Italia
stampa

Coronavirus, la prima vittima in Veneto a Vo' Euganeo, contagio anche a Dolo

Si allarga l’infezione da Coronavirus in Veneto. Dopo i due casi riscontrati ieri a Vo’ Euganeo, nella notte è stata confermata la positività di un 67enne di Dolo, ricoverato ora a Padova dopo essere stato al pronto soccorso di Mirano e poi nel reparto di rianimazione di Dolo.

Parole chiave: schiavonia (1), coronavirus (394), veneto (462), vo' euganeo (2), dolo (30)
Coronavirus, la prima vittima in Veneto a Vo' Euganeo, contagio anche a Dolo

Si allarga l’infezione da Coronavirus in Veneto. Dopo i due casi riscontrati ieri a Vo’ Euganeo, nella notte è stata confermata la positività di un 67enne di Dolo, ricoverato ora a Padova dopo essere stato al pronto soccorso di Mirano e poi nel reparto di rianimazione di Dolo. Anche per lui il primo test ha confermato la positività: si attende la conferma ulteriore dello Spallanzani di Roma. Le condizioni dell’uomo sono peggiorate.

Nella notte la prima vittima italiana da Coronavirus: è il 78enne Adriano Trevisan di Vo’ Euganeo.

Alle nove del mattino è iniziata la riunione presso la sede della protezione civile di Mestre tra il governatore del Veneto Luca Zaia, la Presidenza del Consiglio dei ministri e la Protezione Civile Nazionale in videoconferenza. Presente fisicamente il ministro per i rapporti con il parlamento, il bellunese D’Incà. In un veloce briefing con la stampa, Zaia ha confermato i tre casi in Veneto, tra cui il nuovo contagiato di Dolo. «Abbiamo i primi duecento risultati dei test tra il personale sanitario dell’ospedale di Schiavonia e chi è venuto a contatto con i contagiati. Sono negativi. Ora ci arriveranno gli altri test. Voglio ricordare che l’ospedale di Schiavonia è chiuso, verrà evacuato nel giro di cinque giorni. La Protezione Civile e gli Alpini hanno già predisposto le tende in prossimità dell’ospedale. Dobbiamo dare indicazioni chiare ai cittadini, con indicazioni di base per evitare di riempire i pronto soccorso di gente che pensa di avere il Coronavirus. Alcune indicazioni, anche banali, come non dare più una stretta di mano per questo periodo o evitare i luoghi affollati».

Poco prima, ai microfoni di Rainews24, Zaia ha spiegato come non ci siano indizi su chi abbia contagiato i due anziani di Vo' Euganeo, che non hanno avuto alcun contatto con persone rientrate dalla zona di Wuhan, epicentro dell'epidemia in Cina.

*La Difesa del Popolo

Coronavirus, la prima vittima in Veneto a Vo' Euganeo, contagio anche a Dolo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento