Mondo

Oggi la Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze. La denuncia di Unicef: 15 milioni di matrimoni hanno per protagonista una minorenne, in un caso su tre si tratta di una bambina con meno di 15 anni.

Dopo il referendum sull'accordo di pace con le Farc in cui a sorpresa ha prevalso il "no", tre esperti provano a chiarirne le cause e a delineare i possibili scenari del dopo voto. Nonostante nel Paese si respiri un clima di sfiducia e restino aspetti problematici non trascurabili, sembra comunque chiaro che il processo avviato per un cessate il fuoco non può più essere interrotto, anche se sarà necessario lavorare ai testi per migliorarne contenuti e termini.

Monsignor Audo, vescovo caldeo di Aleppo, presidente di Caritas Siria, commenta le parole di papa Francesco all'udienza generale di ieri. Parlando di Aleppo il Pontefice ha lanciato un forte monito ai responsabili dei bombardamenti, "dovranno dare conto davanti a Dio”.

La Confartigianato della Marca trevigiana ha  invitato Paolo Magri, vicepresidente dell’Istituto per gli studi di politica internazionale (Ispi) per cercare qualche indicazione per le proprie imprese di fronte all’età delle incertezze, in cui intraprendere diventa complicato

Lunedì 26 settembre arriveranno nella splendi da Cartagena capi di Stato e autorità da tutto il mondo per assistere alla solenne firma del trattato di pace tra governo colombiano e guerriglieri delle Farc. Sei giorni dopo la firma, domenica 2 ottobre, l’ultima parola spetterà ai colombiani. La posizione della Chiesa colombiana in questa intervista a mons. Luis Augusto Castro Quiroga, presidente della Conferenza episcopale.

Un’esperienza estiva straordinaria per sei giovani trevigiani della Caritas tarvisina tra profughi siriani e giovani giordani nella parrocchia di Al-Mafraq, nel nord della Giordania. La testimonianza di Annalisa Milani, che li ha accompagnati

La battaglia per la città sulla Via della seta va avanti dal luglio del 2012. La sensazione diffusa tra la popolazione sotto assedio e che si vada allo scontro finale, come testimonia da Aleppo, l'arcivescovo greco-cattolico, monsignor Jean-Clément Jeanbart che parla di una città ormai allo stremo.

La Comunità di Sant’Egidio chiede "una tregua per liberare gli abitanti da un assedio che li sta uccidendo a partire dai più deboli, dai malati, dai bambini. Si dia priorità alla popolazione, ormai priva di di tutto il necessario". Per l'Unicef due milioni di persone sono senz'acqua.

L'8 agosto 1956 divampava un incendio nel sito minerario Bois du Cazier: 262 le vittime, tra cui 136 italiani, giunti in Belgio in cerca di pane e di una occupazione. La storica dell'Université Libre de Bruxelles ricostruisce i precedenti, contestualizza il disastro e indica un insegnamento concreto da ricavarne: il dovere di prevenire gli incidenti sul lavoro.

Secondo i dati di Amnesty International, dopo il colpo di stato e l’introduzione da parte del governo della legge di emergenza, sono state arrestate 15 mila persone e 45 mila sono state sospese o rimosse dall’incarico.

Le condizioni di vita nei campi profughi sono tali e la burocrazia è così lenta che molti preferiscono tornare in Turchia o addirittura in Siria. È quanto emerge dal rapporto redatto da 40 avvocati di Asgi che hanno visitato 16 centri d'accoglienza. Nel mar Egeo ora c'è di fatto un muro di navi della Nato che impedisce ai barconi di passar.

Due persone questa mattina sono entrati nella chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, vicino a Rouen, città della Normandia e hanno preso in ostaggio il parroco, due suore e due fedeli. Poi sono stati uccisi dalle forze di polizia specializzate della Brigade de recherche e d’intervenction. Il Vescovo Lebrun: “La Chiesa cattolica non può lasciarsi andare alle lacrime, ma si unisce in preghiera e continua a lavorare per la fraternità tra gli uomini. Lascio qui centinaia di giovani che sono l’avvenire dell’umanità, quella vera. Domando loro di non arrendersi alle violenze e di diventare apostoli della civiltà dell’amore”.

Il cardinale invita tutta la popolazione a pregare per le vittime della violenza e del terrore, e in particolare Marx ha presieduto una funzione di suffragio domenica sera a Monaco di Baviera, nel duomo della Vergine Maria-Liebfrauendom.

Povertà ed esclusione privano milioni di bambini del diritto alla sopravvivenza e al cibo: sono 159 milioni quelli colpiti da malnutrizione cronica. Save the Children presenta il rapporto “Unequal portions. Ending malnutrition for every last child”, per tutelare le vittime più vulnerabili.

Riaccesi gli scontri in Sud Sudan tra le fazioni opposte di Salva Kiir, presidente del Sud Sudan, e Riek Machar, vicepresidente. A Juba è guerra. Si parla di 300 vittime tra venerdì 8 e domenica 10 luglio, proprio il giorno dopo l’anniversario dell’indipendenza dal Sudan.

Giunte in Italia le bare avvolte dalla bandiera tricolore dei nostri connazionali vittime dell'attentato di Dhaka. Intervista al nostro sacerdote trevigiano, che ha prestato servizio in nunziatura nella capitale del Bangladesh fino a qualche mese fa e conosceva alcune delle vittime.

"La sensazione è che questa strage sia avvenuta anche con un concorso esterno. Questo attentato cambia la situazione della sicurezza anche perché ha colpito la zona delle ambasciate, quella reputata più protetta. C’è da essere preoccupati”. Lo afferma un missionario.

È un momento storico per la Colombia: dopo quattro anni di trattative lo scorso 23 giugno è stato siglato un accordo per chiudere un conflitto che durava da oltre mezzo secolo. Manca, dunque, davvero poco per arrivare alla firma finale del trattato di pace.Ma la sfida è costruire la pace nel post conflitto. Come spiegano Gianni La Bella (Sant'Egidio) e il salesiano padre Rafael Bejarano, che coordina un progetto per il reinserimento dei bambini soldato.

Claudio Calia è in viaggio verso Erbil, nel Kurdistan iracheno, prima tappa di un viaggio che lo vedrà tenere 4 incontri sul fumetto in 4 centri giovanili gestiti dall’associazione Un ponte per. “Cercavo il gate del mio volo. Poi ho visto una marea di gente correre in direzione opposta alla mia".