendelssohn e della tradizione popolare ebraica.

Il 3 febbraio alle 21, al Teatro Robeto Binotto di villa Correr Pisani di Biadene andrà in scena “Il coraggio di dire no”, interpretato da Alessandro Albertin, un racconto ricco di pathos, coinvolgente e commovente che parla della storia di Giorgio Perlasca.

Venerdì 26 gennaio alle 20.45 presso la saletta riunioni Pastro a Volpago del Montello, il giornalista Giovanni Lugaresi parlerà della figura di Giovannino Guareschi, giornalista, scrittore e umorista, che fu prigioniero in Germania fino al settembre 1945. Durante questo Guareschi compose un diario. Un diario di speranza, allegria e satira per combattere le sofferenze e la tragedia.

MOGLIANO

Sabato 27 il giorno della memoria sarà commemorato ufficialmente in piazza Caduti, alle 10.30, con la deposizione di una composizione floreale e un intervento del sindaco Carola Arena, seguito nell’atrio del Municipio da un reading del gruppo Attori per Caso e un interludio del Trio Pausa in Sol Maggiore. Piazza Caduti ospiterà tre momenti in memoria delle vittime della Shoah, l’esposizione delle sagome delle casacche degli internati, “Menzogna della razza” e “Le donne nei lager nazisti”.

Al Centro sociale la mostra promossa dall’Anpi (aperta fino a domenica 28) dal titolo “Muri per dividere, muri per escludere”. Fino a sabato 27 presso l’auditorium della scuola Primaria Olme è allestita una mostra su Marta Minerbi, nel 1936 direttrice didattica a Mogliano, e Alessandro Ottolenghi, che persero il lavoro a causa delle leggi razziali. Ottolenghi fu deportato ad Auschwitz dove morì. Sabato l’auditorium delle Olme sarà intitolato a Rosella De Bei, insegnante e curatrice della mostra.

Fino al 3 febbraio proseguiranno le letture da “Il diario di David Rubinowicz” e “I ragazzi di villa Emma”, per gli alunni. “1938-2018 Leggi razziali, antisemitismo, razzismo” è invece il titolo di un programma di attività per gli studenti del Liceo Berto.

Martedì 30 gennaio al Busan gli studenti incontrano Renato Jona su leggi razziali, antisemitismo e razzismo. L’iniziativa è aperta alla cittadinanza.

Domenica 28 gennaio 39ª “Fiaccolata dei 5 Panaini”, promossa dalla Soms sarà legata ai temi della Memoria, mentre alle 20.30 presso Spazio 11, in via Zero Branco, per la Rassegna Teatro 2018: Giovani Palcoscenici, andrà in scena “L’innocenza è rotta”, con Tema Cultura.

CAMPOSAMPIERESE

Continuano su iniziativa dell’Unione dei comuni del Camposampierese gli appuntamenti per non dimenticare, dedicati al “Giorno della memoria”, che commemorano la tragedia della Shoah, e al

“Giorno del Ricordo” degli esuli istriani e dalmati. A Loreggia da sabato 27 gennaio a sabato 10 febbraio in Municipio, si terrà la mostra “Frammenti di memoria”: concorso in collaborazione con gli studenti dell’Istituto Comprensivo. Orari: 8.00-14.00, dal lunedì al sabato; il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00 dal lunedì al giovedì.

Il comune di Villanova di Camposampiero promuove, domenica 4 febbraio alle ore 13.30, una visita guidata al Museo ebraico di Venezia e un itinerario guidato alle pietre d’Inciampo. Tutte le attività saranno a ingresso libero.

Sabato 27 gennaio alle 9 e alle 10.30, nella scuola secondaria Valeri di Villa del Conte, reading tratto da libro “Il segreto di Mont Brulant” di Steven Schaur, a cura di Livio Vianello; alle 10, all’auditorium di Trebaseleghe riflessione per le scuole medie di Trebaseleghe e Massanzago su “Il Giorno della Memoria: per conoscere, per riflettere, per non dimenticare”, a cura di Riccardo Abati. Sempre a Trebaseleghe, alle 21, in auditorium, Giuseppe Criscenti presenterà il suo libro “Memoria tra la gente, per non dimenticare”, con canti e racconti della Seconda guerra mondiale. Partecipa il Coro alpini di Preganziol, diretto da Francesca Gallo. Sempre sabato 27 si apre in Municipio, a Loreggia, la mostra “Frammenti della memoria”, con i frutti del concorso d’idee rivolto agli alunni dell’istituto comprensivo di Loreggia-Villa del Conte. La mostra sarà aperta fino all’11 febbraio.

SAN DONA’             

A Musile sabato 27 gennaio, alle ore 20.30, al Centro culturale Bressanin Sicher, l’Amministrazione comunale celebra la Giornata della Memoria proponendo lo spettacolo “I ricordi non possono aspettare”, reading a cura di Livio Vianello, tratto da “I sommersi e i salvati” di Primo Levi e “Le armi della notte” di Vercors con le musiche originali di Oreste Sabadin.

MIRANESE

Le celebrazioni in occasione della Giornata della memoria a Salzano e a Robegano sono collegate, in un unico calendario di eventi, al Giorno del ricordo. Diverse le iniziative in programma, grazie alla collaborazione con il cinema teatro di Robegano e all’Associazione Venezia Giulia e Dalmazia. Ha aperto la rassegna, il 25 gennaio al teatro di Robegano, “La Stella di David“ dell’artista Tito Pavan. A seguire saranno proposti due film, sempre a Robegano: “La signora dello zoo di Varsavia” (26, 28 e 30 gennaio) e “Un sacchetto di biglie” (10, 11 e 13 febbraio). Il martedì sera ingresso a 3 euro.

L’Amministrazione comunale ha organizzato, inoltre, una conferenza per il Giorno del ricordo che si svolgerà martedì 6 febbraio presso la filanda con la presenza della professoressa Adriana Ivanov Danieli docente e autrice del volume “Istria Fiume Dalmazia. Terre d’amore”, nonché assessore alla cultura dell’associazione Dalmati italiani nel mondo. Ingresso libero.

A Spinea, martedì 30 gennaio, l’Amministrazione comunale propone un incontro dal titolo “Il valore della memoria per gli individui e i popoli”: con il prof. Giuseppe Goisis al cinema Bersaglieri alle ore 15, a cura dell’Auser. “Il viaggio: raccontare per ricordare”, reading musicale sulla Shoah è l’iniziativa che propone l’assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’associazione culturale “Nonsolonote Premiata Sartoria Teatrale”: il 30 gennaio alle ore18 in Biblioteca a Spinea.

Giovedì 1° febbraio verrà ricordata la figura di Gino Bartali “La battaglia dei pedali”, spettacolo teatrale di Ketti Grunchi, al cinema Bersaglieri alle ore 10.

A Martellago venerdì 26 gennaio alle 20.30, all’auditorium S. Salvatore, “Vietato esistere: lettura di testimonianze e processi sulla shoah”, videointerviste ad alcuni sopravvissuti allo sterminio nazista; giovedì 1° febbraio ore 20.30, all’auditorium dell’Istituto comprensivo Matteotti di Maerne “Il violino di Eva”, rappresentazione sulla Shoa a cura dei ragazzi delle classi seconde e terze della scuola secondaria di Olmo e Maerne.

Domenica 4 febbraio alle 17.30, all’auditorium Biblioteca di Maerne, “Nebbia in agosto”, proiezione del film di Kai Wessel, vietato ai minori di 14 anni.

SALA D'ISTRANA

Il circolo Noi San Giacomo di Sala d'Istrana sabato 27 gennaio, alle 20.30, proietta il film "La signora dello zoo di Varsavia". Ingresso libero

PONZANO

Venerdì 26 gennaio alle 20.30, nel salone del Palio in Casa dei Mezzadri, Silvia Pascale presenta “Come stelle nel cielo. In viaggio tra i lager”, lettura di brani e accompagnamento musicale da parte degli alunni della scuola secondaria di 1° grado “Galileo Galilei”.

Tutti i diritti riservati
Tutti gli eventi nel territorio per "ricordare"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento