In memoria della dottoressa Roberta Marcon

stampa

Al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto si presenta l'associazione in memoria della dottoressa Roberta Marcon
Sabato 8 novembre alle 20.30 la neonata associazione dedicata alla nefrologa dell'Ulss 8 scomparsa un anno fa organizza una serata di sensibilizzazione ai trapianti. Suonerà la Bassano Bluespiritual Band.

Avrebbe compiuto 46 anni il prossimo 8 novembre. Una data speciale che anche lo scorso anno era coincisa con un evento per sensibilizzare sul tema dei trapianti di rene che si era svolto al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto.
La dottoressa Roberta Marcon, tre settimane dopo, il 29 novembre, è improvvisamente mancata. Ma la sua figura, la sua passione, la sua dedizione, con ammalati e colleghi del reparto di Nefrologia dell'Ulss 8, sono ancora presenti, vivi.
Ad alimentare il suo ricordo e a portare avanti con tanto spirito quello che lei svolgeva quai come fosse una missione, ora c’è anche la neonata associazione Roberta Marcon - donare è un dono.
L’8 novembre sarà una data speciale anche quest’anno. L’associazione, con il patrocinio e la collaborazione della Nefrologia di Castefranco Veneto diretta dal dottor Cataldo Abaterusso, e il Comune di Castelfranco, organizzano una serata  alle 20.30 al Teatro Accademico proprio per sabato 8 novembre.
Nel corso della serata interverranno il direttore dell’Ulss 8, il sindaco di Loreggia (dove la dottoressa Marcon era nata), ed il sindaco di Castelfranco Veneto.
Seguiranno i contributi del dottor Cataldo Abaterusso, di Vincenzina Eduati, infermiera nel reparto di dialisi peritoneale di Castelfranco Veneto,  di alcuni pazienti seguiti dalla struttura castellana e del presidente della neonata associazione, Alessandro Girardi.
A partire dalle 21.15 sarà lasciato spazio alla musica con Bassano Bluespiritual Band mentre durante l’intervallo saranno premiati gli studenti classificatisi 1°, 2° e 3° nel concorso per lo studio grafico del logo dell’associazione.