Italia
stampa

Rubinato e Puppato con Renzi, Casellato perplessa

Matteo Renzi verso Palazzo Chigi. La direzione del Pd dà il benservito a Letta. Con il voto a favore della Rubinato e della Puppato.

Parole chiave: casellato (14), puppato (9), rubinato (48), renzi (94), pd (45), governo (196)
Rubinato e Puppato con Renzi, Casellato perplessa

Domani mattina, venerdì 14 febbraio, Enrico Letta salirà al Quirinale e rassegnerà le dimissioni da presidente del Consiglio. Questo l'effetto della Direzione del Partito democratico, che a larga maggioranza ha approvato la relazione del segretario Matteo Renzi. Sarà proprio il sindaco di Firenze, con ogni probabilità, a formare il nuovo Governo, con l'obiettivo di durare fino al 2018 e di fare le tanto attese riforme.

Ma la base del partito protesta per il modo con cui Renzi arriva a palazzo Chigi. Quali invece gli umori delle tre parlamentari trevigiane? Simonetta Rubinato e Laura Puppato, che siedono in Direzione, hanno votato a favore della relazione di Renzi. Floriana Casellato, che è invece fuori dal parlamentino del Pd e che fa parte della minoranza interna, appare più tiepida.

L'on. Simonetta Rubinato affida alla sua pagina Facebook le prime reazioni. E si tratta di un appoggio pieno a Renzi, che già aveva sostenuto alle Primarie: "Il Pd oggi, con Renzi, ha accolto la sfida di accelerare i tempi del cambiamento che serve all'Italia e di cui tutti si riempiono la bocca: serve responsabilità, coraggio e discontinuità, sia sul piano delle riforme istituzionali, che su quello delle riforme economiche. Non sarà facile far ripartire la crescita recuperando al più presto lo scollamento delle istituzioni rispetto alla parte produttiva e sociale del Paese che nelle ultime settimane avevano fatto sentire forte il loro crescente disagio".

Più sorprendente, forse l'appoggio di Laura Puppato, dato che la componente di cui fa (o faceva?) parte, quella che fa capo a Filippo Civati, ha invece votato contro. Secondo la senatrice di

Secondo la senatrice di Montebelluna "stanno cambiando il metodo, la logica e anche i rapporti di forza. Inoltre non c'è più spazio per le attese. Servono interventi seri e innovativi sulla scuola, sul lavoro e sulla fiscalità, servono piani per le riforme istituzionali e per il riassetto idrogeologico del territorio. Servono scelte decise, fatte sul solco tracciato e ben definito che renda chiaro quale sia l'obiettivo e l'obiettivo non può, non deve più essere il consenso immediato ne' l'immediato vantaggio specifico".

Continua Puppato: "Non può continuare una stagione di toppe poste qua e là, pur di tenere unita la maggioranza. La società civile lo chiede a gran voce da mesi, da anni, ora spetta al PD avere il coraggio di rompere gli schemi e le modalità del governo Letta e iniziare una vera azione politica riformatrice.

Matteo Renzi saprà garantire questa rottura? "Spero veramente sia così, lo spero per il paese, perché le carte del mazzo stanno finendo. Purtroppo però, per quanto si possa e si debba continuare ad essere ottimisti, dobbiamo anche dirci che deve essere corroborato da fatti comprensibili in modo che l'ottimismo non sconfini nella stupidità". Dunque, governo di legislatura ma a due condizioni: "La prima è che l'iter della legge elettorale si chiuda il prima possibile", la seconda è "un patto chiaro con gli alleati, non si accettano ricatti".

Prese di posizione che, sulle bacheche Facebook delle due parlamentari, non sembrano essere molto apprezzate. Dal canto suo, l'on. Floriana Casellato commenta: "La direzione ha votato. Letta domani salirà al Quirinale per presentare le sue dimissioni. Quindi, successivamente, consultazioni e nuovo incarico di fiducia, verosimilmente a Renzi. Ho seguito la diretta streaming e condiviso la richiesta di Cuperlo di non mettere al voto l'Odg. Si è scelta l’altra via e a quel punto la maggioranza (lettiani a parte) ha deciso di essere coerente e responsabile verso il Segretario e verso il PD. Ora, però, servono scelte, azioni e concretezza, nel rispetto di tuttti, con contenuti seri che motivino questa scelta traumatica. Questa giornata porta con sé molte riflessioni, qualche dubbio, molta fatica. Domenica ci saranno le assemblee di area, in tutta la provincia di Treviso,  per votare la mozione regionale. Conto di incontrare gli iscritti, la nostra base, per ascoltare tutti, confrontarci, e capire insieme dove vogliamo andare".

Rubinato e Puppato con Renzi, Casellato perplessa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento