Mondo
stampa

Attentato a Strasburgo, l'arcivescovo: "Stessa vertigine di dolore del 2015 a Parigi"

“Ancora una volta, purtroppo una volta ancora, la violenza terroristica ci ha colpito. Ha attaccato Strasburgo, capitale europea. Con la nostra bellissima città, è l’Alsazia ad essere ferita, è la Francia ad essere colpita, l’Europa e tutta l’umanità”. Con queste parole l’arcivescovo di Strasburgo, monsignor Luc Ravel, esprime tutto il dolore e lo choc della sua città.

Parole chiave: strasburgo (6), attentato (81), terrorismo (105), isis (69)
Attentato a Strasburgo, l'arcivescovo: "Stessa vertigine di dolore del 2015 a Parigi"

“Ancora una volta, purtroppo una volta ancora, la violenza terroristica ci ha colpito. Ha attaccato Strasburgo, capitale europea. Con la nostra bellissima città, è l’Alsazia ad essere ferita, è la Francia ad essere colpita, l’Europa e tutta l’umanità”. Con queste parole l’arcivescovo di Strasburgo, monsignor Luc Ravel, esprime tutto il dolore e lo choc della sua città, piombata nella spirale del terrore. L’arcivescovo scrive un comunicato mentre si trova confinato in casa, a pochi passi dai luoghi in cui si è verificato l’attentato e dove – confida – “saremmo potuti essere, l’uno o l’altro. Ho avvertito la stessa vertigine del 2015 a Parigi”. “Vertigine di fronte alla sofferenza delle vittime, delle loro famiglie, di tutti quelli che sono stati colpiti da queste scene infernali. Impiegheranno anni per riprendersi, se si riprenderanno un giorno. Vertigine di fronte al dolore di tutti coloro che subiranno le conseguenze di questo attacco: i nostri commercianti in particolare e tutti gli abitanti della città, ricaduti di nuovo nell’angoscia. Vertigine di fronte alla lucida follia dell’assassino che non deve permettersi di far credere che il suo gesto sia stato razionale o religioso. È assolutamente necessario che tutte le autorità religiose denuncino rigorosamente questo vizioso riavvicinamento tra Dio e il terrorismo”. “In comunione con tutte le vittime e il popolo alsaziano”, a mezzogiorno, sono suonate per 10 minuti a morto le campane in tutte le chiese della città e nella cattedrale. Domani, alle 18, il vescovo presiederà una veglia di preghiera (trasmessa in diretta da Kto) nella cattedrale di Strasburgo a cui sono invitate a partecipare tutte le autorità religiose presenti in Città. Si pregherà per le vittime, le forze dell’ordine e per la pace in tutti i Paesi del mondo.

Fonte: Sir
Attentato a Strasburgo, l'arcivescovo: "Stessa vertigine di dolore del 2015 a Parigi"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento