Mogliano: "Secondo Orfea", spettacolo teatrale sulla vita di Gesù

stampa

Venerdì 4 aprile alle 21 al cinema-teatro Busan di Mogliano Veneto va in scena un’opera teatrale che sta riscuotendo grandi successi, vincitrice nella categoria “professionisti” ai Teatri del Sacro edizione 2013: “Secondo Orfea - Quando l’amore fa miracoli”. E’ la storia di Orfea, una donna che vive a Gerusalemme nell’anno zero. Un tempo difficile per una donna sola, vedova di un centurione romano al seguito di Ponzio Pilato. Le giornate di Orfea si dividono tra il tempio, la fontana, le lenzuola da stendere e quattro chiacchiere con le altre donne. Una vita consumata nella tranquillità all’ombra della sua casa, ma un giorno viene ad abitare vicino a casa sua una coppia di giovani sposi. Lei è incinta. Si chiamano Giuseppe e Maria. Da quel momento la vita di Orfea non sarà più la stessa: i giovani sposi la coinvolgono in quel vortice che sarà la vita del loro bimbo, del quale Orfea si prende cura quando la madre è affaccendata nel quotidiano.
Una visione dei fatti del Vangelo teneramente riletti da una donna semplice, come dovrebbe essere la fede in un Dio fattosi bimbo, ragazzo, adolescente e adulto. Una fede, quella di Orfea, fatta di cibo preparato con cura, di acqua presa alla fontana, di rimproveri benevoli, di cammini lunghi per ascoltarlo, di discussioni con gli scribi, di domande profonde, per difendere questo ragazzo “strano”.
Lo spettacolo è di Margherita Antonelli e Marco Amato, con Margherita Antonelli, regia di Marco Amato, musiche di Serafino Tedesi, produzione Officina Falso Movimento. Biglietti: 8 euro interi, 7 ridotti. Prenotazioni: info@cinemabusan.it, 0415905024.