Italia
stampa

Covid-19, le terapie intensive sono vuote. Positiva un'infermiera del Ca' Foncello e tre migranti alla Serena

Non mancano situazioni preoccupanti, come quelle emerse a Treviso martedì 28 luglio. I casi riguardano, rispettivamente, alcuni ospiti dell’ex caserma Serena, un’infermiera dell’unità operativa di Malattie infettive del Ca’ Foncello (risultata positiva nell’ambito dei controlli effettuati a seguito della positività di un suo contatto stretto, sintomatico) e un operatore di un centro disabili.

Parole chiave: covid-19 (14), coronavirus (770), ulss 2 (86), ca' foncello (83)
Covid-19, le terapie intensive sono vuote. Positiva un'infermiera del Ca' Foncello e tre migranti alla Serena

Crescono i piccoli focolai, aumenta il numero dei nuovi contagiati, ma gli ospedali restano ancora in gran parte vuoti. Questa, a cinque mesi dai primi casi, la situazione del Covid-19 nel nostro territorio e nella nostra regione.

I positivi in Veneto sono 784, circa 150 in una settimana. A Padova ci sono 250 contagiati, a Venezia 114, a Treviso 110. Non ci sono in tutta la regione ricoverati positivi in terapia intensiva, ce ne sono 31 in area non critica (6 al Ca’ Foncello di Treviso, 2 a Dolo).

Non mancano situazioni preoccupanti, come quelle emerse a Treviso martedì 28 luglio. I casi riguardano, rispettivamente, alcuni ospiti dell’ex caserma Serena, un’infermiera dell’unità operativa di Malattie infettive del Ca’ Foncello (risultata positiva nell’ambito dei controlli effettuati a seguito della positività di un suo contatto stretto, sintomatico) e un operatore di un centro disabili.

All’ex Caserma è stato inizialmente sottoposto a tampone un ospite che manifestava lievi sintomi influenzali. A seguito della sua positività sono stati testati due suoi contatti stretti: entrambi sono risultati positivi per cui da domani lo screening sarà esteso a tutti gli ospiti e operatori della struttura.     

L’infermiera, asintomatica, è risultata positiva nell’ambito dei controlli effettuati a seguito della positività, emersa ieri, di un suo contatto stretto, sintomatico. Sarebbe lui, dai primi riscontri epidemiologici, la fonte del contagio della donna, immediatamente collocata in isolamento domiciliare. Oggi, a scopo di massima precauzione, è stato eseguito il test su tutti gli operatori dell’Unità Operativa di Malattie Infettive.

La positività dell’operatore del Centro Disabili, anche lui asintomatico è emersa, invece, nell’ambito dei consueti test di controllo a cui vengono sottoposti gli operatori di queste strutture. Oggi è stata eseguita una sessantina di tamponi, tra ospiti, operatori della struttura e altri contatti stretti dell’operatore.

Fonte: Comunicato stampa
Tutti i diritti riservati
Covid-19, le terapie intensive sono vuote. Positiva un'infermiera del Ca' Foncello e tre migranti alla Serena
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento