Festa del pomodoro a Cappella di Scorzè

stampa

Anche quest’anno torna, nella mezza estate del Miranese, il tradizionale appuntamento con la Festa del Pomodoro, giunta alla sua 36ª edizione. Già dallo scorso anno il programma è stato organizzato in modo da differenziare i due fine settimana: il primo, che va dal 24 al 27 luglio, vede serate country (venerdì), salsa (sabato) e spettacoli di cabaret (domenica e lunedì rispettivamente con i “Durei” e “Tuta ‘na Capea”), pensati per giovani e famiglie. Il secondo, dal 31 luglio al 3 agosto, è più tradizionale, con le orchestre del liscio tutte le sere (Linda Biscaro, Renza Glamour, Silvia Urbani e D’Animos Band) con l’aggiunta di Radio Piter Pan il lunedì, quando a chiudere la Festa ci sarà anche il tradizionale spettacolo pirotecnico. Lo sport sarà presente con la quinta “marcia dei pomodori” e dei “pomodorini”, per i più piccoli, dal primo giorno e il 19° torneo di Calcio a 5 il giorno dopo. C’è spazio anche per i motori, con il raduno di camion e trattori la prima domenica (e la gara di aratura) e il raduno motociclistico. Ovviamente al centro della manifestazione c’è il cibo, che è il tema anche di Expo 2015. La prima domenica c’è l’inaugurazione della mostra di prodotti agricoli, quindi il secondo venerdì sarà dedicato alla ricetta del succulento risotto al pomodoro e mozzarella di bufala. Mercoledì 29 la prestigiosa cena con “I colori del gusto nella terra dei Tiepolo” presso il ristorante “Alla Crosarona” (su prenotazione). Come attrazioni permanenti, ogni sera sarà aperta la cucina, fiore all’occhiello della manifestazione, il chiosco giovani con musica, dj resident e tanti cocktail. In Villa Toffolo la prestigiosa mostra d’arte contemporanea “Cenacoli d’arte lungo la Strada del radicchio” organizzata dalla Strada del Radicchio. Infine, il luna park e la pesca di beneficenza con ricchi premi. Per consultare il programma nel dettaglio vi invitiamo a visitare il sito www.prolocoscorze.it o la pagina facebook della Festa.