Concerto degli "Interpreti veneziani" a Noale

stampa
Parole chiave: noale (87), concerto (92)

La prestigiosa orchestra degli “Interpreti veneziani” eseguirà, sabato 25 marzo nella chiesa di Noale, tre concerti di Antonio Vivaldi, originari per archi, da l’Estro Armonico, concerti che saranno poi riproposti, nella trascrizione organistica di Bach, dal maestro Silvio Celeghin. Un evento unico, con il quale si chiuderà la XXII edizione del festival internazionale Marzo Organistico. “Si tratta di una rarità esecutiva – spiega il presidente dell’associazione Marzo organistico, Eliseo Carraro – che permetterà di gustare la straordinaria varietà di contrasti ritmici e dinamici della musica vivaldiana che il genio di Bach ha trasportato all’organo, conservandone intatta l’originalità e la brillantezza orchestrale”. L’itinerario avrà inizio alle 20.45 (ingresso libero). Questo il programma: concerto in la minore per due violini e archi op. III n. 8 R.V. 522 da “L’Estro Armonico” di Vivaldi seguito all’organo dal concerto in La minore BWV di J. S. Bach; concerto in re minore per due violini, violoncello e archi op. III n. 11 R.V. 565 da “L’Estro Armonico” di Vivaldi seguito all’organo dal concerto in re minore BWV 596 di J. S. Bach; concerto in re maggiore per violino e archi op. VII n. 11 R.V. 208 seguito all’organo dal concerto in do maggiore BWV 594 di J. S. Bach.