Cultura e Spettacoli
stampa

Una due giorni su cultura e spiritualità armena

Allo scopo di avvicinarsi alla cultura e alla profonda spiritualità armena la Fondazione Feder Piazza Onlus organizza, sabato 28 maggio, la conferenza dal titolo “La spiritualità armena fra l'Oriente e l'Occidente”.

Parole chiave: armeni (13), fondazione feder piazza (7), armenia (11)
Una due giorni su cultura e spiritualità armena

Il popolo armeno, tra i più antichi del Medio Oriente, custodisce un vastissimo patrimonio culturale e un'identità forte, affascinante e complessa.

Allo scopo di avvicinarsi alla cultura e alla profonda spiritualità armena la Fondazione Feder Piazza Onlus organizza, sabato 28 maggio alle 17.30 in Seminario vescovile la conferenza dal titolo “La spiritualità armena fra l'Oriente e l'Occidente”. Relatore l'arcivescovo di Istanbul S. E. Boghos Levon Zekiyan, docente emerito dell'Università di Venezia. Seguirà, il giorno successivo, domenica 29 alle ore 12, in Duomo, la celebrazione della messa in rito armeno.

L'iniziativa è sostenuta dalle associazioni Armenia Amica e Italia-Armenia, dall'Unione armeni in Italia, dall'ambasciata della Repubblica di Armenia in Italia e dalla casa editrice DivinaFollia.

La Fondazione Feder Piazza è da tempo impegnata nell’opera di diffusione del patrimonio culturale armeno attraverso l’organizzazione di convegni e viaggi nei territori dove questo popolo fonda le proprie radici. Nel 2015, anno della ricorrenza del centenario del genocidio, ha promosso l’incontro nell’auditorium di santa Caterina, patrocinato dal comune di Treviso, “Storia e cultura del popolo armeno” a cui è intervenuto il presidente dell’Unione degli armeni in Italia Baykar Sivazliyan.

Quella armena è una tradizione ricca di spiritualità e molto vicina a quella occidentale, ma nonostante ciò rimane ancora poco conosciuta. La storia del suo popolo è lunga millenni. Nei secoli si sono avvicendate epoche di cruente invasioni e tempi di libertà e indipendenza durante i quali è fiorita questa originalissima civiltà. Una storia dolorosa dalle alterne fortune durante la quale questo popolo non ha comunque smarrito un proprio forte senso identitario.

L’Armenia è anche la terra nella quale il cristianesimo ha mosso i suoi primi passi. È la culla delle radici culturali occidentali, il primo paese al mondo in cui la religione cristiana è divenuta religione di stato nel 301 d.C. La tradizione vuole che proprio in Armenia si trovi il giardino dell’Eden e che sulle pendici del monte Ararat sia approdata l’Arca di Noé.

La diaspora armena nel mondo ha prodotto comunità in tanti diversi paesi, dal Libano all’Iran, Iraq, Egitto, Siria, Turchia, Israele e Palestina. In Italia è rappresentata dalla comunità del monastero di san Lazzaro degli armeni a Venezia

Il prof. Boghos Lévon Zékiyan è nato a Istanbul il 21 ottobre 1943. A 12 anni è entrato nel Seminario minore della Congregazione Armena Mechitarista a Venezia. È stato per anni invitato presso il Pontificio Istituto Orientale di Roma. È stato anche Accademico delle Scienze della Repubblica di Armenia e Consultore della Congregazione per le Chiese Orientali.

Fonte: Comunicato stampa
Una due giorni su cultura e spiritualità armena
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento