Italia

Lo ha detto il presidente della Cei, in merito alla decisione della Corte d’Appello di Trento che per la prima volta ha riconosciuto in Italia a due uomini la possibilità di essere considerati padri di due bambini nati all’estero grazie a maternità surrogata.

È stata diffusa nella tarda mattina di oggi la notizia della morte in Svizzera di dj Fabio, da tre anni cieco e tetraplegico. Alberto Gambino, presidente dell’associazione “Scienza & Vita”, invoca un “rispettoso silenzio” e dice no a “strumentalizzazioni ideologiche” per accelerare “l’approvazione del ddl sul fine vita pendente alla Camera”. Francesco D’Agostino, presidente dell’Unione giuristi cattolici italiani (Ugci), parla di “vistosa disinformazione”, ed esorta a tenere distinti eutanasia e testamento biologico.

A proposito del ballottaggio, la Consulta afferma che con l’Italicum “una lista può accedere al turno di ballottaggio anche avendo conseguito al primo turno un consenso esiguo, e ciononostante ottenere il premio, vedendo più che raddoppiati i seggi che avrebbe conseguito sulla base dei voti ottenuti al primo turno”.

È stato firmato ieri al Viminale un “Patto nazionale per un islam italiano” tra i rappresentanti delle associazioni e delle comunità islamiche e il Ministero dell’interno. 20 punti per un accordo che mira a scongiurare il pericolo di un islam fai-da-te e favorire coesione e integrazione sociale. Il ministro Minniti ha parlato di "uno straordinario investimento sul futuro del nostro Paese".

Ivan Da Rios e Marika Freschi, marito e moglie, residenti a Cimadolmo, del Cai di San Polo di Piave, entrambi tra i volontari del Soccorso Alpino, sono accorsi all’hotel subito dopo la valanga. Da giovedì a domenica hanno scavato alla ricerca delle persone rimaste sepolte.

Lo sguardo dei vescovi italiani è sempre fisso sulla “cronaca pesante e perdurante” di questi mesi e che sta interessando il Centro Italia. La neve è la nuova emergenza che va a sommarsi a quella del sisma ma che ha trovato – ancora una volta – pronte tutte le Chiese delle zone colpite. Una “vicinanza solidale”.

“Come Regione – riferisce l’assessore alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin – già nei giorni scorsi eravamo in contatto con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile per dare la disponibilità dei nostri volontari e dei mezzi necessari a raggiungere le zone colpite dal maltempo per il necessario supporto”.

"Nel nostro piccolo continueremo nelle attività di sostegno alle imprese agricole terremotate”.  Le parole sono di Walter Feltrin, Presidente di Coldiretti Treviso che non nasconde il proprio disorientamento nel pensare a chi si ritrova a vivere e lavorare con l’incubo del sisma.

“Il Papa è informato costantemente. So che lui stesso ogni tanto chiama qualche vescovo e qualche realtà, è informatissimo. Non solo invita alla preghiera ma sta stimolando noi come Conferenza episcopale a fare tutto il possibile per far sentire la vicinanza della Chiesa a queste realtà”, afferma mons. Galantino.

l duplice omicidio di Pontelangorino, in provincia di Ferrara, che ha visto come vittime Salvatore Vincelli e la moglie Nunzia Di Gianni, uccisi a colpi d’ascia da Riccardo, il figlio sedicenne, e dal suo amico Manuel, 17 anni, suscita angoscia e interrogativi. Le reazioni del Vescovo e le analisi di alcuni esperti.

Nell’odierna camera di consiglio la Corte Costituzionale ha dichiarato “ammissibile la richiesta di referendum denominato ‘abrogazione disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)'” e “inammissibile la richiesta di referendum denominato ‘abrogazione delle disposizioni in materia di licenziamenti illegittimi'.

Anche a Treviso ci si attiva. I dormitori di via Pasubio e della Caritas funzionano a pieno regime, ma "La Notte dei senza dimora Treviso", nella sua pagina facebook, rinnova l'appello ad aprire spazi riscaldati in città, nel caso ci siano situazioni di emergenza. Domani sera, martedì 10 gennaio, si terrà un incontro dei volontari nell'oratorio di Santa Maria sul Sile.

Ha curato negli ultimi quindici anni i rapporti con i settimanali cattolici della Fisc. Corrado subentra a Domenico Delle Foglie, che guidava l’Agenzia dal gennaio 2013.

Il lavoro, per i giovani in particolare, è il primo problema, per il Presidente, che ricorda i momenti tragici e le emergenze vissute dal nostro Paese nel 2016, ma anche la capacità di reagire e di intervenire per aiutare persone e popolazioni in difficoltà, a cominciare dai terremotati. Mattarella ricorda che il "senso diffuso di comunità costituisce la forza principale dell'Italia, anche rispetto alle tante difficoltà che abbiamo di fronte"

Popolazione italiana in calo di oltre 130mila unità rispetto all'inizio del 2016, giù anche le nascite, mentre la speranza di vita, che resta comunque tra le più alte in Europa, subisce uno stop. I dati dell’annuario statistico. In calo i lettori.

Con 4,6 milioni di poveri assoluti e 1,5 miliardi raccolti per il 2017 si chiude un anno senza precedenti. Attesa per il ddl delega sulla povertà fermo in Parlamento, cresce il Sostegno per l’inclusione attiva (Sia) attivo dal 2 settembre: oltre 50 mila i beneficiari.

Direttore della Voce del Popolo (testata della diocesi di Brescia), coordinerà i giornali diocesani e sarà in carica per il triennio 2017-2019. Tra le “linee d’impegno” per il futuro: “Il confronto con la trasformazione dei nostri media e l’integrazione tra tutta la realtà cartacea e il mondo del web, che avanza sempre di più”.

L’ultimo voto di fiducia prima delle dimissioni del presidente del Consiglio Matteo Renzi dà il via libera alla legge di bilancio, nello stesso testo che era stato approvato alla Camera. Sarà di 450 milioni il Fondo non autosufficienza per il 2017. Sfuma l'ipotesi di arrivare ai 500 milioni complessivi promessi la scorsa settimana dal ministro Poletti.

Nel 2015 sono nati 485.780 bambini, quasi 17mila in meno rispetto all’anno precedente. Una diminuzione in atto da vari anni in Italia (-91mila neonati sul 2008) e che, secondo l’Istat, “prosegue e sembra rafforzarsi nel 2016” visto che “secondo i dati provvisori riferiti al periodo gennaio-giugno 2016, i nati sono 14.601 in meno rispetto allo stesso periodo del 2015”.

Intervento del segretario generale della Cei in apertura dell'assemblea elettiva della Fisc. “Quanto distanti siamo dalla verità!”. Questo l’amaro commento, ripensando a “quanto è stato scritto e detto sulla Lettera apostolica Misericordia et misera. Per questo, “ancor più necessarie sono e saranno le vostre voci". 

Parla Francesco Zanotti, presidente uscente della Federazione italiana settimanali cattolici: “Stiamo attraversando momenti difficilissimi per l'editoria. Nonostante qualche chiusura, noi però non ci abbattiamo e continuiamo ad andare avanti con entusiasmo sia nelle edizioni cartacee sia nelle proposte online”. Un pensiero ai “padri” della Fisc nel 50° anniversario di fondazione: “Saremo sempre debitori per la loro intuizione”.

Quattro i criteri di fondo identificati per gli interventi post terremoto: “un impegno di lungo periodo; accompagnarsi alle Chiese locali e alle Caritas diocesane; partire dagli ultimi, ossia da chi è rimasto ai margini della stessa emergenza”, “mettersi alla scuola dei poveri per maturare relazioni di prossimità, di reciprocità, di speranza, di pace”.