Cultura e Spettacoli
stampa

Zona gialla: riaprono musei e teatri

Tante le iniziative proposte dai musei e teatri del territorio. Mostre, eventi e percorsi finalmente pronti a ripartire.

Parole chiave: musei (33), musei civici (16), treviso (2070), montebelluna (270), san donà di piave (25), san donà (390), museo bailo (22), bailo (7), santa caterina (33), meve (13), teatro metropolitano astra (6)
Zona gialla: riaprono musei e teatri

Tante le iniziative proposte dai musei e teatri del territorio. Mostre, eventi e percorsi finalmente pronti a ripartire.

Treviso. Iniziative a Santa Caterina e al Bailo.

Con il ritorno in zona gialla del Veneto, i Musei Civici di Treviso sono pronti ad accogliere i visitatori nelle loro sale. Dal 27 aprile si potrà accedere ai poli espositivi Luigi Bailo e Santa Caterina dal martedì al venerdì dalle 10 alle 18.

Nel fine settimana l’ingresso sarà possibile su prenotazione (almeno un giorno prima) inviando una mail a prenotazioni@museicivicitreviso.it oppure telefonando alle biglietterie dei musei di Santa Caterina (0422 658954) e Museo Bailo (0422 658951).

Fra le iniziative in programma:

  • Sarà nuovamente visitabile la mostra “Veneto Venti Venti” del fotografo Massimo Saretta, prorogata fino al 16 maggio e ospitata presso il Museo Santa Caterina.
  • Sarà aperta al pubblico anche la mostra “Hausbrandt Metlicovitz, grafica e immagine” organizzata da [e]DESIGN Festival e curata da Paola Bellin, Andrea Biban, Pierangelo Ranieri e Luciano Setten, ospitata al Museo Luigi Bailo fino al 16 maggio.
  • Dal 6 maggio al 6 giugno, al Museo di Santa Caterina, sarà visitabile la mostra “Andrea Meneghetti - Le nuove Afroditi”.
  • Dall’8 al 23 maggio, al Museo Bailo, si potrà ammirare la mostra “Puppets Family Academy Opera Digital Art”.

In occasione della riapertura i Musei arricchiranno l’esperienza della visita con le proposte dell’apprezzato cartellone l’”Arte di star bene” nella nuova edizione, in programma da aprile a giugno 2021, gratuita e a prenotazione obbligatoria entro un giorno prima di ogni appuntamento, per ascoltarsi, condividere esperienze, opere e storie, nell'arte. 

  • Il 5, 12 e 26 maggio (inizio alle ore 17) verrà presentata la novità della stagione: un ciclo intitolato “Tè al museo libri Storie, personaggi”, curato da Paola Bonifacio, ospitato nell'Auditorium di Santa Caterina. Si potrà riscoprire con Alessandro Marzo Magno, il primo e più celebre “inventore dei libri” e dell'industria editoriale moderna, vero genio del rinascimento italiano, dialogando in merito al suo nuovo libro dedicato ad Aldo Manuzio. Con Annarosa Maria Tonin e il suo “Uomo nell’ombra, Storie d'arte potere e società” si potranno intraprendere ammalianti viaggi, tra saggio e racconto. Con Carlo de Incontrera, compositore, musicologo e curatore di eventi d'arte, musicali e teatrali, si tornerà invece negli anni Sessanta e Settanta per riscoprire un affascinante, felicissimo e multidisciplinare momento creativo dell'arte e del teatro del nostro recente passato. Gli incontri si concluderanno con il classico tè coi pasticcini nel chiostro grande di Santa Caterina. Per prenotare iscriversi entro il giorno prima: te-al-museo-santa-caterina.eventbrite.it
  • Con “Arte e cura con la Medicina Narrativa” tornerà il percorso dedicato allo stare bene nell’arte, curato dalla docente Sabina Ferro attraverso due percorsi, base ed avanzato, che avranno luogo al Museo Luigi Bailo e a Santa Caterina introducendo alla pratica della Medicina Narrativa e all'uso dei dispositivi autoformativi come la Scrittura e l'Arte. Il ciclo beneficia del logo ufficiale dell'associazione italiana Medicina Narrativa.
  • Domenica 16 maggio alle ore 11, i Musei Civici di Treviso, in collaborazione con Ilaria Simeoni, referente della didattica per Coopculture, ci sarà un’attività gratuita dedicata ai più piccoli che rientra nella maratona culturale per famiglie in Italia “kid pass days” con prenotazione obbligatoria dal titolo “Un mare di fiori per Santa Caterina, evviva la primavera”! Happening CreAttivo davanti al museo di Santa Caterina, per giocare a creare il nostro speciale prato fiorito! (prenotazioni a musei.treviso@coopculture.it).

Montebelluna, riapertura del Museo civico e del MeVe

Dal 26 aprile riaprono e si ampliano gli orari dei musei di Montebelluna: il Museo civico ed il MeVe. Il Museo Civico riaprirà martedì 27 aprile dal martedì al venerdì dalle 14.00 alle 18.00 mentre sabato e domenica (dall’8 maggio) dalle 10.00 alle 18.00; il MeVe riapre mercoledì 28 aprile nei giorni di mercoledì e giovedì dalle 14.30 alle 18.00, ed il venerdì dalle 10.00 alle 20.00 mentre il sabato e la domenica (dall’8 maggio) dalle 10.00 alle 20.00. Gli accessi avverranno sempre su prenotazione.

Continuerà anche per il mese di maggio l’ingresso gratuito per i residenti a Montebelluna e, nel mese di maggio e giugno, l’ingresso gratuito per tutti i ragazzi sotto i vent’anni e ridotto per tutti gli altri.

Il Comune ha deciso, inoltre, di pianificare anche una serie di iniziative per la valorizzazione del patrimonio e per promuovere la conoscenza della memoria del territorio. Gli Uffici stanno quindi mettendo a punto un programma di valorizzazione innovativa delle collezioni per riallacciare il legame con la fisicità del patrimonio. Si tratta di iniziative gratuite, a cura degli educatori museali, in cui gli oggetti di collezione del Museo Civico e del MeVe, solitamente in vetrina o chiusi nei depositi, verranno presentati e messi letteralmente "nelle mani" del pubblico. 

San Donà di Piave: laboratori e lezioni spettacolo al Teatro metropolitano Astra

Al nastro di partenza le attività teatrali formative dedicate ai giovani organizzate dal Comune di San Donà di Piave in collaborazione con Arteven - Circuito Teatrale Multidisciplinare. L’iniziativa si articola in tre appuntamenti gratuiti che si svolgeranno nel mese di maggio con la realizzazione di laboratori per famiglie e adolescenti al Teatro Metropolitano Astra. Organizzate anche tre lezioni-spettacolo in didattica a distanza per gli Istituti Superiori.

  • Il primo appuntamento è con il laboratorio-gioco “Manyworlds”, a cura della compagnia Woodstock Teatro, in cui dodici adolescenti affronteranno insieme il tema degli Universi Paralleli. Il percorso si articola in 4 incontri dal 6 al 27 maggio, ogni giovedì dalle 14.30 alle 16.30 al Teatro Metropolitano Astra. Attraverso la creazione di un proprio personaggio alter-ego e di un mondo parallelo, i partecipanti daranno vita ad un’avventura corale. Praticando alcuni esercizi di costruzione drammaturgica e scenografica si affronteranno la percezione del sé e della realtà.

Le attività al Teatro Metropolitano Astra proseguono poi con due laboratori per bambini e famiglie:

  • Sabato 8 maggio dalle 17.00 alle 18.30 è il turno di “Capriole con le storie”, a cura dell’attrice e formatrice Susi Danesin, che coinvolge le famiglie in un’esperienza di gioco attraverso l’ascolto di storie e l’animazione teatrale. L’attività porta adulti e bambini a una narrazione condivisa costruita attraverso l’immaginazione e i corpi in movimento.
  • Sabato 22 maggio dalle 17.00 alle 18.30 si terrà “Giocare con le mani e la fantasia”, a cura di Ullallà Teatro, ispirato alla fiaba russa Il pesciolino d’oro di Aleksandr Pushkin, che guida i bambini nella creazione del proprio pesciolino.

Il programma si completa con la proposta di tre lezioni spettacolo in didattica a distanza per gli Istituti Superiori di San Donà di Piave. Il progetto di divulgazione culturale lega Arteven e Regione del Veneto e dal 2003 porta il teatro nelle scuole della regione. Gli studenti potranno partecipare in collegamento dalla propria classe.

  • Lunedì 3 maggio la compagnia Teatro Bresci presenterà “La Russia è betulla, l’Altipiano è larice” incentrata su Mario Rigoni Stern.
  • Zelda Teatro porterà in scena venerdì 7 maggio “INFERNO – a cosa serve Dante?” sulla prima cantica della celebre opera dantesca
  • Teatro Boxer giovedì 13 maggio proporrà “ARACNE – Storia di una metamorfosi”, il progetto didattico sul fenomeno Blue Whale e sul cyber bullismo a cura di Maria Virgillito e Andrea Pennacchi.

I docenti degli Istituti di San Donà di Piave interessati ad aderire potranno iscrivere le proprie classi scrivendo all’indirizzo astra@sandonadipiave.net entro e non oltre le ore 12.00 di lunedì 26 aprile, indicando denominazione dell’istituto, classe, numero di studenti, nome e recapito del docente di riferimento.

Tutti i diritti riservati
Zona gialla: riaprono musei e teatri
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento